Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • >
  • Tutta da scoprire la linea verde tra Lombardia, Veneto e Trentino

Un progetto finanziato dalla Ue per vivere a contatto con la natura

Tutta da scoprire la linea verde tra Lombardia, Veneto e Trentino

15 Settembre 2014
L'idea è tanto semplice quanto innovativa: collegare fra di loro attraverso un’ipotetica “linea verde” i territori che si sviluppano attorno ai laghi di Garda, Iseo, Idro e Ledro e che si sentono accumunati da una vocazione per la ruralità e per il vivere in sintonia con la natura. Un progetto che sta prendendo piede grazie ai finanziamenti della Unione Europea: ecco i dettagli.
 
IL TERRITORIO COINVOLTO  DA GREEN LINE
A essere coinvolti nel progetto Green Line sono i territori dell’Alto Garda e la Val di Ledro, il Monte Baldo, le Colline moreniche mantovane, la Valle Sabbia e il Garda bresciani e il Sebino e la Val Trompia vicini al Lago di Iseo. Territori molto conosciuti per le loro coste ma che nascondono all’interno tesori ricchi di tradizione, artigianato, sport e prodotti eno-gastronomici. Ecco quindi la volontà di riferirsi a un turistache sceglie di andare in vacanza senza lasciare a casa l’attenzione per l’ambiente, gli usi e i costumi del territorio e i prodotti di filiera locale. In poche parole, l'obiettuvi è quello di valorizzare il territorio attraverso un’interazione diretta e responsabile con tutte quelle che sono le sue eccellenze.
 
I PROMOTORI DI GREEN LINE
Il progetto è portato avanti da alcuni GAL (Gruppi di Azione Locale) – enti finanziati dell’UE per promuovere lo sviluppo rurale e la collaborazione fra territori – e coinvolge anche due partner stranieri presenti sul lago Balaton (Ungheria) e in Aquitania (Francia). Green Line è infatti un progetto finanziato dall’Unione Europea attraverso il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale, nell’ambito dei progetti di Cooperazione Transnazionale Leader 2007-2013 - PSR Misura 421. Il progetto è promosso attraverso anche la collaborazione dei Consorzi Turistici della zona grazie ai quali Green Line ha avuto anche modo di proporsi al pubblico internazionale in alcune importanti  fiere di settore (es. ITB di Berlino, Touristik & Caravaning di Lipsia).
 
 
PER SAPERNE DI PIU'
Per conoscere e accedere all’offerta turistica rurale Green Line basta connettersi al sito www.gardagreentourism.eu, attraverso il quale è possibile entrare in contatto diretto con tutti gli aderenti al progetto tramite anche la cartina interattiva, sfogliare il catalogo in tre lingue differenti (italiano, inglese e tedesco), pianificare la propria vacanza grazie agli itinerari suggeriti e prenotare il proprio soggiorno direttamente attraverso il portale di teleprenotazione on line. Oltre a ciò, a partire da quest’autunno coloro che giungeranno presso le strutture Green Line potranno usufruire della  Green Line Card, una card promozionale attraverso la quale sarà possibile godere di sconti e servizi riservati esclusivamente al turista green.
 
UN APPUNTAMENTO DA NON PERDERE
Infine, per chi fosse in cerca di una ghiotta occasione per poter entrare in contatto con il mondo di Green Line, dal 20 al 28 settembre 2014 a Salò si terrà Terra! -  Festival dei Territori Rurali, un’iniziativa promossa dal Gal – GardaValsabbia (capofila del progetto Green Line) e che vede coinvolti tutti i territori dell’entroterra gardesano i quali attraverso conferenze, degustazioni ed eventi culturali avranno la possibilità di mettere in mostra tutte quelle che sono le loro ricchezze e il loro patrimonio rurale.
 
Nella gallery fotografica in alto:
- Il Santuario Madonna della Corona si trova a Ferrara di Monte Baldo (Vr) - foto archivio Gal
- Una panoramica dall'alto sul paese di Gargnano (Bs) - foto Demetrio Righetti
- Prodotti locali - foto archivio OlioCRU
- Treviso Bresciano e il lago d'Idro (Bs) - foto Raffaele Vezzola
- Le Pertiche (Comuni di Pertica Alta e di Pertica Bassa), Val Sabbia (Bs)
- Nei pressi di Muslone (Bs) - foto Demetrio Righetti
- Rifugio Barana al Telegrafo (Vr) - foto Cristiano Pastorello, archivio CMB
- Arrampicata sopra Riva del Garda (Tn) - foto Angela Trawoeger - Giampaolo Calza