Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • >
  • Il ministero degli esteri ha tolto lo sconsiglio per il Mar Rosso

In Egitto torna la sicurezza?

Il ministero degli esteri ha tolto lo sconsiglio per il Mar Rosso

di 
Barbara Gallucci
29 Novembre 2013

L'avviso del ministero degli esteri che sconsigliava dall'agosto scorso, per ragioni di sicurezza, i viaggi in Egitto ha cambiato forma e ora fa eccezioni per i resort situati nelle località turistiche del mar Rosso (Sharm el-Sheik, Marsa Alam, Berenice e Hurgada) e in quelle dell'alto Egitto (Luxor e Assuan) consigliando comunque di fare particolarmente attenzione e di non allontanarsi dai medesimi villaggi. Un passo avanti seguito all'abrogazione dello Stato d'emergenza e del coprifuoco da parte del governo egiziano. Il ministero non manca ovviamente di sottolineare che la situazione rimane incerta e di transizione quindi invita i connazionali che desiderano comunque recarsi in quei luoghi a essere perfettamente consapevoli della scelta, nonché raccomanda ai tour operator di assicurare ottimali cornici di sicurezza. Insomma, meglio affidarsi ad agenzie di viaggio competenti e serie se non si vogliono correre rischi inutili.

La presenza italiana in Egitto mancava e l'economia ne ha risentito parecchio. Ma la Farnesina ha preferito aspettare, al contrario di altri Paesi come la Germania, l'Inghilterra, il Belgio, la Svizzera, la Repubblica Ceca e l'Olanda, che lo “sconsiglio” l'hanno revocato lo scorso settembre. Ora gli appassionati di tintarella perenne e immersioni subacquee possono tornare ad affollare i resort contribuendo così a risollevare le sorti della situazione economica estremamente depressa dell'Egitto. Dopo il boom del 2010 con oltre un milione di visitatori italiani, l'anno seguente il numero si è dimezzato per risalire, ma di poco nel 2012. Per il 2013 si hanno solo i dati parziali dei primi sei mesi con circa 350mila turisti italiani, ma il numero si è praticamente ridotto a zero nella seconda parte dell'anno. Il ministero del turismo egiziano però è pronto a riprendersi questa importante fascia di mercato con numerose iniziative volte a dimostrare proprio ai nostri connazionali che la situazione ora è davvero sicura. Si parla addirittura di weekend gratuiti; quindi il consiglio è di dare un occhio alle offerte, ovviamente, ma anche uno alle notizie.