Scopri il mondo Touring

Sei appuntamenti da marzo a maggio sulla linea Saline di Volterra-Cecina

Un treno letterario in Toscana. Tra Etruschi e Cassola

di 
Stefano Brambilla
10 Marzo 2016

Si parla tanto di ferrovie minori come potenziale volano per il turismo - tra l'altro, dal 6 marzo al 6 aprile è in corso il mese delle ferrovie dimenticate, promosso da Co.mo.do, la Confederazione per la Mobilità Dolce (qui la nostra notizia). Ecco allora che l'iniziativa di Toscana libri, portale della cultura toscana, è davvero da applaudire.

Toscana libri ha infatti organizzato sei giornate su quello che è stato definito un "treno letterario". I binari sono quelli della tratta Saline di Volterra - Cecina, tra le province di Pisa e Livorno, una zona meno nota rispetto ad altre della Toscana, eppure ricca di paesaggi suggestivi e di attrazioni. Il treno porterà alla scoperta di Cecina e di Volterra, dove verranno organizzati visite guidate e incontri con autori e scrittori, ogni volta diversi a seconda del tema scelto. Una bella occasione per scoprire il territorio e le sue tante storie, sia per i residenti sia per i turisti.


LE DICHIARAZIONI
"Abbiamo scelto di valorizzare il treno e farlo diventare una 'leva' culturale - ha spiegato l'assessore regionale a trasporti e infrastrutture Vincenzo Ceccarelli. "La Regione Toscana ha riattivato alcune linee ferroviarie poco utilizzate nel quotidiano, ma di grande valore storico-culturale e sociale e lo ha fatto con il preciso intento di renderle uno strumento di valorizzazione e promozione delle risorse locali. La Cecina- Saline  collega due luoghi di grande bellezza e ricchi di spunti per riflessioni storiche o letterarie oltre ad esser stata essa stessa protagonista di un'opera di Cassola, Ferrovia locale". Il progetto rientra tra i quattro cofinanziati dalla Regione con il bando per la promozione delle Ferrovie minori. Oltre a questo sono stati realizzati interventi di valorizzazione delle linea Porrettana, della Siena-Grosseto e dell'Arezzo-Stia.



GLI APPUNTAMENTI
Si parte domenica 13 marzo con un itinerario sulle orme di Carlo Cassola, lo scrittore che ha dimorato a lungo nel Volterrano e ha percorso più volte proprio la tratta ferroviaria Saline-Cecina. A presentare Cassola, nella sala consiglio del Palazzo Comunale di Volterra, sarà Daniele Luti.

Il tema di domenica 3 aprile saranno invece gli Etruschi: previste la visita guidata al Museo Guarnacci di Volterra, tra i più belli d'Italia, e la presentazione del libro “La musica perduta degli etruschi” (Edizioni Effigi) di Stefano Cocco Cantini e Simona Rafanelli.



La storia romana di Volterra sarà il tema di domenica 10 aprile. Previste la visita guidata al Teatro Romano, all'Acropoli Etrusca e agli scavi dell'Anfiteatro e la presentazione del libro “Il console” (Guanda) di Marco Vichi.

Si torna a parlare di Etruschi domenica 24 aprile, con focus su Cecina e sulla Val di Cecina. In questa giornata saranno organizzate la visita guidata al Museo Archeologico di Cecina e la presentazione del libro “Il segno dell’aquila” (Longanesi) di Marco Buticchi.

La Villa Romana di San Vincenzino, a Cecina, sarà invece la protagonista di domenica 8 maggio. Il libro presentato in questa occasione ha come tema proprio il sito archeologico e si intitola “La villa romana dei Cecina a San Vincenzino” (Felici Editore). Presenterà Fulvia Donati.

Infine, il treno letterario si conclude domenica 29 maggio, con un nuovo itinerario sulle orme di Carlo Cassola. Daniele Luti questa volta porterà alla scoperta dei luoghi dello scrittore a Marina di Cecina.

INFORMAZIONI
Per informazioni, programma completo e prenotazioni basta scaricare il depliant allegato.