Scopri il mondo Touring

Cortometraggi, bmx, laboratori e mostre a Milano dal 13 al 15 dicembre

La due ruote si racconta al “Bicycle Film Festival”

di 
Marco Lovisco
12 Dicembre 2013

Tre giorni e cinque continenti per raccontare la passione per le due ruote. Dopo il successo del 2012 torna in tutto il mondo, dal 13 al 15 dicembre, il Bicycle Film Festival, rassegna internazionale di cortometraggi dedicati ala bicicletta in tutte le sue forme: attrezzo sportivo, mezzo di trasporto, ma anche strumento di aggregazione e contestazione (è il caso della Critical Mass, la pedalata che si tiene a San Francisco per protestare contro la dittatura delle auto, tema di uno dei corti del festival). Dopo la tappa di Firenze è Milano a ospitare il festival in Italia, e ha posto il suo quartier generale in via Ventura 15 a Lambrate. Protagonista il cinema con le proiezioni dei corti giunti da tutto il mondo, ma l'amore per il ciclismo sarà celebrato anche attraverso acrobazie in bmx, corsi di bike polo (si gioca con regole simili a quelle del polo ma sulle due ruote), mostre, concerti e dj set serali.

 

IL CINEMA. Oltre 40 i corti proiettati in sette sessioni di circa due ore ciascuna presso lo Street studio di via Sbodio 30/6, trasformato per l'evento in sala cinematografica. Tra i film in concorso: Moon Rider, opera del ciclista danese Rasmus Quaade, un interessante introspezione nella mente di un atleta combattuto tra i suoi dubbi esistenziali e il raggiungimento degli obiettivi sportivi; Basikeli, cortometraggio che racconta gli allenamenti della nazionale di ciclismo keniota in una nazione da sempre nota per l'atletica più che per le due ruote; The Cyclist, un misterioso noir diretto da Morgan Krantz; The postman, di David Gill, porta invece sulle bici dei postini afgani per le strade polverose di Kabul o Paperboy, film di animazione del Parachute creative group che racconta la storia di un ciclista di carta. Na abbiamo segnalati cinque, ma vale la pena vederli tutti perché ciascun cortometraggio rappresenta un punto di vista diverso sul mondo delle due ruote, condensato in pochi minuti.

 

LE ATTIVITA'. Numerose le iniziative messe in atto per il BFF. Su tutte segnaliamo le dimostrazioni di Bike Polo e le esibizioni di freestyle bmx allo Spazio Ventura XV, con il suo Reclyded Park, uno spazio per le bmx realizzato con materiali di riciclo. Previsti anche un mercatino (Extras'mall) e laboratori per i più piccoli che si potranno cimentare con la ciclomeccanica, il bike tag e le serigrafie. Sempre allo Spazio Ventura, domenica è prevista la Cargo bike race, gara che consiste nel trasporto su bici del massimo quantitativo di carico (composto da copertoni di auto, fusti di birra, sacchi di caffe o chili di persone) nel tempo di un pezzo suonato dall'orchestra. Per gli appassionati di ciclocross poi l'appuntamento è sempre di domenica ma nell'area Cavalcavia (Parco Maserati - via Rubattino), con The singlespeed ciclocross italian series.

 

LA MOSTRA. Si chiama Cicli illustri la mostra di disegni curata da Angelo Ferrillo e allestita in via Ventura 15, presso lo Spazio Ventura XV in occasione del BFF. Bicicletta, mobilità e sostenibilità sono le parole chiave su cui hanno lavorato 25 tra artisti e grafici per realizzare le loro opere che saranno messe in vendita nei giorni del festival. Sempre allo spazio Ventura sarà possibile visitare “Imprint Project”, mostra fotografica itinerante di immagini in bianco e nero sull’aspetto lifestyle della bmx e la mostra "Ride in lambrate".

 

Ingresso: 6 euro singolo, 20 euro per tutti e 7 i programmi.

 

Info: http://www.bicyclefilmfestival.com/city/milano/
Facebook: Bicycle Film Festival – Milan