Scopri il mondo Touring

La montagna al centro dell'evento dell'Università statale e del CAI con il patrocinio del Touring

Tre giorni di Cime a Milano

di 
Piero Carlesi
2 Novembre 2016
Dal 3 al 5 novembre si terrà la prima edizione di Cime a Milano, Incontro con la montagna tra sogni e opportunità, il cui vasto programma - gratuito e aperto a tutti – si svolgerà nella sede storica dell'Università Statale dei Milano in via Festa del Perdono 7.
 
 
L'evento, organizzato dalla stessa Università statale in collaborazione con Unimont, l'Università della Montagna con sede a Edolo, e dal Club Alpino Italiano, ha il patrocinio del Touring Club Italiano.
 
Numerosissimi gli eventi tra il 3 e il 5 novembre: chi vorrà partecipare potrà provare l'arrampicata sulle pareti artificiali allestite all'interno dell'Ateneo, oppure partecipare a incontri e convegni su rifugi, sentieri, glaciologia, esiti scientifici di spedizioni, dissesto idrogeologico, turismo dolce e rispettoso, modelli di vita e di produzione compatibili con l’ambiente montano. In programma poi nella tre giorni diversi laboratori su temi quali il giornalismo, le nuove professioni e le guide alpine, la coralità, l'alimentazione, la medicina di montagna e il soccorso nelle Terre alte.
 
 
Spazio anche al cinema con la collaborazione e le proiezioni curate dal Trento Film Festival e a un'esperienza di nordic walking attraverso il Parco Sempione. Anche il recente e tragico terremoto del Centro Italia sarà tema di approfondimenti, in particolare nel convegno di venerdì 4 novembre "La montagna che sussulta: dal Nepal all'Appennino". Sempre il 4, al mattino, un momento speciale sarà dedicato agli alunni e ai docenti delle scuole.
 
 
Spazio infine all'alpinismo con due serate speciali che il 4 e 5 permetteranno al grande pubblico di incontrare Nives Meroi, Luca Schiera e Simone Pedeferri. Questi due appuntamenti serali saranno inoltre dedicati alla solidarietà verso le comunità dell’Appennino a seguito del terremoto, con la possibilità di partecipare con una donazione che sarà destinata a tale causa attraverso la raccolta fondi promossa dal CAI.