Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • >
  • La nuova impresa ciclistica di Paola Gianotti: 48 Stati Usa in 48 giorni

Obiettivo della testimonial Touring: raccogliere fondi per regalare 48 biciclette in Uganda

La nuova impresa ciclistica di Paola Gianotti: 48 Stati Usa in 48 giorni

di 
Tino Mantarro
11 Marzo 2016
Detta così sembra uno scioglilingua di quelli che si imparano all’asilo. «Quarantotto Paesi in quarantotto giorni per comprare quarantotto biciclette». E in Uganda, chi le porterà? No. Non uno che si chiama quarantotto, sarebbe troppo. Ma Paola Gianotti, ciclista abbonata a imprese estreme e testimonial Touring 2016.

Toccare 48 Stati degli Stati Uniti in 48 giorni è infatti l’obiettivo della nuova impresa di Paola, destinata a entrare nel Guinnes dei Primati. Dopo aver fatto il giro del mondo in bicicletta nel 2014, essere stata l’unica donna a partecipare la Transiberiana in bicicletta e aver pedalato da Milano a Oslo per consegnare le firme per la campagna Bike the Nobel, si rimette in sella e affronta gli Stati Uniti.
 

IL VIAGGIO IN AMERICA
Fedele al suo motto: «Tutto è possibile, basta solo crederci» ha deciso di compiere questa strana impresa di toccare tutti e 48 gli Stati americani in 48 giorni.

Sulle prime uno pensa due cose, anzi tre. Uno: ma non sono 50 le stelle della bandiera Usa? Certo che sono 50, ma Alaska e Hawaii sono oggettivamente difficili anche per la Gianotti che non è ancora dotata di superpoteri. Due. Ma come fa? Parte dal Montana, il 27 aprile, e percorrerà via via stati attigui per 48 giorni, percorrendo 12mila chilometri con oltre 60mila metri di dislivello. Terzo. Perché? Perché così potrà pubblicizzare e sostenere la sua raccolta fondi per le donne dell’Uganda.
 
 
PER LE DONNE DELL'UGANDA
Convinta che i piccoli gesti possono aiutare a cambiare la vita e una bicicletta possa migliorarla (a lei è successo), Paola ha deciso di raccogliere fondi per acquistare 48 biciclette da regalare ad altrettante donne del Karamoja, in Uganda.

Le biciclette – che verranno acquistate da produttori locali – verranno consegnate direttamente dalla Gianotti a giugno quando si recherà in Uganda in compagnia dell’ambasciatore italiano che ha subito appoggiato il progetto. Per contribuire all’acquisto delle bici (con donazioni variabili tra i 60 e i 120 euro) e seguire il viaggio di Paola basta tenere d’occhio il suo sito ufficiale: www.keepbrave.com. Anche noi vi racconteremo la sua esperienza statunitense: continuate a seguirci per rimanere aggiornati!