Scopri il mondo Touring

Trenitalia, Italo, FlixBus e GoGoBus in gara per offrire collegamenti verso le stazioni sciistiche

Vacanze in montagna: le novità per andare in treno e in bus

di 
Renato Scialpi
12 Dicembre 2017

Può sembrare un paradosso. L’auto più richiesta del momento è il suv, ovvero un veicolo a ruote alte, adatto ai viaggi su strade poco agevoli, in teoria con gomme ognitempo e trazione 4x4. Però i più importanti operatori di trasporto collettivo fanno a gara nell’offrire collegamenti perché gli appassionati di sport invernali possano lasciare a casa l’auto. Un nonsenso? Affatto: in primis perché tra chi frequenta la montagna c’è una fetta significativa di pubblico attenta all’ambiente. E, per esempio, chi viaggia con FlixBus può scegliere con un modesto supplemento di compensare l’impatto delle emissioni di CO2. In ogni caso bus e treni inquinano ben di meno dell’auto privata.

GUIDARE D'INVERNO? NO, GRAZIE
Senza entrare in dettagli, c’è poi da dire che una bella percentuale dei suv circolanti ha rinunciato da tempo alla trazione integrale. E che altrettanti proprietari ignorano l’esistenza delle gomme invernali. Risultato: due dita di neve sulle strade e il viaggio diventa un calvario. Per non parlare del problema dei parcheggi (a pagamento!) nelle stazioni di sport più note. Quanto al trasporto dell’attrezzatura, la pratica del noleggio sul posto ne fa storia passata.

TRENI E BUS A CACCIA DI NUOVI CLIENTI: IL CASO TRENITALIA
Apre le danze Trenitalia che tra le novità della stagione invernale annuncia una raffica di servizi degli autobus FrecciaLink (fino al 31 marzo) nei giorni di venerdì, sabato e domenica: per Ortisei, S. Cristina e Selva di Val Gardena da Bolzano e per Canazei, Moena e Vigo di Fassa da Ora (Bz) in connessione con le Frecce da/per Bologna, Firenze e Roma; per Cortina D’Ampezzo da Venezia con le Frecce da/per Bologna, Firenze, Roma,  Brescia, Milano, Torino; per Courmayeur da Torino in connessione con le Frecce da/per Roma, Firenze, Bologna, Milano; per Madonna Di Campiglio, Trento e Verona in connessione con le Frecce da/per Roma, Firenze, Bologna (a Trento), Milano e Brescia (a Verona). Info: trenitalia.com



LA REPLICA DELLA CONCORRENZA, FIRMATA ITALO
Tre le proposte di Italo con il servizio di autobus granturismo Italobus (fino al 30 aprile): da Verona a Canazei quotidiano con tappe a Rovereto, Trento, Cavalese, Predazzo, Moena, Vigo di Fassa, Pozza di Fassa; da Torino a Courmayeur con fermata ad Aosta (da venerdì a lunedì); da Venezia Mestre per Cortina d’Ampezzo con tappa a Treviso (da Venezia Mestre a Cortina dal venerdì alla domenica e da Cortina a Venezia Mestre dal sabato al lunedì). Info: italotreno.it



FLIXBUS. PER FARE SPORT ANCHE ALL'ESTERO
Gli autobus verdi di FlixBus collegano già tutto l’anno le città con mete sciistiche molto note, in Italia ma non solo. Restando entro i confini nazionali si possono citare: Courmayeur (raggiungibile da otto città, tra cui Milano, Torino, Genova, Bologna e Firenze), Merano (collegata, fra le altre, con Milano e Torino), o Cortina d’Ampezzo (da Venezia e Verona, oltre che da Milano e Bergamo). Chi invece preferisce l’estero trova collegamenti per Innsbruck, Villach e Klagenfurt, in Austria, o per Splügen e Coira, in Svizzera. In più, dal 22 dicembre fino ai primi d’aprile, ogni weekend FlixBus propone servizi con trasporto gratuito dell’attrezzatura da sci verso nove località trentine in val di Sole e val Rendena, come Madonna di Campiglio, Pinzolo e il Passo del Tonale dalle principali città della Lombardia (tra cui Milano, Bergamo e Brescia); da Torino, Milano e Bologna, oltre che da Pescara e numerose città della Puglia, si possono raggiungere Bardonecchia e Oulx, in val di Susa; da Bergamo, Milano e Novara sono attive le corse per Cervinia. Sempre in Val d’Aosta, dal 22 dicembre sarà collegata con Milano e Novara anche Pila. Info: FlixBus.it.

Per i soci Tci, sconti sui ticket FlixBus: qui i dettagli. 



GOGOBUS PUNTA SULLA NEVE. E GLI APPENNINI
Anche la piattaforma social di bus sharing GoGoBus punta sulla neve. Tra le sue offerte, fino al 31 marzo, lo SkiBus Courmayeur da Milano, lo SkiBus Montecampione da Bergamo, lo Skibus Piemonte da Genova per San Giacomo-Lurisia. E poi, lo Skibus Cimone, in partenza da Bologna per Sestola e lo SkiBus Abruzzo da Roma per Campo Felice/Ovindoli. Modalità, partenze e orari, sul sito gogobus.it.