Scopri il mondo Touring

Alla Triennale sono esposte le immagini dei vincitori di Wiki Loves Monuments

Il concorso fotografico più grande del mondo sbarca a Milano

di 
Barbara Gallucci
4 Febbraio 2015

Circa 21mila immagini partecipanti, con più di mille fotografi coinvolti, professionisti o semplici appassionati. I numeri dell'edizione 2014 del concorso Wiki Loves Monuments sono impressionanti. Giunta alla terza edizione, la “gara” promossa da Wikimedia, l'associazione di promozione sociale il cui obiettivo principale è di contribuire alla diffusione e al miglioramento del sapere attraverso canali come Wikipedia, Wictionary, Wikiquote e altri, dal web si sposta per qualche giorno anche negli spazi di Tim4Expo alla Triennale di Milano (fino all'8 febbraio, ingresso gratuito). Minimo comun denominatore del concorso il soggetto delle foto, ovvero il patrimonio monumentale italiano, un protagonista potenzialmente infinito.

 

ART BONUS O MALUS?

Ogni foto scattata per Wiki Loves Monuments entra immediatamente a far parte dell'enorme archivio di creative commons, ovvero foto libere da licenze, utilizzabili e visibili da chiunque sulla rete. Ma c'è un ma: “In Italia però c'è un problema che va risolto prima possibile”, spiega Andrea Zanni, presidente di Wikimedia Italia, “il vincolo imposto dal codice Urbani secondo il quale per poter fotografare un qualsiasi monumento italiano e pubblicarne l'immagine occorre ottenere l'autorizzazione del 'proprietario' sia esso statale o meno. Per ovviare a questa questione particolarmente complessa stiamo collaborando con numerose istituzioni ed enti locali. Ora la legge ArtBonus dello scorso anno ha reso possibile pubblicare in rete immagini di monumenti italiani quando non sono a fini di lucro, ma a Wikipedia questo non basta. La libertà di queste foto deve essere completa”. Una questione annosa che si spera sia risolta al più presto visto anche lo scopo di queste immagini che, a loro modo, contribuiscono alla conoscenza del nostro Paese in tutto il mondo.

 

I DIECI VINCITORI

Per partecipare non bisogna fare altro che caricare i propri scatti sul sito di wikimedia dopo aver letto l'elenco dei monumenti fotografabili e associare a ciascuna una licenza libera, o creative commons. Ogni Paese ha il suo concorso, ma l'Italia vanta un primato: è prima in assoluto per il numero di fotografi coinvolti e quinta per numero di foto caricate. Siamo un popolo di artisti dello scatto, non c'è che dire. D'altronde bisogna dire che il Belpaese è particolarmente fotogenico. Il concorso è aperto a tutti, non ci sono limiti di età né di numero di foto da candidare. Per il 2015 la sfida è presentare scatti più belli di quelli della gallery di questo articolo...

 

 

 

Info: www.wikimedia.it

www.wikilovesmonuments.it

 

 

I CORSI FOTOGRAFICI FIRMATI TCI
Siete appassionati di fotografia? scoprite i nuovi corsi organizzati dal Touring Club Italiano. Cinque ghiotte opportunità per migliorare la vostra tecnica con la macchina fotografica e con lo smartphone. Scopri le mete e le date dei corsi di fotografia Tci.