Scopri il mondo Touring
  • Sponsor
  • Colline Moreniche

Colline Moreniche

2 Dicembre 2016
Le COLLINE MORENICHE sono un angolo di paradiso chiamato anche la Piccola Toscana e il loro ambito territoriale di riferimento coincide con la zona dell’Anfiteatro Morenico del Garda: dal Basso Garda (le cui altezze oscillano dai 100 ai 250 metri sul livello del mare) si incuneano fra la Pianura Padana a sud (Provincia di Mantova) e il Lago di Garda a nord (Province di Brescia e Verona), fino a formare un semicerchio che abbraccia la riva meridionale del Lago di Garda.
Su queste meravigliose colline, formate dalle deposizioni dei ghiacciai, oggi si coltivano la vite e l’ulivo, si respirano storia e cultura, si percorrono in sicurezza chilometri di strade ciclabili costeggiando il fiume Mincio, con tracciati particolarmente adatti alle famiglie.
L’enogastronomia rappresenta un’eccellenza di questo territorio dove si producono oltre a vini DOC, salame tipico, meravigliosi prosciutti e il formaggio a pasta dura che ogni giorno è sulle tavole di tutto il mondo: il Grana Padano. Fra le paste fatte in casa troviamo il capunsèl dell’Alto Mantovanoe i dolci sono il risultato di una trasformazione dei prodotti della cucina popolare come il biscotto fragrante con il farro, la torta di San Biagio, un impasto di mandorle tritate che da Cavriana si è diffuso in tutto il territorio, e l’Anello di San Luigi, specialità di Castiglione delle Stiviere. Questi luoghi sono inoltre ricchi di storia: le Colline moreniche del Garda sono state teatro delle battaglie del Risorgimento italiano che hanno aperto la strada all’Unità d’Italia: in particolare il 24 giugno 1859, durante la seconda Guerra d’Indipendenza, a Solferino e San Martino venne combattuta la battaglia più sanguinosa che risultò decisiva per le sorti della guerra.
 
Nonostante il gran numero di presenze turistiche, le Colline hanno mantenuto l’integrità delle proprie caratteristiche, valorizzate anche dalla vicinanza con il Parco Naturale del Mincio. Tra gli elementi più caratteristici vi è il cipresso che segna la linea di cresta delle colline stagliandosi isolato contro il cielo.
 
Il territorio offre quindi innumerevoli proposte turistiche da quelle prettamente culturali (borghi medioevali, castelli, musei) e paesaggistiche (escursioni a piedi, a cavallo e in bicicletta) a quelle folcloristiche (rievocazioni storiche, sagre di paese, eventi musicali).
 
 
263319
112111
263299
262991
264585
257589
267694
267693
267695
Testo sponsorizzato