Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • >
  • Notte europea dei Musei: tutti gli eventi tra Lombardia ed Emilia Romagna

Appuntamento il 21 maggio per decine di visite gratuite, aperture straordinarie, spettacoli e attività per tutta la famiglia

Notte europea dei Musei: tutti gli eventi tra Lombardia ed Emilia Romagna

13 Maggio 2016
 
Si festeggia in molti Paesi d'Europa la notte di sabato 21 maggio: come da qualche anno, centinaia di istituzioni museali in tutto il continente si attivano con aperture serali e notturne, attività originali, eventi sorprendenti. E' la Notte europea dei Musei, che coinvolge anche moltissime città italiane: un appuntamento imperdibile sia per chi è appassionato di beni culturali sia per chi cerca qualcosa di diverso o di speciale da fare durante il finesettimana.   

Tra le tante proposte che sono organizzate nel nostro Paese, proponiamo quelle delle città di Lombardia e Italia Romagna, riunite nel Circuito Città d’Arte della Pianura Padana, che per la Notte Europea dei Musei hanno in calendario una serie di aperture straordinarie e di appuntamenti molto interessanti. Il Circuito Città d’Arte della Pianura Padana è un’associazione fondata nel 1997 da città in Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte: attualmente i Comuni aderenti sono quelli di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi, Modena, Monza, Parma, Pavia, Piacenza, Reggio Emilia, legati tra loro da centri storici a misura d’uomo, luoghi di grande interesse naturalistico, cucine del territorio, vita culturale vivace (per maggiori informazioni, www.circuitocittadarte.it).

Ma ecco tutti i programmi per la notte del 21 maggio.

BRESCIA, ROSSO MILLEMIGLIA
A Brescia la Notte dei Musei coincide con la partenza della Millemiglia, l’evento automobilistico di fama internazionale. Per festeggiare, la città apre musei e negozi fino a tarda notte, risuona di musica e si anima di iniziative colorate di “rosso Millemiglia”. Le mostre in corso, Christo e Jeanne Claude.Water Project al museo di Santa Giulia e Lo Splendore di Venezia, a Palazzo Martinengo, saranno aperte fino alle 24; si potrà assistere ai concerti di Musica Nuda, Enrico Ruggeri oltre a quelli di bande, cantanti lirici, musica folkloristica e djset, con esibizioni sportive e acrobatiche. Per recuperare le radici storiche dell’antica Brixia, verrà organizzata una passeggiata virtuale sul Foro mentre la vocazione religiosa della città verrà esaltata nella mostra di Arcabas, Nutrire il mondo con la bellezza.
Info sulla pagina web dedicata



CREMONA, CONCERTI E CORI
“Notte di note” è il titolo del programma al Museo Civico di Cremona, che esalta la propria tradizione liutaia e tutto ciò che ruota intorno ad essa. A concerti, cori e visite guidate si aggiunge, nel cortile del Museo, l’esibizione di Paolo Schianchi con la sua chitarra a 49 corde e con Octopus, uno strumento elettro-acustico. Il Museo del Violino e l’Auditorium Arvedi saranno aperti gratuitamente dalle 21 alle 24 e accoglieranno i visitatori con performance musicali e visite guidate. Disponibili anche le mostre in corso in città, ScarsitàSpreco e Concerto per Sofonisba, interpretazioni dell’attualità da non dimenticare.


PAVIA, ARTE A 360 GRADI
Per celebrare l’appuntamento con la cultura e l’arte, Pavia punta sulla pittura e sul collezionismo locale. Si comincia con il nuovo allestimento della Collezione Morone e della piccola sezione del museo dedicata ai paesaggi del Novecento. Si prosegue con una parte della collezione privata Superti Furga, composta da 24 dipinti che coprono l’arco temporale dalla fine del XV secolo agli albori del XX. Aperta anche la mostra “Ken Scott e Giancarlo Zompì. Il colore nell'arredo (1960-2016)”, dove oggetti artigianali attuali dialogano con reperti romanici, fondendo insieme antico e contemporaneo. Visitabili il Museo del Risorgimento, la sezione di scultura moderna e gipsoteca, la sezione Romanica, la Quadreria dell’800 e l’Archivio Ghiolini.

