Scopri il mondo Touring

Il questionario di Touring sul ministero della Cultura

Un ministero per la Cultura?

di 
Tino Mantarro
31 Gennaio 2013

Un ministero per la Cultura. E' questa la proposta lanciata sulle pagine del Corriere della Sera da Ernesto Galli della Loggia e Roberto Esposito che ha suscitato il dibattito sull'opportunità di istituire o meno un ministero della Cultura nel nostro Paese. Un ministero che vada oltre l'attuale ministero per i Beni e le attività culturali, quel Mibac istituito nel 1998 con il compito di tutelare il patrimonio culturale e ambientale e promuovere lo sport e lo spettacolo ma oggi svuotato di significato e soprattutto di fondi (oggi ne gestisce la metà del 1998). Piuttosto un ministero che parta dalla constatazione che "l'attuale crisi dell'Italia oltre che economica e politica è prima di tutto una crisi di identità e cioè in definitiva una crisi culturale". E dunque propria dalla cultura parta per rilanciare il sistema Italia, facendosi propulsore di una valorizzazione (anche economica) di una ricchezza straordinaria e unica che l'Italia possiede in quantità straordinaria ma che non è sufficientemente tutelata e sviluppata.


E voi, cosa ne pensate? Siete favorevoli all'istituzione di un ministero della Cultura? Rispondete al nostro questionario.

_________________


1. Siete favorevoli a istituire un ministero della Cultura?

2. A che posto mettereste la difesa della cultura tra le priorità del nuovo Governo?

3. Quale l'azione più urgente che il nuovo ministero dovrebbe intraprendere?

- La tutela del patrimonio ambientale.

- La conservazione dal patrimonio artistico

- La valorizzazione del patrimonio

- L'investimento sui giovani artisti

4. Su quale settore investireste per far ripartire la cultura italiana?

Cinema? Arte contemporanea? Design? Restauro dei beni archeologici? Altro?

5. Chi mettereste a guida del nuovo Ministero?