Scopri il mondo Touring

Maggiore sicurezza e minor rischio ritardi per lo scalo tedesco

Francoforte, i vantaggi della quarta pista

di 
Renato Scialpi
25 Novembre 2011

È il secondo aeroporto d’Europa per numero di movimenti e il terzo per numero di passeggeri. Ma i dati di riferimento (del 2010) potranno ben presto essere rivoluzionati: lo scorso 21 ottobre infatti la cancelliera Angela Merkel ha tenuto a battesimo la quarta pista del gigantesco scalo Rhein-Main di Francoforte.

La novità non costituisce solo una curiosità per gli impallinati di statistica o gli specialisti di traffico aereo. Con la piena operatività della quarta pista, il più importante aeroporto tedesco può mettere la parola fine alla congestione e ai ritardi, specie in condizioni di scarsa visibilità. Offrendo perciò un servizio migliore ai milioni di passeggeri (53 lo scorso anno) che si trovano a transitarvi.


 


A lungo contestata dagli ambientalisti, la quarta pista ha infatti una sua importante ragion d’essere tecnica. Le celebri piste gemelle antistanti l’aerostazione principale (alzi la mano chi non ha provato il brivido di decollare “in parallelo” con un gigantesco Galaxy della Us Air Force) sono troppo vicine per consentire decolli e atterraggi con nebbia e maltempo in piena sicurezza dato che gli impianti di assistenza al volo (ILS) rischiano infatti di interferire tra loro.


 


Un problema tecnico tanto grave da convincere anche gran parte del fronte ecologista ad accettare la realizzazione della quarta pista, seppure in una forma di minor impatto sull’ambiente, visto che dalla lunghezza iniziale di progetto di quattro chilometri si è scesi a 2,9 chilometri. Il risultato: premesso che saranno le grandi partenze del periodo nataliazio a fare da test “sul campo” oggi lo scalo di Francoforte può dire di aver innalzato da 83 a 126 per ora il numero degli aerei in decollo o atterraggio.


 


Nota a margine. Per chi non lo sapesse, già dal 1999 lo scalo di Francoforte dispone di una stazione per i treni ad alta velocità Ice della linea Colonia-Francoforte; a oggi i passeggeri (e i loro bagagli) di Lufthansa e di alcune altre compagnie in arrivo o partenza per Bonn, Colonia, Düsseldorf, Friburgo, Karlsruhe, Lipsia, Amburgo, Hannover, Mannheim, Monaco, Norimberga, Stoccarda e Kassel-Wilhelmshöhe possono passare dal treno all’aereo, e viceversa, con un unico biglietto e un unico check-in.