 
PIACENZA, DAL CLIMA ALLE COLLEZIONI
A Piacenza si raddoppia, con un programma che comprende anche domenica 22 maggio. I Musei Civici di Palazzo Farnese saranno aperti sabato dalle 20.30 alle 24 e intratterranno adulti e bambini con i “Momenti d’Arte”, visite guidate che racconteranno le collezioni presenti partendo da spunti accattivanti: affreschi medioevali da leggere come manifesti; le arti degli indovini; briganti e carrozze. I programmi dettagliati si possono scaricare sul proprio smartphone, dall’indirizzo www.palazzofarnese.piacenza.it. Kronos (il museo della cattedrale), la Galleria d’arte Moderna Ricci-Oddi e altri palazzi citttadini accoglieranno i visitatori per letture, laboratori per bambini, installazioni e conferenze. Domenica, all’Osservatorio Meteorologico del Collegio Alberoni, il meteorologo Luca Mercalli parlerà dei cambiamenti climatici in corso, alle 20.45 presso la Sala degli Arazzi.


PARMA, TRA PUPAZZI E INSETTI
Parma apre i suoi luoghi culturali per una lunga notte di cultura e divertimento. Il Castello dei Burattini organizza la “Notte dei Pupazzi”, un allestimento speciale per spiegare ai visitatori il mondo dei burattini. Per l’occasione verrà mostrato un pezzo storico della collezione, un eccezionale scheletro, di cui si spiegherà il funzionamento in scena. Sempre fino a mezzanotte saranno aperte la Pinacoteca Stuard e la Galleria San Ludovico, accessibili con una visita guidata. Gratuiti anche i musei della Casa della Musica (Museo dell'Opera, Casa del Suono, Museo casa natale Arturo Toscanini) e – al simbolico prezzo di 1 euro – anche il complesso della Pilotta (Teatro Farnese, Galleria Nazionale, Museo Archeologico).
 
Per chi cerca qualcosa di diverso c’è l’apertura straordinaria di Orto Botanico e Museo di Storia Naturale, fino alle 18. Qui è stato realizzato il progetto “Un hotel per insetti”, da un’idea di due docenti universitari. Il modellino, in legno, verrà abitato da diverse specie di insetti: farfalle, api, coleotteri e altri insetti volanti. Si otterrà così una riserva naturale, in miniatura.


MODENA, OMAGGIO ALLA TURANDOT
Modena intitola la sua notte bianca all’aria della Turandot, Nessun Dorma. E davvero non si dormirà, con tutte le iniziative che sono in programma. Il palazzo dei Musei, il Planetario, piazza Grande e numerosi altri spazi in città ospiteranno visite guidate, aperitivi, conferenze e concerti. Un menu ricco, con cui gruppi di amici, coppie, famiglie e comitive potranno soddisfare la loro voglia di arte, cultura e divertimento. Gran finale con il concerto di Luca Carboni, nella magica atmosfera di piazza Grande.
REGGIO EMILIA, FILM PRIVATI E 3D
Il Palazzo dei Musei di Reggio Emilia sarà aperto dalle 19 alle 2: si potrà assistere a concerti, performance e installazioni. Protagoniste saranno le storie legate agli oggetti delle collezioni etnografiche: artisti di diversa formazione e provenienza le reciteranno, illustreranno o canteranno. Con le proiezioni dei filmini di famiglia si ripercorreranno le vicende reggiane dagli anni ’40 agli anni ’80, grazie all’archivio storico dei film privati. Si andrà ancora più indietro nel tempo grazie alla tecnologia: per due ore si potà passeggiare “Su e giù per la Reggio romana”, con una visita assistita alla Sala Regium Lepidi 3D.
Info sulla pagina web dedicata.