Scopri il mondo Touring

Prosegue il live blog lungo il Po dei cicloturisti del Politecnico

Vento. Giorno 8. Da Ferrara ad Adria

di 
Paolo Pileri
15 Giugno 2014

Per VENTO Bici Tour 2014 oggi è il giorno dell'incontro con il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo. Una giornata chiave per capire quali passi per il suo futuro. Cominciamo dal mattino, ovvero dalla torta Vento di Marco e Roberta, gestori dell'agriturismo "Ai frutti di una volta" a Ferrara, che stanno investendo per migliorare l'accoglienza dei cicloturisti che ci saranno, ma che ancora sono pochi. Prima dell'incontro con il ministro, Vento è ospite del nascente mercato della terra di Slow food al baluardo delle mura a Ferrara.

Ma veniamo all'incontro con il ministro Dario Franceschini. Ore 16, canottieri di Ferrara. Al ministro mostriamo le videointerviste dei sindaci del Po raccolte durante il tour: tutti chiedono la realizzazione di Vento e ognuno ha una nuova buona ragione per farlo e per sostenerlo. Franceschini ascolta e interviene dicendo, senza mezze parole, che Vento va realizzata: è un progetto positivo, utile e poco costoso rispetto ai vantaggi attesi. La proposta che arriva è di lavorare "subito e presto" così da convocare una conferenza dei servizi e dare concretamente inizio alle fasi di progettazione e realizzazione. Un ottimo risultato per il progetto e per tutti coloro che hanno aderito.

Questo è il messaggio che portiamo ad Adria, sotto una pioggia torrenziale e al cospetto di una sala gremita di cittadini e istituzioni pronti ad ascoltare il progetto. Adria è la sede di un museo archeologico tra i più importanti e belli di Italia, ma ancora una volta tra i meno conosciuti e visitati. Ancora una volta una più che buona ragione per realizzare la dorsale cicloturistica Vento e per ribadire che si tratta innanzitutto di un progetto di paesaggio. Buon vento, Adria. Buon vento Ministro Franceschini. Da oggi inizia una nuova fase.