Scopri il mondo Touring

Picasso, Zaha Hadid e Bernini per un autunno a regola d'arte

Le mostre da non perdere a Roma a novembre e dicembre

di 
Barbara Gallucci
2 Novembre 2017
 
Non sapete orientarvi tra le innumerevoli proposte culturali di Roma e dintorni? Ecco i nostri suggerimenti per il mese in corso, tutte grandi mostre, spesso scontate per i soci Tci.
 
Le trovate nella nostra sezione eventi (dove potete cercarle, in tutta Italia, selezionando la località che vi interessa e il periodo). L'ordine in cui ve le proponiamo è cronologico, dalla prima a chiudere fino a quelle che proseguono anche nelle settimane successive.
 
 
1. I calchi della dinastia di Augusto
Museo dell'Ara Pacis, fino al 31 dicembre
Per chi: ha un debole per l'archeologia
 
Tutta la famiglia di Augusto è finalmente riunita. L'opportunità di vedere i volti in gesso, calchi dei ritratti della Gens Giulio Claudia appartenenti alla Fondazione Sorgente Group, è un'ulteriore tassello nella comprensione e nella conoscenza della storia dell'antica Roma. La serie si va ad aggiungere a quella esposta in precedenza.
 
 
2. L'Italia di Zaha Hadid
Maxxi, fino al 14 gennaio 2018
Per chi: ama l'architettura contemporanea
 
Non poteva che essere allestita nel tempio della contemporaneità romana da lei progettato la mostra dedicata ai progetti italiani dell'archistar Zaha Hadid a un anno dalla sua improvvisa scomparsa. L'esposizione al Maxxi intende evidenziare proprio il suo intenso rapporto con il nostro Paese: da Milano a Salerno passando ovviamente da Roma. Tra edifici già realizzati e progetti ancora da concludere.
 
 
3. Hokusai. Sulle orme del Maestro
Museo dell'Ara Pacis, fino al 14 gennaio
Per chi: ha una passione per il Giappone
 
Con circa 200 opere tra silografie, dipinti e volumi illustrati, il museo dell'Ara Pacis rende omaggio a Katsushika Hokusai (1760-1849), maestro indiscusso dell'ukiyoe. La sua arte ha ispirato artisti come van Gogh e Monet raccontando mondi diversi: dagli animali ai fiori, dagli attori del teatro kabuki ai guerrieri. La mostra confronta la sua produzione con quella dei suoi eredi, mostrando l'evoluzione di uno stile che continua ad affascinare.
Per informazioni e per comprare i biglietti "saltacoda" con il 5% di sconto, il sito del nostro partner Musement;
 
 
4. Picasso tra cubismo e classicismo
Scuderie del Quirinale, fino al 21 gennaio 2018
Per chi: vuole scoprire il Picasso precubista
 
Cento anni fa Picasso fece il suo primo viaggio a Roma. Un momento clou della sua carriera personale e artistica che oggi viene celebrata con una grande mostra dedicata al periodo 1915-1925 alle Scuderie e a Palazzo Barberini dove è esposto il colossale sipario per il balletto Parade (17 metri per 11). Un'occasione da non perdere per vedere e capire come ragionava il giovane genio spagnolo non ancora travolto dalle linee che poi sono diventate un suo marchio di fabbrica.
 
 
5. Konrad Mägi (1878-1925)
Galleria nazionale, fino al 28 gennaio 2018
Per chi: vuole scoprire l'arte estone
 
Il nome di Konrad Mägi può risultare misconosciuto ai più, eppure la sua opera è tra le più moderne della sua epoca. L’occasione perfetta per scoprire o rivedere i suoi dipinti è la grande mostra allestita alla Galleria nazionale di Roma e organizzata in occasione dei cento anni dalla nascita della repubblica di Estonia e dell’inizio del semestre di presidenza europea del Paese baltico. Il fascino di Mägi sta nella difficile collocazione stilistica della sua opera, ma anche nell’eccentricità della sua vita che l’ha portato a viaggiare in lungo e in largo per il continente, Italia compresa.
 
