Scopri il mondo Touring

Dal Gargano a Castel del Monte, passando per la Valle d'Itria, ecco i tre patrimoni Unesco della regione

Tre luoghi da non perdere in Puglia

5 Agosto 2015
Lasciatevi incantare dall’arte in Puglia. Non solo mare: la Puglia è una regione d’arte e cultura con i suoi tre siti Unesco, che vi proponiamo in questa notizia, e i 250 beni culturali da visitare gratuitamente ogni sabato sera, d'estate (nell'ambito del programma Puglia Open Days 2015).
 
CASTEL DEL MONTE, CAPOLAVORO MEDIEVALE
Imperdibile Castel del Monte, il primo Patrimonio dell’Umanità dell'Unesco che vi presentiamo, troneggia solitario e imponente a 540 metri di altezza nelle campagne di Andria. Simbolo della Puglia Imperiale, terra di castelli e cattedrali nella Valle del fiume Ofanto, è un capolavoro dell'architettura medievale, emblematica espressione della variegata personalità del suo committente, Federico II di Svevia.
Austero, solenne, dal fascino esoterico, di certo non fu una rocca difensiva, forse fu pensato come residenza di caccia o come centro per dotti intrattenimenti sulla matematica e l'astronomia. In estate, visitatelo al tramonto, lo spettacolo è assicurato.
 
Orario di apertura al pubblico: 1 ottobre-31 marzo, 9:15-18.30 (chiusura della biglietteria 18); 1 aprile-30 settembre 10.15-19.30 (chiusura della biglietteria 19.15).
Gratis la prima domenica del mese; in estate, fino a settembre, apertura straordinaria il sabato sera dalle 20 alle 23 (gratis fino al 10 agosto, poi a pagamento) nell'ambito di Puglia Open Days.
Altre informazioni: www.casteldelmonte.beniculturali.itwww.viaggiareinpuglia.it per Open Days.


 
ALBEROBELLO E IL MUSEO DEL TERRITORIO
Muretti a secco, vigneti e uliveti: così appare la Valle d’Itria, una terra autentica e per assaporarla bisogna attraversare borghi come Alberobello, Patrimonio dell’Umanità con i suoi 1400 trulli realizzati a secco con pietre sovrapposte e tetto a forma di cono, molti dei quali aperti oggi all’ospitalità (il borgo è anche Bandiera arancione Tci per le sue qualità turistiche e ambientali). Muovetevi tra le strette e tortuose stradine e arrivate al Trullo Sovrano, il più grande, a due piani e non perdete il Museo del Territorio di Casa Pezzolla, con reperti, attrezzi e testimonianze delle tradizioni di questi luoghi.

Per maggiori informazioni, ecco la scheda del paese sul sito di Bandiere arancioni
Per tutta l'estate, nell'ambito di Puglia Open Days (www.viaggiareinpuglia.it), ogni sabato sera dalle 20 alle 23 si può visitare gratuitamente il Museo del territorio di Casa Pezzolla e scoprire la bellezza del centro storico in compagnia di guide esperte. Ad agosto visite animate For Kids, dedicate ai più piccini.

 
MONTE SANT'ANGELO, IL SANTUARIO DELL'APPARIZIONE
E per i più devoti, ma non solo, tappa obbligata il Gargano, nella parte più settentrionale della Puglia dove troviamo il terzo sito Unesco pugliese, il Santuario di San Michele Arcangelo, da oltre quindici secoli un riferimento per tutto il mondo cristiano. Attraversate il quartiere Junno di Monte Sant’Angelo, oltrepassate il portone in bronzo del 1076, scendete la scala scavata nella roccia e arrivate nella Sacra Grotta, dove nel 490 apparve l’Arcangelo.

Orario di apertura al pubblico: da luglio a settembre, feriali 7.30-19.30, festivi 7-20; negli altri mesi, feriali 7.30-12.30 e 14.30-19 (17 da novembre a marzo), festivi 7-13 e 14.30-20 (19 da novembre a marzo).
 
Per tutta l'estate, nell'ambito di Puglia Open Days (www.viaggiareinpuglia.it), apertura straordinaria ogni sabato sera dalle 20 alle 23.