Scopri il mondo Touring
  • Home
  • “Poeticamente abita l'uomo...”: l'arte di Pardi a Milano

La mostra, nella sede della Fondazione Marconi, fino al 10 aprile

“Poeticamente abita l'uomo...”: l'arte di Pardi a Milano

di 
Marco Lovisco
27 Febbraio 2014

L'arte come mezzo per dare forma a un pensiero filosofico, intrecciando pittura, disegno e scultura. È questo il cuore delle opere di Gianfranco Pardi, artista milanese di grande cultura, formatosi nell'ambito della poesia, della filosofia e dell'architettura. A due anni dalla sua scomparsa, avvenuta il 2 febbraio del 2012, la Fondazione Marconi inaugura a Milano, giovedì 27 febbraio alle 18, la mostra “Poeticamente abita l'uomo...”, incentrata sulle opere realizzate da Gianfranco Pardi negli anni Settanta.

LA MOSTRA. Si sviluppa su più piani, nelle sale della Fondazione Marconi Arte moderna e contemporanea di Milano. Al primo piano sono ospitati i progetti-studi realizzati con tecnica mista su carta, dal titolo Poeticamente abita l'uomo, oltre all'installazione dallo stesso titolo (in gallery), tratto da un verso del poeta tedesco Friedrich Hölderlin. Il secondo piano è dedicato alle Architetture, realizzate dall'artista dal 1972 al 1975. In queste opere è evidente il connubio tra pittura e scultura, cui si aggiungono elementi come cavi e tensori. In primo piano opere come Sistema (in gallery) e Architettura, 1975 (in gallery).

GIANFRANCO PARDI. Nato a Milano nel 1933, Pardi si dedica a studi che partono dalla poesia e dalla filosofia, indirizzandosi solo in seguito verso l’architettura. Durante gli anni Sessanta elabora uno stile in cui si integrano disegno, pittura, scultura e architettura, caratteristica che contraddistingue il suo percorso artistico. Dal 1967 ha inizio la collaborazione con lo Studio Marconi di Milano e l'artista si dedica alla realizzazione di opere che sono una rilettura delle avanguardie storiche come l'Astrattismo, il Suprematismo, il Costruttivismo e il Neoplasticismo. È il 1986 l'anno della consacrazione, quando Pardi partecipa con una personale alla Biennale di Venezia, alla Triennale di Milano e alla Quadriennale di Roma. Nel 1998 Palazzo Reale a Milano ospita una sua personale, mentre nel 1999 vengono organizzate una serie di importanti mostre in Germania a Francoforte Bochum e Stralsund. Artista indipendente e fuori dal coro, estraneo a scuole e correnti, Pardi muore a Milano il 2 febbraio del 2012.

INFO.

Dove.
Fondazione Marconi Arte moderna e contemporanea
Milano, Via Tadino 15;
tel. 02 29419232
www.fondazionemarconi.org.

Quando
Inaugurazione: 27 febbraio dalle 18
Durata: dal 28 febbraio al 10 aprile 2014

Orari
martedì – sabato, 10-13 e 15-19
Ingresso gratuito