Scopri il mondo Touring

Dall’Alto Adige alla Costiera Amalfitana, mille chilometri in tandem per promuovere un vitigno Doc

I pirati in bicicletta sulle tracce della Schiava di Caldaro

di 
Fabrizio Milanesi
9 Maggio 2016
Da Caldaro a Capri, dalle sponde del lago ai piedi delle Dolomiti al mare del Tirreno. Dal 15 al 26 maggio Andrea Moser e Gerhard Sanin percorreranno su un tandem più di mille chilometri. L’obiettivo? Fare conoscere il vino del lago di Caldaro dalle Alpi alla Costiera amalfitana, in un ironico Giro d’Italia dove a sollevarsi non saranno le coppe ma i calici. 
 
 
I PROTAGONISTI
Andrea Moser e Gerhard Sanin sono due Kellermeister, responsabili enologici della Cantina Kaltern e della Erste+Neue di Caldaro. Ciclisti nel tempo libero, hanno dedicato la loro professione a valorizzare i vitigni tipici dell'Alto Adige, accettando la sfida di dare nuovo lustro alla Schiava, la Vernatsch, l'uva con cui si produce il Lago di Caldaro DOC, Kalterersee
 
 
I PIRATI DEL KALTERERSEE
Andrea e Gerhard si faranno chiamare “i Pirati del Kalterersee” (emulando le gesta di un altro pirata con la bandana...) scegliendo la bicicletta come simbolo del divertimento, della leggerezza, dell’ecologia, della scoperta. Il loro tandem si fermerà nei mercati, davanti a ristoranti, cantine, trattorie e azionde di produttori locali, e il Lago di Caldaro Doc sarà il colore e il sapore di un Alto Adige contaminato dai profumi e sapori della Penisola. 
 
 
LE TAPPE DEL BERE BENE
Ogni sosta sarà animata da degustazioni pubbliche e interventi di chef e ristoratori, momenti accesi dal colore rubino chiaro e dai profumi fruttati del vino della Schiava.
Tutti sono invitati a fare festa con i Pirati!
 
15 maggio     78 km          partenza da Caldaro arrivo a Rovereto  e cena alla Trattoria "Da Christian"
16 maggio     70 km          arrivo a Lazise e cena alla “Locanda San Vigilio”
17 maggio     128 km        arrivo a Reggio Emilia e cana alla “Trattoria Pizzeria Piedigrotta”
18 maggio     85 km          arrivo a Fanano e degustazione di formaggi e parmigiano del Cimone con mirtilli a "I Rodi"
19 maggio     101 km        arrivo a Firenze e cena alla “Trattoria Da Burde”
20 maggio     73 km          arrivo a Siena e aperitivo all’”Osteria Il Vinaio”
21 maggio     62 km          arrivo a Pienza e degustazione di pecorino e altri formaggi di Pienza “Caseificio Cugusi”
22 maggio     99 km          arrivo a Viterbo 
23 maggio     87 km          arrivo a Roma e aperitivo da “Roscioli”
24 maggio     127 km       arrivo a Terracina e tappa al Mercato del Pesce
25 maggio     129 km       arrivo a Napoli e serata alla Pizzeria Poeta
26 maggio      36 km        arrivo a Capri