Scopri il mondo Touring

A Vallarsa, nel Roveretano, dal 29 agosto al 1° settembre

In Trentino, la montagna in festival

di 
Piero Carlesi
28 Agosto 2013

Il nome Vallarsasiamo in Trentino, dalle parti di Rovereto – evoca ahimé una valle arida, riarsa, non certo molto ospitale; in realtà non è assolutamente così: la località è un'area gradevolissima di montagna, come tante altre della provincia, cinta di boschi e praterie. Ne parliamo perché, rimasta per anni nell'oblio, da pochissimo tempo è salita alla ribalta delle cronache per essere la sede d un nuovo festival di montagna, il Festival della Vallarsa dal titolo Tra le rocce e il cielo.



Il 29 agosto inizia la quarta edizione di questa manifestazione, che si concluderà il 1° settembre, caratterizzata dalla presenza di numerosi ospiti legati a questo mondo: alpinisti, climber ma soprattutto scrittori e giornalisti di montagna. Il primo evento, che inaugura la rassegna, è la presentazione del nuovo libro Ritratti di parete, edito da Fusta di Saluzzo (Cn), da parte degli autori Alberto Gedda e Roberto Mantovani, introdotti da Filippo Zolezzi; si tratta di una antologia di interviste (un'ottantina) a personaggi che hanno a che fare con la montagna, già intervenuti nella trasmissione tv Tgr Montagne che va in onda su Rai2.



Il giorno seguente, il 30 agosto, sono invece quattro autori a salire sul palco per presentare le loro nuove fatiche letterarie: il giornalista e storico dell’alpinismo Enrico Camanni presenta Di roccia e di ghiaccio, Storia dell'alpinismo in 12 gradi (Editori Laterza); Vittorino Mason presenta La natura dimenticata (Cierre Grafica); Michele Dalla Palma, abile a raccontare con la penna e la macchina fotografica i luoghi che attraversa nei suoi viaggi in Orizzonti estremi. Racconti dai confini del Mondo (Alpinestudio); Elio Orlandi presenta Il richiamo dei sogni. La montagna in punta di piedi (Alpine Studio), un libro in cui l’alpinista comunica le emozioni e i sentimenti, più che i successi delle sue imprese.



Infine il 1° settembre al  Museo della Civiltà contadina di  Riva Andrea Nicolussi Golo e Filippo Zolezzi presentano  altri tre autori: Antonio G. Bortoluzzi parla di Vita e morte della montagna (Edizioni Biblioteca dell’Immagine); Spiro Dalla Porta Xydias, presidente del Gruppo Italiano Scrittori di Montagna, presenta il suo ultimo libro La divina montagna (Vivalda Editori); Gregorio Pezzato, storico, ricercatore e capogruppo degli Alpini di Vallarsa, presenta al festival I tristi giorni della Vallarsa (Egon Zandonai), volume che ripercorre la vita della valle dal 1915 al 1916, l’anno dell'occupazione italiana.

 

Oltre alla parte letteraria il Festival Tra le rocce e il cielo propone molti altri spunti d'interesse: escursioni e trekking sui sentieri della Grande Guerra (il 30 agosto anche con gli asini sulle tracce della Strafexpedition), la visita del forte Pozzacchio (il 1° settembre), eventi musicali, l'escursione esclusiva con alpinisti come Maurizio Giordani e Giuliano Stenghel all'alpe di Campogrosso.