Scopri il mondo Touring

Consigli per le letture sotto l'ombrellone

Il libro giusto al momento giusto

di 
Stefano Brambilla
8 Agosto 2011

Sotto l’ombrellone o vista montagne, l’estate è sempre un ottimo momento per dedicarsi alla lettura di un libro. Magari quello che da settimane o da mesi giace sul comodino in attesa di essere aperto. O magari uno di quelli che vi consiglieremo in questa settimana che porta a Ferragosto. Saggi, approfondimenti, romanzi che hanno per comune denominatore il viaggio e il turismo in senso lato. Anche se sappiamo che in vacanza si leggono più quotidiani (66% di un recente sondaggio lastminute.com), libri d’azione (56%) e fantasy (28%, sempre secondo il suddetto sondaggio), abbiamo fiducia che i navigatori di questo sito apprezzeranno le nostre scelte non troppo convenzionali.



Iniziamo con un piccolo libro leggero per le donne che le vacanze devono ancora farle e sono indecise sulla destinazione (diciamo donne, perché il libro è rivolto a loro, ma anche gli uomini hanno molto da imparare da queste pagine...). Autrice, Federica Brunini, giornalista e fotografa giramondo, che per Morellini editore ha appena pubblicato Travel Therapy, ovvero come scegliere il viaggio giusto al momento giusto. Perché, si sa, viaggiare fa bene, ma a patto di sapere dove andare e soprattutto in che momento della propria vita farlo. Per esempio: vi siete appena lasciate con il vostro partner. Dove andate a sbattere la testa e magari a ritrovare la serenità perduta? Federica suggerisce di non pensare minimamente ai paradisi esotici, ma piuttosto alle Eolie, a Londra e a Seattle. Naturalmente non si limita a darvi dei nomi e poi a lasciarvi in balia di se stesse, ma vi spiega in dettaglio perché la destinazione è quella giusta (e - dobbiamo dire - è molto convincente e mai banale) e come sfruttarla al meglio. E così via: le mete giuste per le single e contente, per chi è in coppia e in rodaggio, per chi vuole partire con l’amica del cuore e per chi invece per ritrovare se stessa. Un modo ironico - ma che nasconde molte verità - per scegliere il viaggio giusto a seconda dello stato d’animo. E poi tornare carichi alla vita quotidiana. Perché, come dice Federica, “nulla come un cambiamento di prospettiva e di geografia può curare le nostre piccole e grandi inquietudini ed esaltare o amplificare le nostre gioie e le nostre soddisfazioni”.

 


 


Travel Therapy

Federica Brunini

Morellini, 136 pagine, 9,90 euro.