Scopri il mondo Touring

Anniversari, grandi eventi, scoperte e riscoperte: ecco i nostri consigli

Dieci luoghi da non perdere nel 2016

di 
Stefano Brambilla e Barbara Gallucci
23 Dicembre 2015

Quali sono le destinazioni da non perdere nel 2016? Abbiamo scelto 10 mete, tra le tante possibili. E le elenchiamo alla rinfusa, senza una precisa classifica. Ma aspettiamo anche i vostri consigli!

1. RIO DE JANEIRO - LE OLIMPIADI
La cidade maravilhosa si appresta a ospitare le Olimpiadi estive, che catalizzeranno l’attenzione del mondo dal 5 al 21 agosto. E per l’occasione si rifà il look: appena inaugurato il fantastico “Museo del Domani”, progettato da Santiago Calatrava, e altre opere arriveranno nei mesi a venire. Non che la città da sola non bastasse a giustificare una visita: Rio è tra le metropoli più affascinanti del mondo, una delle poche situate in un contesto naturalistico eccezionale, tra la foresta tropicale e l’oceano, le montagne che emergono dalle spiagge e le case che si arrampicano sulle colline. Per non parlare dei ragazzi che giocano a pallone 24 ore su 24: uno spettacolo nello spettacolo.
Info: www.visitbrasil.com.



2. MANTOVA - LA CAPITALE DELLA CULTURA
E’ una novità del 2015: l’Italia avrà una capitale della cultura ogni anno e per il 2016 la scelta del Ministero per i beni culturali è ricaduta su Mantova. Culla del Rinascimento, corte dei Gonzaga, Patrimonio dell'umanità per l’Unesco, la città lombarda avrà a disposizione un milione di euro per eventi, mostre, riqualificazioni e progetti culturali. Il palinsesto non è stato ancora pubblicato, ma siamo sicuri che Mantova si farà onore: occhi puntati dunque sul Mincio per programmare una o più visite in città (e nell’occasione visitare le sue meraviglie, da Palazzo Te alla Camera degli Sposi).
Info: www.turismo.mantova.it.
 


3. INGHILTERRA, SPAGNA, ITALIA - GRANDI ANNIVERSARI LETTERARI
Nel 2016 si festeggiano molti anniversari letterari. A cominciare da quello che unisce Cervantes e Shakespeare, che sarebbero morti - secondo la tradizione - lo stesso giorno del 1616, il 23 aprile. Una coincidenza che ha spinto l’Unesco a dichiarare il 23 aprile Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore. Ma coincidenze (presunte) a parte, è certo che sia in Spagna sia in Inghilterra si festeggeranno per tutto l’anno due dei grandi geni della letteratura mondiale: in programma eventi, festival, letture nelle loro città natali (Stratford-upon-Avon, nelle Midlands, e Alcalá de Henares, vicino a Madrid) e in tutto il Paese. Ancora, nel 1516 usciva la prima edizione dell’Orlando furioso: a Ferrara ci sarà una grande mostra dedicata, dal 24 settembre, oltre a manifestazioni in tutta Italia.
Info: www.shakespeare400.org; www.spain.info.

4. BIRMANIA - IL MOMENTO PERFETTO
Prima che aumentino i prezzi, prima che arrivino le folle della Thailandia, prima che la popolazione si abitui troppo al turismo. Il Myanmar è ormai sicuro e pronto ad attendervi, con la sua campagna pittoresca, i fiumi maestosi, le antiche rovine, i templi dorati. Dicono che almeno una volta nella vita bisogna assistere all’alba sulla piana di Bagan, quando le centinaia di templi si illuminano della prima luce del sole. Il Touring Club Italiano organizza un viaggio proprio per celebrare il Paese definito la “Grande anima d’Oriente”. Perché non approfittarne?
Info: www.viaggidelclub.it.



5. ITALIA IN BICICLETTA
Nella nuova legge di stabilità 2016 è previsto un grande impulso alla mobilità sostenibile: sono infatti 91 i milioni di euro stanziati per nuove infrastrutture cicloturistiche, come il Grab di Roma, la pista ciclabile del Sole, quella dell’acquedotto pugliese e Vento, il grande percorso lungo il Po che unisce Venezia a Torino. Il Touring, che da sempre ha la bicicletta nel suo dna, non può che plaudere alla nascita e rinascita delle due ruote: l’invito è quello di esplorare il nostro Belpaese in sella, vuoi che sia lungo le perfette piste ciclabili del Trentino (adatte a tutta la famiglia), sui colli tra Toscana e Umbria (per chi vuole fare più fatica) o attorno all’Etna e in Sicilia (troverete informazioni su Touring di febbraio, che i soci riceveranno nelle loro case). Pedalate, gente, pedalate!



