Scopri il mondo Touring

E' in libreria l'edizione 2015 dell'unica guida dedicata ai vini (e agli spumanti) autoctoni del Belpaese

Esce la nuova guida Touring dedicata ai vini italiani

di 
Luca Bonora
10 Novembre 2014
Un'azienda del vino su tre, in Italia, è a conduzione femminile. E nell'80% dei casi, la comunicazione è in mano a una donna. Il ruolo del gentil sesso nel mondo vitivinicolo è in continua, costante crescita: «A colpire non è tanto che le imprese a conduzione femminile siano il 33%, piuttosto il dinamismo e la capacità di innovazione che caratterizzano il loro impegno nel comparto», scrive Mario Busso, curatore nazionale della guida Vinibuoni d'Italia, nella sua introduzione all'edizione 2015, dedicata alle Donne del Vino.
 
IL CALENDARIO DELLE DEGUSTAZIONI
La presentazione ufficiale della guida è avvenuta come di consueto nella vetrina del Merano Winefestival, l'evento che dal 7 al 10 novembre ha riunito nella cittadina altoatesina la produzione top italiana e internazionale. Dopo Merano, ci saranno altri appuntamenti in cui la guida sarà presentata, e i vini che presenta degustati: mercoledì 26 novembre alla rocca di Scandiano, Reggio Emilia, presentazione dei vini emiliani selezionati in guida, con degustazione (altre info nella nostra sezione eventi); venerdì 28 novembre ad Asti sarà possibile incontrare le aziende e i vini piemontesi selezionati dalla guida, nell'ambito di Asti sweet world (altre info nella nostra sezione eventi); mentre a Saluzzo durante il festival Wine Around 2014 (10-12 dicembre) la guida sarà presente con oltre 300 etichette in degustazione (altre info nella nostra sezione eventi).
 
VINIBUONI, UNA GUIDA UNICA
La guida Touring Vinibuoni d'Italia 2015 conferma per il 12° anno il suo duplice obiettivo: da un lato valorizzare le radici locali, il territorio e la tipicità; dall'altro dare indicazioni precise ai consumatori e al mercato (italiano ed estero), che apprezza sempre più i livelli qualitativi e il rapporto qualità-prezzo che i vini autoctoni esprimono. La guida è poi unica per molti aspetti: è la sola dedicata ai vini da vitigni autoctoni e si basa su un processo di selezione eccezionale per impegno e per trasparenza.

Anche quest'anno infatti le finali per l’attribuzione delle Corone (il massimo riconoscimento ottenuto da un vino) si sono svolte in sessione totalmente pubblica, a garanzia di trasparenza: anche questo un fatto unico in Italia nel mondo delle guide. Alla selezione hanno lavorato 25 commissioni regionali di degustazione che per un intero anno hanno degustato oltre 25.000 vini, fino a selezionare più di 1.000 cantine e oltre 4.300 vini.

Tra i 4.300 selezionati, alcuni sono stati riconosciuti meritevoli di riconoscimenti particolari:
- 419 i vini che hanno ottenuto la Corona: massimo riconoscimento per i vini dell’eccellenza.
- 222 i vini che hanno ottenuto la Golden Star: secondo riconoscimento per i vini che hanno espresso eleganza, finezza, equilibrio, qualità e precisa espressione del varietale e del territorio.
- 228 i vini da non perdere: il terzo gradino del podio, vini di particolare pregio che le commissioni regionali hanno voluto mettere in risalto.
- 284 le corone attribuite dai wine lovers, ovvero il pubblico che ha assistito alle finali – per la maggior parte costituito da sommelier, giornalisti e operatori di settore – e ha votato parallelamente ai coordinatori della guida.

Infine, Vinibuoni d’Italia anche quest’anno ospita i vini dell'Istria (Croazia) e una sezione dedicata agli Spumanti italiani metodo classico curata da Alessandro Scorsone, sommelier di fama internazionale e maestro di cerimonia a Palazzo Chigi.  
 
 

COME E' FATTA LA GUIDA VINIBUONI
La guida è divisa in 23 capitoli regionali, in ogni regione i produttori sono indicati in ordine alfabetico. Per ogni vino selezionato la guida indica:
- il colore: bianco, rosso, rosato;
- la tipologia: fermo, brioso, frizzante, spumante, secco, dolce, liquoroso, passito;
- l’apprezzamento: da bere in tempi brevi, nel medio periodo o adatto all’invecchiamento;
- i prezzi in enoteca o comunque nei punti vendita al dettaglio.

Per ogni cantina, oltre ai dati anagrafici (indirizzo, telefono, sito, email) e tecnici (numero di bottiglie prodotte e vitigni autoctoni coltivati) essenziali, una breve descrizione ne tratteggia la storia e le caratteristiche principali.
 
OGNI SETTIMANA SU QUESTO SITO UNA TOP TEN
Ogni settimana da qui fino a Natale utilizzeremo la guida per proporvi i migliori vini di alcune regioni italiane. Migliori non solo dal punto di vista qualitativo (saranno sempre Corone o Golden Star), ma anche secondo il rapporto qualità-prezzo, altro cavallo di battaglia della guida, espressamente indicato nelle pagine del volume dal simbolo euro. Appuntamento quindi a martedì prossimo con i dieci migliori vini del Friuli-Venezia Giulia.

La guida Touring Vinibuoni d'Italia 2015 ha 704 pagine e costa 22 euro al pubblico. Per conoscere meglio la filosofia e il progetto della guida, www.vinibuoni.it; per acquistarla, www.touringclubstore.com.
 
 
ARTICOLI CORRELATI