Scopri il mondo Touring

Una gara infinita per toccare il cielo con un dito. Con Emirati e Cina sempre testa a testa

Quali sono i grattacieli più alti del mondo?

di 
Barbara Gallucci
2 Dicembre 2016
 
È una gara tra medio e lontano Oriente quella dei grattacieli più alti. Tra i primi cento nel mondo, solo 21 sono in "Occidente" dei quali 17 negli Usa (con una gara interna tra i 7 di New York e i 6 di Chicago), tre sono a Mosca e uno a Londra (il celebre The Shard di Renzo Piano che il principe Carlo chiama la saliera). Ormai l'obiettivo degli architetti sembra proprio quello di voler toccare il cielo con un dito e la sfida è a colpi di progetti ed eccessi.
 
 
I PRIMI DIECI... PER ORA
Vince la medaglia d'oro, almeno fino adesso, il Burj Khalifa di Dubai con 828 metri che, nel giro di qualche anno, sarà superato dalla Jeddah Tower in Arabia Saudita: gli architetti Smith e Hill vogliono farla crescere fino a un chilometro. Ben distanziato il secondo grattacielo, ovvero la Shanghai Tower, alta “solo” 632 metri, seguita dalla Makkah Royal Clock Tower della Mecca (601 metri). Al quarto posto il primo edificio americano, l'One World Trade Center di New York con i suoi 541,3 metri che vanta anche il punto panoramico della città più alto, al 102esimo piano.
 

Jeddah Tower, Arabia Saudita
 
Seguono i grattacieli Guangzhou Ctf Finance Centre di Canton (530 metri), il Taipei 101 (508 metri), il Shanghai World Financial Center (492 metri), l'International Commerce Centre di Hong Kong (484 metri), le Petronas Twin Towers di Kuala Lumpur (451,9 metri) e la Zifeng Tower di Nanchino (450 metri). Quindi nell'ordine: Cina, Taiwan, Cina, Hong Kong, Malesia e di nuovo Cina.
 
Burj Khalifa, Dubai
 
PIÙ VICINE A CASA
Dieci piani costruiti con il telaio metallico per 42 metri di altezza. La rivoluzione edilizia verticale cominciò così, nel 1885, a Chicago con la costruzione dell'Home Insurance Building. Già nel 1931 fu abbattuto e sostituito da un edificio ancora più alto. Da allora ne son passati di mattoni sotto i ponti e la gara per grattare i cieli non si è più fermata.

In Italia il primo palazzo, in ordine temporale, a essere considerato un grattacielo fu la Torre Piacentini di Genova terminata nel 1940. Oggi è la Torre Unicredit di Milano la più alta, ma con i suoi pur dignitosi 231 metri è ben lontana anche dall'unico grattacielo dell'Europa occidentale nella classifica dei primi cento, lo Shard londinese (306 metri).
 
Shard, Londra
 
Nel vecchio continente è Mosca a tenere alta la bandiera delle costruzioni che puntano in alto con la Oko Residential Tower (353,6 metri), con la Mercury City Tower (338,8 metri) e la Stalnaya Vershina (308,9 metri), ma per il resto rimaniamo ben ancorati al terreno. Difficile dire quali sono i limiti di questa corsa alle altezze. La sfida tra architetti (e ricchi emiri) dove potrà arrivare? Davvero a grattare il cielo?
 
Torre Unicredit, Milano