Scopri il mondo Touring

Per viaggiare su metro e bus di 1.200 città del mondo allo stesso modo che sui mezzi pubblici di casa propria

Moovit: la app da 50 milioni di utenti. E più...

di 
Renato Scialpi
2 Marzo 2017
Più di 50 milioni di utenti, traduzione in 47 lingue diverse. È la carta di identità di Moovit, la app per smartphone multipiattaforma (IOs e Android, ma esiste anche in versione web) sviluppata per facilitare agli utenti il viaggio sui servizi di trasporto pubblico locale. Un’idea di successo nata nel 2012 in Israele, trasformatasi oggi nella app più scaricata al mondo per questo scopo. Giusto per inquadrarla: Moovit al momento è disponibile in oltre 1.200 città del pianeta, distribuite in oltre 70 Paesi. Da Andorra e Buenos Aires in Argentina ad Hanoi e Ho Chi Minh City in Vietnam, passando per Perugia in Italia e Klaipėda in Lituania, giusto per fare un esempio. E in Italia sono già presenti tutti i capoluoghi di regione.
 
 
NON SOLO PENDOLARI
Se è vero, come sottolinea Yovav Meydad, vicepresidente della produzione marketing di Moovit, che «il team degli sviluppatori lavora a un ritmo tale che riusciamo ad aggiungere al network una nuova città ogni sei ore», la "app-Bibbia" dei trasporti pubblici per i pendolari di tutto il mondo rappresenta di fatto anche uno strumento molto utile a chi il mondo lo gira, cambiando ogni giorno città. Perché, sbarcati per esempio allo scalo di Barajas basta confermare a Moovit la località; non c’è poi bisogno di essere madrileno doc per scoprire il servizio offerto dai convogli delle Cercanias per raggiungere la stazione di Atocha: ci pensa Moovit a indicare orario e convoglio da prendere. In alcune città la app consente addirittura di acquistare direttamente online il ticket per il mezzo che si intende utilizzare.
 
Yovav Meydad, vicepresidente della produzione marketing di Moovit.

IL SEGRETO DI MOOVIT
Nascosta dietro l’amichevole schermata di Moovit che occhieggia dallo smartphone chiedendo “dove vuoi andare” c’è prima di tutto l’alta tecnologia. Così da incrociare in pochi millesimi di secondo i dati gps del telefono (per sapere dove si trova l’utente), la localizzazione sulle mappe della destinazione richiesta (il riferimento è in genere Google maps), il tracciato delle linee di trasporto esistenti e il database degli orari di transito alla fermata più vicina, nonché il database dei tempi medi di percorrenza così da poter offrire all’utente diverse opzioni per lo stesso tragitto. In molte città, inoltre, specifici accordi con i gestori dei trasporti locali consentono a Moovit di “leggere” dal gps la posizione di ogni singolo veicolo, così da comunicare all’utente pure il tempo previsto di attesa del mezzo pubblico.

Una schermata della app Moovit.

LA COMMUNITY
Non ci sono solo computer dietro Moovit. Una scelta vincente dei suoi sviluppatori è infatti anche quella di avere puntato sulla creazione di una nutrita schiera di “community editor”, ambasciatori locali della app che contribuiscono con le proprie indicazioni e correzioni a rendere giorno per giorno più aderenti alla “realtà sul campo” le informazioni fornite. Di recente, per esempio, in Italia è partita l’iniziativa “fotografa la tua fermata” che invita gli utenti a scattare un’immagine della fermata del mezzo pubblico e a inviarla a Moovit. In futuro chi conosce poco la città, o semplicemente quel quartiere, selezionando la fermata potrà vedere la foto, così da orientarsi con maggiore facilità.

Lo schema delle interazioni "governate" dalla app.
 
IL FATTORE UMANO
Il “fattore umano” è fondamentale anche per affrontare situazioni critiche per i software come improvvisi cambi di tracciato delle linee. «Non posso dimenticare il caso delle Olimpiadi di Rio – ricorda con orgoglio proprio Meydad – le nuove linee dedicate ai Giochi sono state definite a meno di una settimana dalla cerimonia inaugurale. Nonostante il breve preavviso, chi si è affidato a Moovit – app ufficiale dell’Olimpiade – non è mai rimasto a piedi». Fattore umano che va letto anche in termini di attenzione al cliente. Perché la più recente versione di Moovit, la 5.1, ha cambiato radicalmente grafica e interfaccia non per un capriccio, ma in seguito proprio alle richieste degli utenti che richiedevano un servizio ancora più localizzato e di semplice consultazione.

In viaggio negli Usa con Moovit.
 
Questo il link alla pagina ufficiale della app Moovit.