Scopri il mondo Touring

A Sant'Agata Bolognese riallestite le collezioni in occasione dei 50 anni della Miura

Perché visitare il nuovo Museo Lamborghini, nel Bolognese

di 
Renato Scialpi
13 Giugno 2016
Notizie dedicate ai musei dell'auto:
- Alfa Romeo. Ad Arese rinasce il Museo Storico
 
L'icona di Lamborghini, la supersportiva Miura uscita dalla matita di Marcello Gandini per Bertone, festeggia 50 anni di vita. E la tappa del Miura Tour alla sede del marchio del Toro a Sant'Agata Bolognese si è trasformata nell'occasione per inaugurare un Museo Lamborghini completamente rinnovato dopo 15 anni di attività, riallestito con la consulenza di Antonio Ghini, esperto del settore già responsabile del museo Ferrari e oggi direttore di The Official Ferrari Magazine.
 


IL NUOVO MUSEO LAMBORGHINI
Con un'ambientazione tipicamente emiliana, il visitatore è accolto da un video che lo proietta nel mondo Lamborghini attraverso la sonorità dei motori di due modelli inconfondibili come Aventador e Huracán; il percorso poi prosegue con la prima automobile nata a Sant’Agata, la 350 GT del 1963 e, subito dopo, la Miura, icona del marchio con motore a 12 cilindri da 350 cv prodotta in 764 esemplari tra il 1966 e il 1973. Nell’area dedicata alla tecnologia, oltre ai motori più celebri, è illustrata l'evoluzione del marchio attraverso i modelli che hanno introdotto le principali evoluzioni tecniche: la Diablo per le quattro ruote motrici, la P 140 per il telaio in alluminio, la Sesto Elemento per l'utilizzo della fibra di carbonio e la Asterion per l'uso della propulsione ibrida.


 
IL MUSEO DEL FUTURO E LA MIURA
Il nuovo allestimento non punta soltanto sui modelli del passato. Espone fianco a fianco, l’Urus, il prototipo del suv Lamborghini il cui debutto è in programma per il 2018, e la LM 002, l’antesignana di questo genere di mezzi: la Cheetah, il primo concept della futura LM 002, vide la luce nel 1977. Seguono poi l'art wall, un albero genealogico interattivo di tutti i modelli Lamborghini, e al piano superiore sia la galleria con tutte le principali sportive realizzate dal marchio sia l'area dedicata alle versioni da competizione che accoglie le Diablo GTR, Gallardo e Huracán nelle versioni racing Super Trofeo e due tra le Formula 1 motorizzate col V12 Lamborghini: la Lotus L102 e la Lambo delle stagioni agonistiche 1990 e 1991. Conclude il percorso, prima del video che racconta l'attività del centro stile Lamborghini, lo spazio dedicato alla Miura, presentata anche in versione roadster (unico esemplare al mondo) e sotto forma di rolling chassis per poterne apprezzare gli straordinari e innovativi dettagli tecnici. A 50 anni da quando fu progettata.
 

 
LA VISITA
Il Museo Lamborghini si trova in via Modena 12 a Sant'Agata Bolognese (tel. 051.6817611) accanto al complesso produttivo della Automobili Lamborghini Spa. È aperto dalle 10 alle 17 dal lunedì al sabato; a richiesta e su prenotazione è possibile visitare le linee di assemblaggio delle vetture in produzione.