Scopri il mondo Touring

In barca attraverso l’Europa

di 
Tino Mantarro
18 Marzo 2010

Il percorso è lo stesso del vecchio Orient Express. Quando ci si sedeva su di un treno a Londra e si scendeva a Istambul, circa una settimana dopo. Solo che Giacome De Stefano ha scelto di non farlo comodamente seduto in una vettura ma via fiume, su una barca a remi. Cinquemiladuecento chilometri, sei mesi giorno e notte, vogando dal Tamigi al Reno, poi lungo in canale che lo collega al Danubio e di qui fino attraverso l’Europa dell’Est, fino al mar Nero. Unico aiuto permesso, il vento che gonfierà la vela messa sulla sua barca a remi. Una bella impresa per l'uomo sul fiume, una bella impresa nata da un bella idea.


Quarantaquattro anni, astigiano, Giacomo De Stefano ha deciso di cimentarsi in questo raid per riflettere e far riflettere sul ruolo dei fiumi nell’Europa di oggi. Un tempo vie di comunicazioni fondamentali oggi i grandi fiumi europei sono sempre più abbandonati a sè stessi, spesso ridotti a canali di scolo di urbani e industriali. Per questo De Stefano vuole provare a ridare centralità ai fiumi che attraversano il vecchio continente. Un’impresa non nuova per Stefano che nel 2008 aveva portato a termine il progetto “Un Altro Po” (www.unaltropo.com) risalendo il principale fiume italiano da Venezia a Pavia. Lo scopo era lo stesso di questo nuovo viaggio. "Un viaggio – scriveva nel suo blog – per aiutarci a salvare questo grande fiume, e un progetto per nutrire le coscienze. Un viaggio a impatto zero risalendo il Po a remi e a vela, fatto con le uniche risorse dei doni ricevuti lungo il cammino, per sensibilizzare sul fiume che muore, su uno stile di vita leggero e lento, una riflessione sui limiti di uno sviluppo frenetico".


Quest’anno lungo il suo percorso proverà a tracciare la via per una forma di turismo che sia rispettoso e sostenibile, attento agli incontri e alla riflessione. Per farlo ha mobilitato aziende private, amici e partner:  tutti lavorano con lui per fornigli mezzi e idee in modo da creare le condizioni migliori per accompagnarlo in questi sei mesi. Il progetto “man on the river” verrà presentata il 20 marzo 2010 nel corso della 9° edizione del Salone Nautico Internazionale di Venezia che si terrà dal 19 al 21 marzo presso Marittima, Terminal Crociere.