Scopri il mondo Touring

Da Marilyn alla street art: un'estate all'insegna dell'arte

Le mostre da non perdere a Roma a luglio e agosto

di 
Barbara Gallucci
4 Luglio 2017
 
Non sapete orientarvi tra le innumerevoli proposte culturali di Roma e dintorni? Ecco i nostri suggerimenti per il mese in corso, tutte grandi mostre, spesso scontate per i soci Tci.
 
Le trovate nella nostra sezione eventi (dove potete cercarle, in tutta Italia, selezionando la località che vi interessa e il periodo). L'ordine in cui ve le proponiamo è cronologico, dalla prima a chiudere fino a quelle che proseguono anche nelle settimane successive.

1. Italo Insolera, il bianco e nero delle città. Immagini 1951-1984
Museo di Roma in Trastevere, fino al 9 luglio
Per chi: vuole fare un viaggio nel passato
 
Architetto, urbanista e storico, Insolera è uno di quegli intellettuali italiani che hanno lasciato il segno nel mondo della cultura e della quotidianità. I suoi studi sulla capitale e altri contesti più o meno urbani sono ancora pietre miliari, ma in questa mostra protagoniste sono le sue foto scattate tra l'immediato dopoguerra e gli anni Ottanta. Immagini di Roma, ma anche della Sicilia e dell'Abruzzo, dove va per lavoro, che raccontano un Paese in evoluzione che deve fare i conti con le architetture del passato e le sfide della modernizzazione.  
 
Ingresso ridotto per i soci Tci.
 
 
2. Giovanni Boldini
Vittoriano, Ala Brasini, via di San Pietro in Carcere, fino al 16 luglio 2017
Per chi: sogna le dame della Belle Époque
 
Una delle più ricche e spettacolari antologiche degli ultimi decenni: in mostra al Vittoriano oltre 250 opere, provenienti dai maggiori musei e collezioni private di tutto il mondo, olii e pastelli tra i più significativi dell’artista ferrarese, esponente di spicco della Belle Époque, e di altri artisti a lui contemporanei. L’esposizione ricostruisce passo dopo passo il percorso artistico del maestro italo-francese che, anticipatore della modernità novecentesca, nelle sue opere ha esaltato la bellezza femminile, svelando l’anima più intima e misteriosa delle nobili dame dell’epoca. In mostra anche la grande tela del Ritratto di Donna Franca Florio, capolavoro simbolo della Belle Époque e della Palermo felicissima.
 
 
3. Raffaello e Giovanni da Udine nella Loggia di Amore e Psiche. I colori della prosperità: frutti del Vecchio e Nuovo Mondo
Villa Farnesina, Accademia Nazionale dei Lincei, fino al 20 luglio
Per chi: ha il pollice verde
 
Una delle più alte espressioni del Rinascimento italiano, la villa di Agostino Chigi detta la Farnesina quando divenne proprietà dei Farnese, è decorata a motivi naturalistici da Giovanni Da Udine su progetto di Raffaello. La mostra, particolarmente originale, focalizza l'attenzione sulle specie vegetali raffigurate, circa 170 varietà botaniche, molte rare ed esotiche da tutti i continenti allora noti, comprese le Americhe scoperte solo vent'anni prima. La tecnologia viene in aiuto con una loggia digitale grazie alla quale ogni dettaglio svela i suoi segreti.
 
Ingresso ridotto per i soci Tci. Per i dettagli clicca la scheda evento qui.
 
 
4. Imperdibile Marilyn
Palazzo degli Esami, fino al 30 luglio
Per chi: ha una passione per la divina Monroe
 
Sono circa 300 gli oggetti appartenuti a Marilyn Monroe che animano la mostra dedicata all'icona della femminilità per eccellenza. Vestiti, accessori, cosmetici e molti altri oggetti che hanno contribuito a trasormare la fragile Norma Jean nella diva la cui breve vita continua ad affascinari milioni di fan in tutto il mondo. In più la moda dell'epoca mostra tutto il suo straordinario stile grazie agli abiti firmati dalle maison più importanti: da Dio a Tiffany e da Chanel a Cartier.
 
Ingresso ridotto per i soci Tci. Per i dettagli clicca la scheda evento qui.
 
