Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • >
  • In camper a Clusone, borgo Bandiera arancione della valle Seriana

Nelle prealpi bergamasche per un weekend tra arte, natura e sapori

In camper a Clusone, borgo Bandiera arancione della valle Seriana

di 
Fabrizio Milanesi
16 Settembre 2016
Avete un camper o una caravan e vorreste qualche consiglio su dove passare il weekend? Oggi vi suggeriamo di visitare un borgo Bandiera arancione, ovvero un paese dell'entroterra con meno di 15mila abitanti che il Touring Club Italiano ha certificato per le sue qualità turistiche e ambientali. Un paese, in poche parole, bello, accogliente, dove non mancano i servizi e vi troverete bene... e in più avrete tutti i servizi di cui necessita il camperista. 

La meta prescelta è Clusone, in provincia di Bergamo e avete 5 motivi per partire
 
Se avete un camper, pensate a un’assicurazione con Linea Strada InCamper, il prodotto innovativo e conveniente di Vittoria Assicurazioni dedicato al mondo del camper!

Per richiedere un preventivo personalizzato, basta andare sul sito www.rcamper.it o chiamare il numero verde 800 403060: in pochi minuti potrete scoprire i vantaggi esclusivi dell'offerta ed acquistare direttamente la vostra assicurazione!
 
 
 
 

 
 
 
 
 
1. SCOPRIRE IL SUO CENTRO STORICO
Passeggiare in un nucleo storico conservato in modo minuzioso, e scoprire passo dopo passo la logica affascinante con cui si distribuiscono sul terreno case, chiese, palazzi, giardini. Sì perché le strade principali scorrono ampie e parallele tra loro, mentre le vie più piccole e i vicoli si intrecciano in un movimentato saliscendi che crea un gioco ordine razionale e scorci da scoprire passo a passo.
 
Prima un caffè (amaro, nero e bollente… de gustibus), vi darà la sveglia per godervi ancora di più la bellezza della piazza dell’Orologio. Perché sulla bella facciata quattrocentesca del Palazzo Comunale (che ha preso lo spazio di un antico castello) spicca un orologio planetario risalente al 1583. Ma se all’autore Pietro Fanzago non dedichiamo parentesi, al motivo della presenza dell’oggetto sì. La ragione di un planetario+orologio è nella destinazione originale dell’antico portico, calpestato dalla folla nelle riunioni popolari e da chi animava i mercati del ferro e del bestiame.
 
Vedere degli agghindati scheletri impegnarsi in una danza può rimandarci alla festa d’importazione di Halloween. Ma se le raffigurazioni sono degli affreschi e risalgono al 1485 la storia cambia. Di fronte alla basilica di Santa Maria Assunta il quattrocentesco oratorio dei Disciplini espone sul portico esterno una famosa raffigurazione del “Trionfo della Morte e Danza Macabra”. …Goditi quello che puoi ora sembrano dirci, e l’autore è un ignoto pittore che si divideva tra lombardia e toscana.
  
 
Cos’è un camperista senza la voglia irrefrenabile di circondarsi di natura? A Clusone l’appagamento è assicurato. Basta impugnare il volante dare due sterzate e mettere il muso del Camper in direzione nord sulla Strada Provinciale 49. 25 chilometri e mezz’ora di viaggio e si lascia il mezzo in località Grumetti, quasi alla fine della Valbondione. Da lì ci si incammina con scarponcini e zaino e con un paio d’ore di cammino si raggiungono le più alte cascate d’Italia, quelle del Serio. Lo spettacolo dirompente si può vedere in momenti precisi dell’anno. Da giugno fino ad ottobre, quando la massa d’acqua viene liberata dalla diga del Barbellino.
 

 
La pasta si fa con zucchero, mandorle, albume, farina e vanillina. La copertura di cioccolato fondente è il risultato invece di pasta di cacao, zucchero, burro di cacao. Il risultato è un simbolo della pasticceria orobica: il Biscotto di Clusone. Non poteva essere che un sciur Mantegazza (Giuseppe) a inventarselo. Lo fece nella sua pasticceria di Clusone nel 1920, depositando subito marchio e ricetta. Il Mantegazza lasciò la valle negli anni 50 e con lui se ne andò anche la produzione del manicaretto. A riportarlo al successo la figlia del pasticcere, Emma, in collaborazione con la pasticceria  Trussardi e il sostegno del Comune. Se volete proprio fare gli intenditori affiancateci tre dita di Moscato Giallo della Valcalepio. Per saperne di più sul biscotto di clusone vai al sito dedicato
 
 
I SERVIZI PER I CAMPERISTI
Per chi arriva in camper è prevista una bella area di sosta comunale attrezzata, che si trova in via Vittorio Emanuele. Nell’area c’è un servizio di camper service, sosta gratuita, e area pic-nic attrezzata. L’apertura è annuale e gli animali sono ammessi. Una seconda area di sosta si trova in via Vago, l’area Busgarina. L’area è provvista di camper service e allacciamento elettrico. La sosta è a pagamento (8 euro al giorno) con un supplemento per il camper service e l’elettricità. Tra i servizi: toelettes, area pic-nic attrezzata, barbecue, area giochi per bambini. L’apertura è annuale e gli animali sono ammessi e c’è anche un laghetto per la pesca sportiva.
 
- Scheda di Clusone sul sito di Bandiere arancioni (dove si possono leggere le motivazioni del riconoscimento al borgo)
- I nostri consigli su dove dormire a Clusone e dintorni
- I nostri consigli su dove mangiare a Clusone e dintorni
- Il sito web del comune di Clusone
- Le guide del Touring Club Italiano! L'Italia in camper e L'Europa in camper, da comprare nei Punti Touring e sul nostro sito a prezzo scontato!
 
L'ASSICURAZIONE
Se avete un camper, pensate a un’assicurazione con Linea Strada InCamper, il prodotto innovativo e conveniente di Vittoria Assicurazioni dedicato al mondo del camper!

Per richiedere un preventivo personalizzato, basta andare sul sito www.rcamper.it o chiamare il numero verde 800 403060: in pochi minuti potrete scoprire i vantaggi esclusivi dell'offerta ed acquistare direttamente la vostra assicurazione!