Scopri il mondo Touring

Si chiama Pink Route: riunisce 27 aziende al femminile, per un turismo “esperienziale”

La vie en rose tra le valli del Piacentino

di 
Marco Lovisco
21 Novembre 2013
Trascorrere il pomeriggio dipingendo il paesaggio piacentino che si staglia genuino all'orizzonte, fermarsi per assaporare un calice di vino prodotto nel vigneto che hai appena visitato o passeggiare circondati dalla natura, prima di una cena a base di prodotti tipici. Partecipare a un intinerario “Pink Route” significa fuggire dal ritmo frenetico della vita quotidiana per immergersi nei rituali di un mondo artigiano e riscoprire il piacere del “fare”, ma non solo. Degustazioni, laboratori e visite guidate rendono Pink Route un'esperienza ricca di sfumature, composita e varia, dal cuore “rosa”. Pink Route nasce infatti dal Comitato per l'imprenditorialità femminile di Piacenza, è sostenuto dalla Camera di commercio e coinvolge una rete di ventisette aziende partecipanti, rigorosamente al femminile, che si supportano a vicenda.
 
Pink Route è un progetto di promozione del territorio che si traduce in una serie di otto pacchetti turistici “non convenzionali”, articolati su quattro temi: arti, colori, mestieri e sapori. I percorsi si sviluppano nel piacentino, in Val D'Arda, Val Nure e Val Tidone e prevedono attività diverse per ognuno degli itinerari.
 
È un turismo non convenzionale quello di Pink Route perché è allo stesso tempo: emozionale (riscoperta delle tradizioni di una volta), polisensoriale (a contatto con una natura semplice e rustica) e solidale. È soprattutto un turismo esperienziale, dove cioè il visitatore non deve semplicemente “osservare” ma deve “fare” in prima persona, attraverso laboratori a tema (per la lavorazione del cuoio, la pittura, il restauro o per la preparazione di pasta artigianale), per riscoprire il piacere di produrre qualcosa con le proprie mani.
 
Il piacere della manualità quindi, ma non solo, viaggiare sugli itinerari Pink Route significa anche degustare prodotti tipici, confetture e vini locali, visitare cantine, vigneti, botteghe artigiane e borghi medievali, fare escursioni a contatto con la natura o fermarsi su un prato per un pic nic all'aperto (nei mesi meno freddi). Spazio anche ai più giovani con laboratori di animazione per bambini. È possibile prenotare uno dei pacchetti Pink Route visitando il sito o contattando l'agenzia Viaggi dello Zodiaco.
 
Pink Route sarà presente presso “L'artigianato in fiera” alla Fiera di Milano Rho, dal 30 novembre all'8 dicembre 2013 nello stand della Provincia di Piacenza.