 

5. Pintoricchio pittore dei Borgia. Il mistero svelato di Giulia Farnese
Musei Capitolini, fino al 10 settembre
Per chi: ama gli intrighi artistici
 
Le storie cortigiane della Roma tardo quattrocentesca doveva essere particolarmente affascinanti. I protagonisti sono un Papa, Alessandro VI, ovvero Rodrigo Borgia e Giulia Farnese, e la sua amante e concubina adolescente. Tra intrecci dinastici, veleni di palazzo, calunnie e gelosie, la vita durante quel papato sembra quasi una soap opera. Eppure Alessandro VI favorì anche le arti chiamando a Roma, tra i tanti, il Pintoricchio, autore di uno dei cicli pittorici più affascinanti in Vaticano e di una Madonna ritenuta dal Vasari proprio Giulia Farnese. Per scoprirlo questa mostra conduce in un vero e proprio viaggio nel tempo.
 
Ingresso ridotto per i soci Tci.
 

6. I Fori dopo i Fori. La vita quotidiana nell'area dei Fori Imperiali dopo l'Antichità
Mercati di Traiano, fino al 10 settembre 2017 Per chi: è appassionato di stratigrafia
 
Il più grande “cantiere moderno dell’antichità”. L'area in cui sorgevano i Fori Imperiali a Roma - oggetto di un’attività di scavo, studio e ricerca straordinariamente intensa nel corso del tempo - è stata abitata anche nel periodo medievale e moderno: un contesto storico sicuramente meno noto al grande pubblico rispetto a quello classico, ma comunque molto interessante, anche per il susseguirsi di epoche e stili in uno stesso luogo, strato sopra strato, livello sopra livello. In mostra ai Mercati di Traiano, dunque, molti reperti, alcuni mai esposti al pubblico - tra cui ceramiche, sculture, monete, oggetti devozionali e di uso quotidiano - che raccontano la vita quotidiana nei Fori dopo l’antichità. 

Ingresso ridotto per i soci Tci. 
 
 
7. Cross the streets
Macro, fino al 1° ottobre
Per chi: apprezza l'arte di strada
 
L'arte urbana in tutte le sue forme è protagonista di questa affascinante mostra che racconta 40 anni di storia della Street Art, l'arte di strada che colora i muri delle città. Questa forma di controcultura, che trasforma spesso angoli grigi delle metropoli in musei a cielo aperto, viene ora storicizzata partendo dai mostri sacri della storia per arrivare alle realtà più contemporanee e locali. Decine le opere esposte di artisti di fama internazionale in un percorso che aiuta a capire meglio da dove nasce la voglia di colorare gli spazi, soprattutto quelli più brutti.
 

8. Stanze d'artista. Capolavori del '900 italiano
Galleria d'arte moderna, fino al 1° ottobre
Per chi: ama l'arte moderna Made in Italy
 
Sono 12 i protagonisti assoluti di questa mostra dedicata all'arte italiana della prima metà del Novecento. Da Sironi a de Chirico, da Carrà a Scipione passando per Pirandello tutti hanno nell'esposizione uno spazio espositivo dedicato. Delle vere e proprie stanze nelle quali rivivono i mondi dei magnifici 12. L'evoluzione dei linguaggi, le rivoluzioni personali, le storie di un'Italia diversa sono letture inedite che fanno ulteriormente apprezzare un patrimonio di opere già molto conosciute.

 
9. I calchi della dinastia di Augusto
Museo dell'Ara Pacis, fino al 31 dicembre
Per chi: ha un debole per l'archeologia
 
Tutta la famiglia di Augusto è finalmente riunita. L'opportunità di vedere i volti in gesso, calchi dei ritratti della Gens Giulio Claudia appartenenti alla Fondazione Sorgente Group, è un'ulteriore tassello nella comprensione e nella conoscenza della storia dell'antica Roma. La serie si va ad aggiungere a quella esposta in precedenza.
 

MONDO TOURING
- Scopri i nostri consigli su dove dormire e dove mangiareRoma!
- Tutte le informazioni su Roma nella nostra Guida Verde dedicata, da comprare online a prezzi scontati!
 
 
 
 
Vuoi dormire a Roma? Ecco le strutture che abbiamo selezionato per te!
119105
105581
122568