Scopri il mondo Touring

Le città europee più visitate e la loro diffusione su Facebook

Se Berlino ha molti più amici di Londra

di 
Luca Bonora
28 Settembre 2011

"Ci sei su Facebook?" è diventato ormai il congedo più frequente tra due amici che si rivedono dopo qualche tempo. Come a dire, tutto quello che non ci siam raccontati ora, possiamo vederlo sul profilo dell'altro. In questa sorta di curriculum virtuale dove ognuno riporta e racconta le esperienze – serie o facete – che più gli aggradano, da tempo non sono più presenti solo le persone, ma anche gruppi, associazioni, aziende, città, Paesi. E il turismo? Non manca di certo. Siamo andati a curiosare tra le pagine delle 10 città europee più visitate (i dati sono quelli raccolti dal centro Studi Tci per TurisMonitor 2011 e vedono saldamente sul podio Londra, Parigi e Roma), e abbiamo scoperto che...


 


Anzitutto, che Facebook piace, serve ma non è un must. È solo un altro mezzo per promuoversi turisticamente, alla pari del sito internet dedicato, anche se permette un maggiore dialogo con gli utenti. Certo, gestire una bacheca cui hanno accesso 897mila utenti non deve essere semplice, per Berlino, la pagina ufficiale della capitale tedesca, che dà info a 360°, anche turistiche. A contenderle la leadership è Parigi, che se sulla pagina di promozione italiana ha 82.000 amici, in quella francese ne ha 10 volte tanto, 826.000 (e Disneyland Paris 1.321.000). Madrid, difficile da localizzare fra decine di pagine dedicate al Real, vanta quasi 20.000 amici per la pagina ufficiale spagnola. La cugina Barcellona invece piace a 58.500 persone, e in una pagina tutta italiana.




Numeri importanti anche per Vienna, che piace a 227.000 utenti nella versione tedesca e a ben 113.000 per la pagina tutta italiana. VisitLondon (nella foto, Il Millenium Bridge) ha 52.600 amici, mentre un dei musei più importanti della città, la Tate Gallery, ne ha oltre 300mila. VisitDublin piace a 10.500 persone, Praga è... assente, o perlomeno, non riusciamo a trovarla, né in italiano né in ceco. Disattenzione nostra o assenza loro? Se qualche lettore può chiarirci il dubbio, è il benvenuto. Infine, il fanalino di coda è Roma: Turismo Roma, pagina ufficiale italiana, non raggiunge i 1.300 amici. Campanilisticamente, potremmo dire che non ne ha bisogno, perlomeno in Italia. Ma ne siamo sicuri?