6. USA - I GRANDI PARCHI NAZIONALI
Gli americani stessi dicono che è l’idea migliore che hanno avuto. Parliamo dei parchi nazionali americani, che nel 2016 festeggiano il loro centenario: era infatti il 1916 quando venne istituito il National Park Service, l’organismo che gestisce quasi tutte le aree protette statunitensi, dall’Alaska alla Florida passando per le Hawaii. Un’intuizione geniale, che ha permesso la conservazione e la valorizzazione di centinaia di siti naturali e storici, fornendo poi l’esempio a decine di altre istituzioni del mondo. Se programmate dunque una vacanza negli Stati Uniti, partecipate a uno dei tanti eventi che avverranno ovunque nel Paese in ogni stagione dell’anno: è il modo migliore per festeggiare una grande conquista dell’ambientalismo mondiale.
Info: www.nps.gov.



7. ROMA - PER IL GIUBILEO
Lo sappiamo, siamo scontati. Il 2016 è l’anno di Roma, come il 2015 lo è stato per Milano: all’Expo - in termini di grandi eventi - segue il Giubileo e le due città si danno il testimone. Saprà la capitale riscattarsi dagli ultimi mesi non proprio felici? Noi siamo sicuri che ce la metterà tutta e invitiamo a ripercorrere le sue strade e i suoi vicoli, magari in cerca di qualche chiesa sconosciuta o di una mostra realizzata per l’occasione. Gli spunti certo non mancano. 
Info: il nostro speciale sul Giubileo.



8. STOCCOLMA - IL COMPLEANNO DI PIPPI 
In Svezia fervono i preparativi per il settantesimo compleanno di Pippi Calzelunghe, la celebre bambina con le trecce di capelli rossi e le lentiggini che, con le sue avventure, ha incantato milioni di bambini in tutto il mondo. Nate dalla fervida immaginazione di Astrid Lindgren, le storie di Pippi sono state tradotte in 70 lingue e vendute in circa 140 milioni di copie. Pippi è dunque protagonista di un anno di eventi, iniziative, mostre. Per gli appassionati da non perdere la visita guidata presso l'abitazione dell'autrice, a Stoccolma; e poi, sempre a Stoccolma, l'isola di Djurgarden con la casa della bambina che si trova all'interno del Museo delle fiabe Junibacken (junibacken.se) dove non mancano anche mille possibilità di divertimento per tutta la famiglia.
Info: www.visitstockholm.com.


9. CUBA - PRIMA DEGLI AMERICANI
Da quando gli ex nemici statunitensi e cubani hanno ricominciato ad andare d'accordo, l'isola caraibica è tornata al centro della scena. Qualcuno ha anche cominciato a preoccuparsi pensando alle orde di turisti che da Miami, Dallas, Chicago e chi sa dove invaderanno spiagge, città coloniali e cayos. Molte compagnie aerei come la American Airlines e la United stanno organizzando i collegamenti diretti dalle principali città e a breve saranno operativi. Imperativo quindi scoprire Cuba ora. Oltre che per le sue innegabili bellezze naturali, anche per la storia, per la simpatia della popolazione e per l'unicità del suo stile di vita ancora non travolto dai simboli della globalizzazione. Da non perdere le città coloniali: da Baracoa a l'Avana, i due estremi dell'isola, il fascino decadente del passato si respira in ogni vicolo.
Info: www.cuba-si.it.



10. SPAGNA E POLONIA - LE CAPITALI DELLA CULTURA
Quest’anno le due capitali europee della cultura sono città frizzanti e vivaci, facili da raggiungere, mete perfette anche solo per un weekend lungo. Parliamo di San Sebastian, in Spagna, e di Wroclaw, in Polonia. Se la prima è da lungo conosciuta al pubblico italiano, soprattutto ai più giovani (è una mecca del surf), la seconda non compare che in pochi itinerari. Un peccato: perché Breslavia - questo il nome italiano - soprattutto d’estate è una città piacevolissima, con una piazza centrale affascinante e un museo unico nel suo genere (ospita un dipinto a 360 gradi). Ma anche San Sebastian è da visitare, sia per la sua posizione, tra due spiagge a mezzaluna, sia per la gastronomia: provate i pinxos (le tapas basche) nei tanti bar del centro storico e ritornerete giorno dopo giorno con l’acquolina in bocca.
Info: dss2016.eu; www.wroclaw2016.pl