Scopri il mondo Touring

Dalla pianura Padana alla Sicilia, per tutta la famiglia

Tre idee per pedalare a settembre e ottobre

13 Settembre 2016
 

Settembre e ottobre sono mesi adatti per pedalare all'aria aperta, magari anche con tutta la famiglia. Ecco tre consigli per esplorare il nostro Paese in sella a una bicicletta in queste prime settimane d'autunno. 
 
1. IN TOSCANA LUNGO IL SENTIERO DELLA BONIFICA
La parte orientale della Toscana è spesso trascurata a favore della Maremma, del litorale Pisano, della Val d'Orcia. Eppure presenta molte attrattive interessanti: per esempio il Canale Maestro della Chiana, tra Arezzo e Chiusi, che racconta i giorni quando l'area era una grande palude e fu trasformata in un grande centro agricolo.

La storica opera di bonifica iniziata nel XVI secolo trasformò infatti la Val di Chiana in territorio di coltivazioni di frutta, di olio, di vino e di allevamento della chianina. Oggi il Canale che ricorda quella bonifica è fiancheggiato da un sentiero ciclopedonale in terra battuta lungo 62 chiolometri, cui si uniscono i 12 che arrivano al sito archeologico del Sodo a Cortona. Lo si può percorrere appunto a piedi o in bici; non ci sono dislivelli e perciò è adatto a tutta la famiglia.

Numerosi lungo il percorso i punti di noleggio e di assistenza (foto sotto: fonte Bicitalia). 


2. DA VENEZIA A MANTOVA IN BICI E BARCA
Questo è un tour davvero originale, che magari qualcuno s'immagina non essere neppure possibile. E invece andare dalla laguna di Venezia fino a Mantova non solo è possibile, ma è anche facile: basta avere una settimana di tempo e affidarsi alle cure di Girolibero, il tour operator specializzato di cui il Touring Club Italiano è partner. 

Il tour viaggia sia in bicicletta sia in barca, dove si mangia e si dorme: un modo ideale per scoprire la pianura Padana, soprattutto adesso che il Solleone lascia il posto alle temperature più miti dell'autunno. Si visitano le principali città d'arte, ci si rilassa percorrendo il Po, si pedala con tutta facilità dalle anse del grande fiume fino alle piazze dei paesi e ai monumenti delle città. E per chi non avesse tempo a disposizione? Il tour proposto può essere lo spunto anche per gite di un weekend: per esempio intorno a Ferrara, città ciclabile per eccellenza. 

Per saperne di più, basta andare direttamente sul sito di Girolibero
 
 


3. IN SICILIA TRA LE SALINE, SEGUENDO I FENICOTTERI
A chi volesse trascorrere un weekend o un finesettimana lungo in Sicilia consigliamo la parte occidentale dell'isola, che in questi mesi regala il meglio di sè. La provincia di Trapani, infatti, spesso trascurata, è una delle più belle e ricche di tutta la Trinacria: a partire dal capoluogo per arrivare alle cittadine di Marsala e Mazara del Vallo, ai templi di Selinunte e di Segesta, all'isoletta di Mozia, al paese-gioiello di Erice.

Tutta la costa è percorribile in bicicletta, su tracciati adatti anche a tutta la famiglia. Noi suggeriamo soprattutto il facile percorso che unisce Trapani alle sue saline, a sud della città; o il giro delle saline noleggiando in loco, per chi preferisse fare poca strada; o ancora il percorso che giunge fino all'imbarcadero di Mozia, per chi di strada ne preferisse molta. L'area delle saline è davvero splendida, sia dal punto di vista naturalistico sia da quello storico e paesaggistico; e settembre è il mese ideale, quando il lavoro nelle saline è alla sua conclusione e gli uccelli migratori cominciano ad arrivare, spostandosi verso sud. Le saline regalano sempre avvistamenti di fenicotteri, che uniti al fascino del mulino e delle vasche al tramonto... 

È possibile noleggiare biciclette sia in loco sia a Trapani e negli alberghi vicini. Consigliamo di affidarsi ai consigli e alle visite guidate sia dei ragazzi del Wwf (la saline è una riserva statale e oasi del Wwf) sia dell'associazione Saline e Natura