Scopri il mondo Touring

Da Capo d'Orlando a Pollara, da Lipari a Capo Alì

Le spiagge più belle della Sicilia: provincia di Messina

di 
Fabrizio Milanesi
16 Giugno 2016
Frastagliata o dolce? Sabbiosa o di ghiaia? Vulcanica, dal mare azzurro o trasparente? Chi sogna o ha già programmato una vacanza in Sicilia, appena sbarcato si troverà a valigie ancora gonfie con la classica espressione basita di fronte a una vetrina di gelati e granite isolani. Troppo belli, troppo vari, tutti da provare. Scegliere tra le meravigliose spiagge dell’Isola è un po’ così… ma il trucco è rassicurarsi con il pensiero: tanto prima o poi ci torno! Noi proviamo a darvi delle dritte per togliervi d’impaccio e a più riprese proponiamo il meglio delle spiagge della Sicilia.
 
Se a nord le coste del Tirreno sono alte e rocciose con spiagge finissime, a est la ghiaia rende l’acqua cristallina, quasi a specchiare le scogliere di basalto tutt’intorno. A sud l’Africa è lì a poche miglia e la sabbia si distribuisce su scogli e sassi andando verso Ragusa, Agrigento e Trapani. A chiudere la collana dei litorali i gioielli delle isole "minori", Eolie, Ustica, Egadi, Pelagie e Pantelleria: un richiamo irresistibile per chi le spiagge ama pensarle come punti di partenza per esplorazioni di fondali strepitosi.
 
Ecco le spiagge più belle della provincia di Messina (in senso orario da est a ovest) secondo noi. Ovviamente siamo aperti ai suggerimenti! 
 
Prima puntata, le spiagge delle province di Palermo e di Trapani, sulla news dedicata
Terza puntata, le spiagge della province di Catania e Siracusa, sulla news dedicata
Quarta puntata, le spiagge della provincia di Ragusa e Agrigento, sulla news dedicata
Dov'è il mare più bello della Sicilia secondo la Guida Blu 2016, scoprilo sulla news dedicata
 
1- SAN GREGORIO (CAPO D’ORLANDO)
Una delle più belle spiagge di Capo d’Orlando, tanto bella da ispirare Gino Paoli per le parole di “Sapore di sale”. Era l’estate del ’63, e oggi purtroppo lo stupendo arenile che conta molti chilometri in lunghezza subisce il fenomeno dell’erosione. Le insenature e piccoli anfratti la abbelliscono metro dopo metro. La sabbia è chiara e rende il mare color turchese. Una meraviglia. 
Per dormire a Capo d'Orlando e dintorni, consulta la nostra selezione di alberghi, agriturismi e b&b.
 
 
2 - TESTA DI MONACO 
Tra i paesini di Brolo e Testa di Monaco, è sotto un promontorio di scogli con due bellissime insenature naturali. La spiaggia è lunga, sabbiosa e circondata da una ricca vegetazione. Prima di Capo d’Orlando si lascia l’auto nei pressi della statale. Attraversando agrumeti e macchia mediterranea si arriva sulla spiaggia, bagnata da un’acqua azzurra e limpida.
 
 
3- CAPO CALAVA' (GIOIOSA MAREA)
Incastonata in un’insenatura e protetta da due capi rocciosi si scopre questa bellissima spiaggia che alla sabbia preferisce la ghiaia. Per raggiungerla si scendono pendii non proprio regolari. Quindi il consiglio è di avere un paio di scarpe chiuse.
Per dormire a Gioiosa Marea e dintorni, consulta la nostra selezione di alberghi, agriturismi e b&b.
 
 
4-SPIAGGIA DI MARINELLO (PATTI)
È davvero straniante e mutevole il litoriale. Specchi d’acqua salata si formano e si asciugano seguendo le bizze del mare. La spiaggia si estende per circa due chilometri verso est, ai piedi della roccia di Tindari. Da un lato le acque del mare sono molto riparate per la presenza della lingua di sabbia che protegge il litorale: una garanzia per il relax dei genitori mentre i piccoli sguazzano a riva.
 
 
5-SPIAGGIA DELLA POLLARA (ISOLE EOLIE-SALINA)
La spiaggia più bella dell’isola, all’estremità nord occidentale, all’interno di una insenatura di origine vulcanica delimitata da una falesia a strapiombo sul mare. Non siamo sul lungomare riminese ma si può raggiungerla. L'opzione piùà facile (come spesso accade) è via mare e ai meno fortunati tocca uno stretto e scosceso sentiero (lasciate le borse frigo a casa!). In questa stupenda spiaggia nel 1994 vennero girate scene del film Il Postino di Massimo Troisi.
 
 
6-VALLE MURIA (ISOLE EOLIE – LIPARI)
Lipari è sul lato opposto dell’isola e qui il paesaggio per raggiungere la spiaggia sembra comporre un’inquadratura per scattare un bel ritratto all’isola di Vulcano all’orizzonte: due promontori di roccia aiutano la messa in posa. E mentre l’arenile si distende... ferma Vulcano, un bel sorriso...
 
 
7-SPIAGGIA BIANCA (ISOLE EOLIE – LIPARI)
La pomice si è depositata in mare, e il fondale è diventato bianchissimo, dando il nome alla spiaggia. Molti la considerano la spiaggia più bella dell’isola sia per la sua ampiezza che per la facilità d’accesso, ma a Lipari e in generale in tutta la Sicilia sbilanciarsi sulle preferenze è sempre un rischio!. 
 
 
8-SPIAGGIA LUNGA (ISOLE EOLIE – STROMBOLI)
Sabbia nera. Lo Stromboli sotto i piedi e sopra la testa, un'esuberante macchia mediterranea a fare da quinta. Da Piscità la spiaggia Lunga si distende, enorme, sul lato settentrionale dell’isola. La amano moltissimo i giovani e i naturisti e non è quasi mai affollata. Molto amata anche dagli appassionati degli spazi incontaminati ha un unico difetto (che può diventare pregio, de gustibus) il mare è spesso mosso e le correnti a volte non sono proprio temperate.
 
 
9-CAPO ALÌ (MESSINA)
In mare spuntano scogli lisci che sono un richiamo per vigorose bracciate. La spiaggia è altrettanto suggestiva: lunga, di ciottoli, quasi vergine. Da Messina ci vogliono circa 25 chilometri per raggiungerla. Altrettanti da Taormina, ma ne vale assolutamente la pena.