 
6. Bernini
Galleria Borghese, fino al 4 febbraio 2018
Per chi: non rinuncia al fascino dei grandi classici
 
Vent'anni fa riapriva la Galleria Borghese e per festeggiare l'evento la mostra dedicata al Bernini è davvero un viaggio nella storia di questa straordinaria casa romana. Il tema conduttore è infatti proprio la Galleria Borghese quale scena privilegiata dello scultore Gian Lorenzo Bernini. Il percorso di visita è articolato in otto sezioni, dall'apprendistato con suo padre Pietro alla giovinezza, passando poi ai gruppi borghesiani e ai busti, per arrivare alla pittura che dimostra ulteriormente quanto il Bernini fosse un artista a tutto tondo. Un viaggio nella storia del barocco e della città affascinante ed emozionante.
 
 
7. Monet. Capolavori dal Musée Marmottan
Complesso del Vittoriano, fino all'11 febbraio
Per chi: non si stanca mai degli Impressionisti
 
Sono 60 le opere provenienti dal museo parigino che attraversano l'intera carriera artistica di Monet, tratteggiandone il percorso artisico e l'evoluzione stilistica. Dalle luci alle pennellate, è evidente nel maestro impressionista una ricerca continua, sempre en plain air, per raccontare la natura. Tra le opere esposte le Ninfee, ovviamente, ma anche Londra. Il Parlamento. Riflessi sul Tamigi, e i salici piangenti della sua casa a Giverny.
Per informazioni e per comprare i biglietti "saltacoda" con il 5% di sconto, il sito del nostro partner Musement;
 
8. 100 anni di fotografia Leica
Vittoriano, Ala Brasini, fino al 18 febbraio 2018
Per chi: ama la fotografia
 
Oltre 350 stampe d'epoca originali di celebri fotografi insieme a documenti storici dall'archivio Leica, per un viaggio tra i grandi maestri che hanno rivoluzionato l'approccio all'uso delle immagini facendo uso della prima fotocamera per il formato da 35mm. La mostra è composta da 16 sezioni in ordine tematico e cronologico. Tra le star esposte Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, Salgado, Elliott Erwitt, Gianni Berengo Gardin e molti altri.
 
 
9. Enjoy. L'arte incontra il divertimento
Chiostro del Bramante, fino al 25 febbraio
Per chi: cerca uno specchio dei tempi contemporanei
 
Dopo l'amore, il divertimento approda al Chiostro del Bramante. Protagonisti alcuni tra i più importanti artisti contemporanei, accomunati dall'istinto provocatore e dal filo sotteso del divertimento. Alexander Calder, Jean Tinguely, Ernesto Neto, Martin Creed sono solo alcuni dei nomi esposti e, intorno ai loro lavori, i visitatori possono muoversi attraverso percorsi non tracciati a seconda dei propri stimoli e curiosità.
Per informazioni e per comprare i biglietti "saltacoda" con il 5% di sconto, il sito del nostro partner Musement;
 
10. Costruire l'Impero, creare l'Europa
Mercati di Traiano, fino al 16 settembre 2018
Per chi: è appassionato di storia dell'Antica Roma
 
Un viaggio tra politica, welfare, conquiste militari, first ladies autorevoli. La mostra ideata per celebrare i 1900 anni dalla morte dell'imperatore Traiano è un viaggio nella storia e nella vita quotidiana dell'Antica Roma. Ottimo condottiero, Traiano era anche un costruttore e le sue opere architettoniche sono tutt'ora fondamentale punto di studio e conoscenza degli splendori passati.
 

MONDO TOURING
- Scopri i nostri consigli su dove dormire e dove mangiareRoma!
- Tutte le informazioni su Roma nella nostra Guida Verde dedicata, da comprare online a prezzi scontati!
 
 
 
Vuoi dormire a Roma? Ecco le strutture che abbiamo selezionato per te!
119105
105581
122568