Scopri il mondo Touring

Il festival di Trento trasloca in Alto Adige dal 6 al 12 ottobre

La montagna è in festa a Bolzano

di 
Piero Carlesi
2 Ottobre 2014
Una volta calato il sipario sulla rassegna trentina di maggio, il Trento Film Festival è per 365 giorni “in tour” in Italia e, con alcune significative presenze, anche all’estero. Ora però sta per iniziare, il 6 ottobre – e si concluderà il 12 – l’edizione autunnale del Festival trentino nella città di Bolzano, il cui Comune è partner insieme al Comune di Trento e al Club Alpino Italiano.
L'evento del capoluogo altoatesino comprende un ricco programma di proiezioni, incontri e serate alpinistiche, oltre alla rassegna Montagnalibri, in cui sono presentate la maggior parte delle edizioni di libri di carattere montano usciti nell'ultimo anno.
 
SI COMINCIA COSÌ
L'inaugurazione è fissata alle ore 17 di lunedì 6 ottobre al Centro civico Oltrisarco, in piazza Angela Nikoletti 4: si esibisce per l'apertura di Montagnalibri il coro alpino Rosalpina del Cai di Bolzano. Nella stessa giornata, alle ore 21, al teatro comunale di Gries, in Galleria Teleser, ha luogo la serata alpinistica con Tamara Lunger che presenta lo spettacolo Dolceamaro, un racconto di montagne, di Paesi lontani, di nuove culture e di grandi sfide alpinistiche in alta quota. Tamara Lunger, classe 1986, bolzanina è una giovane alpinista molto promettente; ha scritto di lei infatti Simone Moro: “Tamara Lunger è una sognatrice. Diversamente dal solito lei non si è però limitata a vivere i sogni solo nel mondo della fantasia, ma ha deciso di dare gambe ai propri sogni e lavorare duramente per trasformarli in realtà”.

SERATE DI FILM, CONCERTI E PRESENTAZIONI DI LIBRI
Martedì 7 ottobre alle ore 21 al Centro civico Oltrisarco è in programma una serata di proiezioni: saranno proiettati i film The last great climb di Alastair Lee (una nuova via di arrampicata sul Ulivetanna Peak in Antartide) e High tension di Zachary Barr (il documento filmato sulla celebre aggressione degli sherpa al campo 2 dell'Everest ai danni di Simone Moro e Ueli Steck in cui i due alpinisti rischiarono di essere accoltellati).
Seguono altri eventi nei giorni successivi, tra presentazioni di libri, concerti e proiezioni; segnaliamo in particolare “Musica dalla val Badia” il 10 ottobre (concertino dei Weissenbläser di La Valle) e l'11 lo spettacolo multimediale “Incubo bianco” a cura del gruppo teatrale New Eos di Bolzano.
Per info: tel. 0461.986120 e www.trentofestival.it.