Scopri il mondo Touring

I 100 anni della Grande Strada delle Dolomiti

di 
Piero Carlesi
1 Settembre 2009

Già su Qui Touring di luglio-agosto abbiamo annunciato in un box a pagina 54 che quest'anno cade il centenario dell'apertura della Grande Strada delle Dolomiti, l'itinerario automobilistico che parte da Bolzano e, attraverso i passi di Costalunga, Pordoi e Falzarego giunge a Cortina d'Ampezzo e prosegue poi fino a Dobbiaco.


Ora possiamo aggiungere che la celebrazione di questo evento si terrà in Ampezzo, proprio a Cortina, nel fine settimana che va dall'11 al 13 settembre.


La scelta di festeggiare l'evento a Cortina d'Ampezzo non è casuale: è la capitale “morale” dell'intera area e ha avuto da sempre un ruolo di primo piano nell'economia del territorio dolomitico. A Cortina la prima automobile arrivò nel 1894, proveniente da Innsbruck; allora vi erano solo sei alberghi.


Grazie a un naturale collegamento con la Coppa d'Oro delle Dolomiti che quest'anno nel suo percorso tocca anche alcuni luoghi emblematici della Strada delle Dolomiti, l'evento si celebrerà principalmente il 13 settembre dove corso Italia, cuore di Cortina, ospiterà l'esposizione di tutti i materiali pubblicistici dell'epoca e le auto che hanno fatto la storia di questa strada. Nei giorni precedenti equipaggi storici su auto d'epoca, partendo da Bolzano si confronteranno sui tornanti della strada toccando la Val di Fassa, il passo Pordoi e Arabba.


Il Centenario di questa importante arteria che ha dato il via al lancio turistico dell'intero comprensorio dolomitico cade proprio nell'anno in cui l'Unesco ha dichiarato le Dolomiti Patrimonio dell'Umanità. Un motivo in più per essere quei giorni al cospetto delle Tofane e rendere omaggio a queste mitiche montagne.


Tutte le info sul programma sul sito.