Scopri il mondo Touring

New in New York 10 - Le novità della metropoli americana

Fine novembre nella Grande Mela

di 
Giacomo Rocchini
18 Novembre 2013

TEATRO
A Midsummer Night’s Dream inaugura la nuova sede del Theater For A New Audience
La compagnia di teatro classico più importante d’America, Theater For A New Audience, ha scelto una spettacolare edizione del Sogno di una notte di mezza estate per inaugurare la nuova sede progettata da Hugh Hardy a Fort Greene, il quartiere più chic di Brooklyn. Nonostante il cast sia pieno di nomi noti alla scena newyorkese la vera star di questa pièce è la regista, la straordinaria Julie Taymor. Per intendersi colei che ha diretto film come Across the Universe, Frida e Titus e soprattutto il musical eternamente presente a New York The Lion King. E che è celebrata a Broadway per l’uso di spettacolari effetti speciali e le ambientazioni mozzafiato.

Per questo A Midsummer Night’s Dream la regista Julie Taymor ha ideato botole e porte segrete, ha messo in scena trapezisti e ballerini mascherati, ombre cinesi ed effetti di luce per creare una vera atmosfera onirica. Anche per coloro non proprio avvezzi ai monologhi shakespeariani c’è davvero tanto da vedere. Biglietti interi a 75$. Per gli under 30 è possibile acquistare con almeno un giorno di anticipo biglietti New Deal a 20$ per alcune date selezionate.

Theater For a New Audience,
262 Ashland place, Brooklin NY 11217
www.tfana.org

MUSEI
City Reliquary, la Wunderkammer della Grande Mela
Chi ama i luoghi curiosi e poco conosciuti non deve perdersi The City Reliquary, una vera e propria Wunderkammer di memorabila newyorkese, piccola perla nascosta tra le vie di Williamsburg. Fino a qualche anno fa questo mini museo delle curiosità era soltanto una finestrella affacciata sulla strada dove collezionisti di quartiere esponevano i loro oggetti più bizzarri. Da qualche anno, grazie alla collaborazione di tutta la comunità “hipster” di Brooklyn, questa singolare galleria è diventata un vero e proprio reliquario degno del suo nome, dove di volta in volta si concentrano raccolte provenienti da bizzarre collezioni private, sia di piccoli amatori sia di artisti riconosciuti.

Lo spazio del City Reliquary è composto di due stanze. Nella prima si trova la collezione permanente e nell’altra sono esposte le collezioni temporanee, come le due di questo mese, dove si possono vedere la collezione “Tower Records”, ovvero tutte le copertine di LP in vinile raffiguranti le torri gemelle, raccolte da Harry Rosenblum e l’”esclusiva” selezione di unicorni di Amanda Friedman. Chi dovesse perdersi queste due “chicche” trova sempre l’assortimento di chincaglieria di ogni tipo, forma e colore della collezione permanente, come il materiale risalente alla World Fair (Expo) del 1939, i vecchi gettoni della metro, la raccolta di antichi souvenir della statua della libertà, o le bambole pin-up degli anni Cinquanta. L’ingresso è libero, ma è consigliata una donazione di 5$. Gli amanti del genere trovano accanto anche lo shop del “museo”. Siamo a New York “ça va sans dire”!

The City Reliquary
370 Metropolitan Ave (at Havemeyer St), Brooklyn, NY 11211
www.cityreliquary.org
 

LOCALI
Fat Cat: tra biliardi, birra, jazz e slot machine
Solo a New York si può trovare una fantastica birreria, che è anche uno straordinario Jazz Club e pure una grande sala giochi (e non parliamo di slot machine). Il Fat Cat è uno dei luoghi più originali e frequentati del West Village. Vi si accede scendendo una scala che porta a un gigantesco scantinato che ospita il locale. Entrando si trovano decine di tavoli da biliardo, da ping pong, calcetti (con tredici giocatori, chissà perché) e piste studiate per lo swiftball, un gioco che è una sorta di unione tra le bocce e il curling, in cui si usano pesanti dischi di metallo che scivolano su lunghe piste di legno coperte di un sottile strato di sabbia. Tutti i tavoli sono dotati di una scacchiera, o una dama o di tavole da Scarabeo, i cui pezzi si richiedono al bancone.

Ma il Fat Cat è in realtà uno dei palchi Jazz più apprezzati di New York, e ogni sera vi si esibiscono ottime band fino a tarda notte, per continuare con jam sessions di free jazz verso le ore più piccole. Quindi, se siete musicisti non dimenticate di portare il sassofono. Durante il weekend, se non si arriva presto è praticamente impossibile trovare posto, perciò è consigliabile scegliere un altro qualsiasi giorno della settimana. L’ingresso, senza consumazione, è di 3$ a persona ed è riservato ai maggiori di 21 anni. Biliardo, ping pong e swiftball costano dai 5 ai 6$ all’ora per persona, scacchi e scarabeo 1$ per set, mentre l’assortimento di birre ha prezzi che partono da 4$.

Fat Cat
75 Christopher St, New York, NY 10014
www.fatcatmusic.org