Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • Dieci motivi per andare a Corfù e Paxos, dove lo Ionio è più blu

Una vacanza in Grecia nell'arcipelago verdeggiante. E il nostro viaggio per camminare sulle isole

Dieci motivi per andare a Corfù e Paxos, dove lo Ionio è più blu

di 
Fabrizio Milanesi
9 Giugno 2017
 
Verde, verdissima Corfù. La più a nord delle isole Ionie. Qui piove più che altrove, almeno in Grecia, ma non è un difetto anzi. La pioggia accende il contrasto tra un mare cristallino, sabbie bianche e la vegetazione rigogliosa. A nord le coste si alzano, sono frastagliate e il palcoscenico se lo prende il monte Pandokrator, poco più di 900 metri. A sud le spiagge si allargano e si allungano come in un invito a passarci ore, se non giornate, per godersi i bagni di sole e un mare a cui non si può dire di no. E al centro? (sì perché Corfù non è un’isolotto, misura quasi 600 chilometri quadrati). Al centro dell’isola un tappeto di ulivi cipressi e agrumeti dove si fanno spazio le pianure alluvionali.

E poi, Paxos, isola vicina a Corfù, più piccola, meno conosciuta ma altrettanto bella, dove passare giorni rilassanti tra paesi tranquilli e spiagge bianche. Vi diamo dieci motivi per scoprire queste due isole. E poi programmare un viaggio, magari a piedi, con il nostro partner sloWays, che propone un bellissimo itinerario tra le due isole.
 
Corfu, baia di Paleokastritsa 

CINQUE MOTIVI PER ANDARE A CORFÙ
1. Perché di qui è passato Ulisse prima del ritorno a Itaca, e l'Odisseo era uno che le sue mete sapeva sceglierle.
 
2. Perché oltre alla natura Corfù conserva un passato ricchissimo di storia e beni culturali. Nella storia infatti è sempre stata una magnifica passerella tra Italia e Grecia, nonché uno scalo per le galee che puntavano alle ricchezze d’oriente.
 
3. Perché ci troverete un pezzo di Venezia. Anzi più di un pezzo, un mosaico di sapori, architetture, atmosfere della laguna. La Repubblica della Serenissima qui dominò quattro secoli, tra la fine del XIV e del XVIII secolo.

4. Per la scoperta della sua capitale. Corfù, appunto. Stretti vicoli, antiche chiese, case alte con balconi in ferro battuto, piazze che rimandano ai campielli veneziani, che costruirono per difendersi due fortificazioni imponenti, ancora visibili e conservate. Ma non c’è solo l’influenza veneziana nelle strade di Corfù. I francesi e gli inglesi che la occuparono in successione, non si sono tirati indietro nel volerla modellare sugli stili della madrepatria. E così passo dopo passo ecco fare capolino i giardini e le architetture neoclassiche.
 
5. Per la possibilità di scegliere se godere di un mare autentico, intimo e più selvaggio, oppure divertirsi su spiagge attrezzate, che dopo il tramonto diventano cornice di musica e dolcevita. Per la prima opzione andate a nord dell’isola, tra piccoli porti da cartolina. Per la seconda scegliete la vostra destinazione lungo la costa orientale, verso sud, e in particolare intorno a Kavos.
 
 
Corfù, la spiaggia di Kalami

CINQUE MOTIVI PER ANDARE A PAXOS
1. Perché in una piccola lingua di roccia di appena 10 chilometri di lunghezza si può trovare la sintesi del paesaggio mediterraneo: coste frastagliate, mare limpido, fondali da scoprire, grotte e piccole spiagge di ciottoli in cui rilassarsi. (le spiagge sono libere e non attrezzate).
 
2. Per camminare in pieno relax nel borgo di Gaios, il capoluogo dell’isola. Tra negozietti e trattorie.
 
3. Per visitare il museo del Folklore di Gaios (maggio-ottobre, 19.30 - 20.30) e sentirsi in sintonia con l’isola e la sua storia attraverso gli oggetti della tradizione: utensili domestici, testimonianze del lavoro in mare, tessuti e antichi arredi.

4. Per godersi il mare e le spiagge. Se si viaggia in famiglia è meglio scegliere i litorali tranquilli di Logos (molte taverne vi accolgono nelle ore della siesta); oppure andare nell’insenatura del porticciolo di Laka. Per un mare più solitario si può andare a Pounda. Si deve camminare per circa 5 chilometri. Si parte da Gaios e si procede a nord.
 
5. Per andare a Andipaxi. Da Paxì, caicchi e battelli scivolano sul mare per 5 chilometri e consentono alla scoperta delle belle spiagge dell’isolotto. Sono piccole e in sequenza, separate da verdi scogliere. Quindi ognuno avrà il suo meritato relax e un bagno da favola.
 
L'approdo ad Andipaxi
 
IN GRECIA CON SLOWAYS
Se volete partire (anche domattina) per un viaggio a piedi a Corfù e Paxos, sloWays - il partner di Touring per l'organizzazione di viaggi a piedi in tutta Italia e in Europa - vi seguirà passo passo in tutta l'organizzazione. Il programma propone otto giorni e sette notti sulle due isole. Un viaggio in libertà (self-guided, con mappe e descrizioni dettagliate) con trasporto bagagli, possibile partenza ogni giorno, ed eventuali modifiche su richiesta (tappe in più o in meno, itinerari più brevi quando possibile, notti aggiuntive, transfer).
 
Ammirerete le splendide viste sul mare offerte dalla costa, camminerete tra le dune della laguna di Korisson, esplorerete la città di Corfu e risalierete la montagna più alta dell’isola, il Monte Pantokrator, tra villaggi abbandonati e una ricca flora e fauna. Siete pronti!

GRANDI VANTAGGI PER CHI PARTE!
- Per i soci Tci: sconto 10% su questo viaggio, così come su tutti i viaggi proposti da sloWays. 
- Per chi non è socio: sconto 5% su questo viaggio, così come su tutti i viaggi proposti da sloWays. 
Per scoprire come fare a usufruire degli sconti, tutti i dettagli sulla scheda di sloWays sul nostro sito.