Scopri il mondo Touring

Il video vincitore del primo contest ABCiak in Puglia ha un insolito protagonista

Guaccio, il cavallo che racconta Carovigno

di 
Luca Bonora
27 Ottobre 2015
Lo sapevate che nel cuore della Puglia, a Carovigno, ci sono ben 14 torri? E che solo una di esse, Torre Guaceto, guarda tutte le altre ma tra di loro non tutte si vedono? Queste sono solo alcune delle numerose curiosità che riserva questo piccolo centro in provincia di Brindisi. Ed è da questa curiosità che prende il via il contest ABCiak.
Ideato da Lucrezia Argentiero, giornalista filmaker e direttore artistico del Festival, ABCiak è un concorso riservato a registi professionisti e videomakers, chiamati a raccontare un luogo – protagonista di questa prima tappa Carovigno, in Puglia –  con il mezzo a loro più consono, un video di pochi minuti.
 
Cinque autori selezionati hanno realizzato i loro lavori nel mese di settembre e il 17 ottobre la giuria ha decretato il vincitore: Antonella Sibilla (Polignano a Mare – Bari) con Guaccio. Al galoppo verso la salvezza.
«Dovevo badare a tutto io, stare attento a ché i torrieri non si addormentassero, ai figli dei contadini che venivano a solleticarmi, al mio cavaliere perso a guardare le nuvole. Mia era la torre più importante, l’unica che vedeva tutte le altre! Poi al galoppo veloce verso il paese a dare l’allarme…»
Il protagonista della storia è proprio il cavallo di Torre Guaceto, che parla (con l’accento carovignese): ormai anziano, ricorda i luoghi, i tratturi percorsi, i volti di quanti aveva salvato dagli attacchi dei nemici. Attraverso il suo incedere lento, Guaccio ci accompagna alla scoperta dei castelli, le torri, gli stretti vicoli e la gente di Carovigno.
 

Il filmato della regista 34enne ha colpito ed emozionato per l’ironia, la dolcezza, la sensibilità e il fascino delle immagini; si è aggiudicata il premio di 1.000 euro, messo in palio dalla Banca Popolare di Bari insieme a un'originale scultura in legno d’ulivo che simboleggia la torre di Santa Sabina, realizzata da Elio Lanzillotti.
«Siamo orgogliosi,» ha commentato Annamaria Petrosillo, consigliere comunale di Carovigno con delega al Turismo, «di aver rappresentato la prima tappa nella nostra Regione e di certo ci saranno altre iniziative per continuare nella promozione di un borgo che trasuda di storie e di emozioni.»
 
Un plauso anche agli altri partecipanti per l’impegno, l‘originalità e la passione messa nella realizzazione dei filmati. Parliamo di Anna Mila Stella di Valenzano (Bari) con il video Quando le torri cantano; Carlo Oropallo di Milano con Le pietre cghe fanno la storia; Lorenzo Cinque di Prato Carnico (Udine) con A guardia dell’orizzonte e Rocco Tolve di Potenza con il dialogo far nonno e nipote del video Defense.
I 5 video sono tutti visibili su http://abcdellapuglia.com/video-abciak/