Scopri il mondo Touring
  • Sponsor
  • In Alta Pusteria su due ruote

Una vacanza a impatto zero per ammirare le Dolomiti da un altro punto di vista

In Alta Pusteria su due ruote

21 Aprile 2016
In Alta Pusteria su due ruote
Tutti in sella, si parte! City-bike, e-bike, mountain-bike: di qualunque tipo di bicicletta si parli, l’Alta Pusteria va incontro alle esigenze di tutti gli amanti delle due ruote, dai più tradizionalisti ai più estremi.
 
Dalla primavera fino all’autunno, i comuni di Sesto, San Candido, Dobbiaco, Villabassa e Braies ospitano migliaia di bike-lovers che vanno alla scoperta dei segreti delle Dolomiti e che apprezzano non solo la bellezza del paesaggio, le piste ciclabili perfettamente curate e i percorsi ottimamente segnalati, ma anche tutti gli speciali servizi dedicati e promossi dagli hotel e dalle strutture ricettive della zona. 
Altro servizio molto apprezzato è la possibilità di pedalare in compagnia di guide esperte che accompagnano i partecipanti nei luoghi più belli e più nascosti dell’Alta Pusteria; mentre chi desidera affittare una bicicletta per una tranquilla gita può rivolgersi ai numerosi punti di noleggio dove il personale esperto consiglia ad ogni ospite il mezzo più adatto.  
Infine, utile e vantaggiosa, è la Bikemobil Card, che consente di utilizzare tutti i mezzi pubblici in tutto l’Alto Adige per uno, tre o sette giorni consecutivi (durante una delle giornate è possibile avere a disposizione una bicicletta a noleggio inclusa nel prezzo).
 
PER LE FAMIGLIE
Principianti, famiglie e gruppi possono usufruire di oltre 105 km di piste ciclabili, dotate di percorsi ampi e ben tracciati. Uno degli itinerari più amati, è senza dubbio quello della pista ciclabile Drava da San Candido a Lienz, in Tirolo: 44 km di pedalata su un tratto semplice e adatto a tutti; e se alla fine si è troppo stanchi per risalire in sella, grazie alla convenzione pubblica locale, si può fare ritorno a San Candido comodamente in treno. Chi invece desidera godersi le meraviglie pusteresi come il Passo Cimabanche, il lago di Dobbiaco, la vista Tre Cime e il lago di Landro, perfetto è il tratto Dobbiaco-Cortina.
 
PER I PIU’ ESPERTI
Ma l’Alta Pusteria è la meta ideale anche per chi è alla ricerca di emozioni adrenaliniche su itinerari impegnativi, come il Giro Bike-Tour, un’avventura indimenticabile che attraversa 4 
montagne con un dislivello di circa 3.500 m.
Altro tracciato molto apprezzato, ideato dal professionista di MTB Roland Stauder, è lo Stoneman-Trail a Sesto, un percorso di 120 km con un dislivello di circa 4.560 m da percorrere in una, due o tre giornate. L’obiettivo? Raggiungere i cinque punti di controllo indicati, raccogliere i rispettivi cinque timbri e, arrivati alla fine, ritirare il meritatissimo trofeo. 
Nella Terra delle Tre Cime c’è spazio anche per le sfide agonistiche su due ruote: il 9 luglio è il momento di affrontare la 22° edizione della Sudtirol Dolomiti Superbike in programma a Villabassa. Un vero e proprio must per chi è appassionato di mountain bike, ma soprattutto per chi è alla ricerca di una sfida estrema su un percorso di 119 km e con un dislivello di 3.822 metri. E domenica 10 luglio anche i piccoli racer possono sfidarsi sulle due ruote nel torneo Junior Trophy con tanti premi per i vincitori.
 
 
Testo sponsorizzato