Scopri il mondo Touring

Sol LeWitt e Guttuso, i maestri dell’arte giapponese, le geometrie impossibili di Escher e le sculture di Lego di Sawaya

Le mostre da vedere a Milano e dintorni, a novembre e dicembre

di 
Luca Bonora
16 Settembre 2016
Non sapete orientarvi tra le innumerevoli proposte culturali di Milano e dintorni? Ecco i nostri suggerimenti per il mese in corso, tutte grandi mostre, spesso scontate per i soci Tci.
 
Le trovate nella nostra sezione eventi (dove potete cercarle, in tutta Italia, selezionando la località che vi interessa e il periodo). L'ordine in cui ve le proponiamo è cronologico, dalla prima a chiudere fino a quelle che, aprendo nel corso del mese, proseguono anche nelle settimane successive.
 
 
I MONUMENT MEN DI IERI E DI OGGI
Dalle guerre mondiali fino ai recenti terribili giorni del terremoto di Amatrice, passando per i bombardamenti in Siria, ci sono uomini che dedicano la propria vita  a tentare di recuperare il patrimonio artistico danneggiato, rubato, distrutto. Fino al 6 novembre al Museo di Sant’Eustorgio, la mostra Salvare la Memoria, storie di distruzione e rinascita racconta, con l’ausilio di centinaia di fotografie originali, documenti, filmati, testimonianze dirette, storie di distruzione causate dall’uomo ma anche dalla natura, ma anche l’impegno di questi monument men in difesa del passato.
Tutte le info nella nostra scheda evento.
 
 
SOL LEWITT, IL PADRE DEL CONCETTUALE
Fino al 25 novembre, lo Studio Giangaleazzo Visconti di corso Monforte ospita una mostra personale di Sol LeWitt, artista americano tra i fondatori dell’arte concettuale.
L’esposizione propone 34 opere su carta - gouache, disegni, acquerelli - e tre progetti per i Wall Drawing, i suoi celebri murales.
Tutte le info nella nostra scheda evento.
 
 
LO SGUARDO DI W. EUGENE SMITH
Per la prima volta a Milano una mostra racconta il lavoro di W. Eugene Smith, uno dei più grandi fotografi documentaristi del nostro tempo. Esposte 60 stampe originali provenienti dagli Stati Uniti, per contemplare e riflettere sulle immagini di un padre della fotografia. Fino al 4 dicembre alla nuova sede del CMC, il Centro Culturale di Milano.
Tutte le info nella nostra scheda evento.
 
 
LE VIVIDE NATURE MORTE DI GUTTUSO
Ci spostiamo, seppure di poco, fuori città, per l’importante rassegna espositiva che le Scuderie del Castello di Pavia dedicano fino al 18 dicembre alla mostra Guttuso. La forza delle cose. Qui trovate 10 cose da sapere sull'artista prima di vedere la mostra.
Le nature morte di Renato Guttuso costituiscono, dalla fine degli anni Trenta, una componente essenziale della sua produzione e un punto di riferimento per gli artisti della sua generazione.  La mostra – con oltre cinquanta opere provenienti da prestigiose sedi espositive e importanti collezioni private – offre al pubblico una prospettiva inedita e di grande fascino sul percorso artistico del maestro siciliano.
Tutte le info sulla mostra nella nostra scheda evento.
 
 
ESCHER, FANTASIA E GEOMETRIA
I genio olandese “pop” che con le sue visioni ha incantato la fantasia di grafici e le menti di scienziati, approda a Milano. Qui 10 cose da sapere sull'artista prima di vedere la mostra.
Per tutta l'estate e fino al 22 gennaio 2017, 200 opere di Maurits Cornelis Escher (1898-1972) sono esposte nelle sale di Palazzo Reale. In mostra i lavori più celebri, come Mano con sfera riflettente, Relatività (o Casa di scale), Metamorfosi e Belvedere, assieme ad approfondimenti didattici, giochi sperimentali che permettono di entrare e "vivere" alcune opere, e perfino una sezione dedicata a cinema e tv, che hanno attinto a piene mani al suo immaginario.
 
 
LE CATTEDRALI DELL'ENERGIA
Dighe, centrali eletttriche, termovalorizzatori... sono le cattedrali dell'energia dell'omonima mostra fotografica ospitata fino al 27 gennaio presso la Casa dell'Energia e dell'Ambiente di piazza Po. Due percorsi paralleli, le foto dell'archivio storico Aem e il reportage realizzato da Francesco Radino nel 2016, per raccontare i luoghi e le architetture dell'energia, dal 1910 a oggi.
 
 
MAESTRI GIAPPONESI DEL SETTECENTO
In occasione dei 150 anni delle relazioni diplomatiche tra Giappone e Italia, Palazzo Reale ospita la mostra Hokusai, Hiroshige, Utamaro dedicata ai tre grandi artisti maestri dell’ukiyo-e, la stampa artistica tipica del Sol Levante fiorita nel periodo Edo. SOno esposte circa 200 opere selezionate dei tre artisti, tra cui la celeberrima Onda, che nel loro insieme costituiscono uno spaccato dell'arte giapponese del Settecento. L'esposizione prosegue fino al 29 gennaio 2017.
 
 
LE SCULTURE DI LEGO DI SAWAYA
Oltre un milione di mattoncini per realizzare un centinaio di opere d'arte – soprattutto sculture, ma anche riproduzioni di quadri celebri –: è nata così The art of the Brick, la grande mostra itinerante dell'asrtista statunitense Natahan Sawaya, alla fabbrica del vapore di Milano fino al 29 gennaio.
 
 
QUANDO LA TERRA TREMA
Fino al 30 aprile 2017 il Museo di Storia Naturale ospita l’esposizione Terremoti. Origini, storie e segreti dei movimenti della Terra. La mostra vuole aiutare i visitatori a conoscere meglio questi eventi naturali, le cause che li scatenano, dove avvengono, con quale frequenza e le modalità con cui le onde sismiche si propagano, ma anche insegnare quelle semplici regole comportamentali da adottare per limitare i danni che un terremoto potrebbe provocare.