Scopri il mondo Touring

Reportage, manuali di ricette dal mondo, volumi belli da sfogliare. Suggerimenti per un regalo in libreria

Dieci (e più) libri di viaggio da regalare per Natale

di 
Tino Mantarro
6 Dicembre 2016

Certo, l’ideale sarebbe regalare un biglietto quale che sia. Aereo o treno, ma anche tram o bus poco importa, quel che conta è partire. Andare a vedere luoghi vicini o lontani vale sempre la pena. Curiosare nella diversità, assaggiare qualche sapore nuovo, provare sensazioni nuove è la spinta per viaggiare. Ma certo non a tutti si può regalare un viaggio. E allora può andar bene anche un suggerimento, un invito a farlo prendendo spunto da un libro. Che già di per sé è un bel modo di partire con la fantasia. Ecco una selezione di alcuni dei migliori libri di viaggio (e non solo) usciti durante il 2016 (o poco prima) da regalare per Natale.

 
REPORTAGE
 
IN CERCA DI TRANSWONDERLAND di Noo Saro-Wiwa
La Nigeria non è una destinazione turistica e probabilmente non lo sarà mai, non nel breve almeno. Però è un Paese così strano, caotico e alle volte surreale che si presta a essere raccontato. Lo ha fatto bene Teju Cole in Ogni cosa è per il ladro, lo fa altrettanto bene Noo Saro-Wiwa, scrittrice nigeriana da anni trapiantata in Inghilterra. Un reportage appassionato, letterario e onesto da cui si apprende per esempio che ai nigeriani piace urlare a squarciagola: sia che litighino, cullino un bambino o raccontino una barzelletta il tono di voce è incredibilmente alto. Come è incredibilmente alto il livello di caos che si percepisce ovunque si vada nel Paese, dalla trafficatissima e pericolosa Lagos all’asettica Abuja. Un Paese dove i turisti sono pochi, in numero inversamente proporzionale alla quantità di problemi che si deve affrontare quotidianamente, dal blackout permanente alla corruzione dilagante.
66th2nd • pag. 337 • 18 €
 
VLADIVOSTOK di Cédric Gras
Vladivostok è la città in cui tutti devono scendere. Capolinea della Transiberiana, città europea incastrata nell’estremo Oriente russo, è una città fantasma, un luogo dove i turisti vengono a cercare il finis terrae senza avere idea di che cosa ci possano davvero trovare. Infatuato dei russi, Gras, giovane geografo francese che è arrivato in città con il compito di aprire l’Alliance Française, racconta la sua vita tra nevi e monsoni, in un centro urbano di colline e foschie che non sarà bellissimo, e in effetti non lo è, ma rappresenta sempre e comunque una meta della mente per chiunque sia malato di viaggi. 
Voland • pag. 216 • 15 €
 
REGNI DIMENTICATI di Garard Russell
Il Medio Oriente è un gran calderone di storia e storie, conflitti aperti e sopravvivenze di un passato millenario, incastri geopolitici dettati dal petrolio e rivalità antiche quanto l’umanità stessa. È anche il luogo dove sopravvivono religioni di ogni tipo, minoranze di minoranze sempre più minacciate e in via di sparizione. Yazidi e mandei, drusi e zoroastriani, copti e samaritani, culti religiosi esoterici e fedi pagane sono solo alcune delle religioni che si incontrano in : quanto a religioni c’è davvero di tutto in Medioriente. Dall’Egitto all’Afghanistan, fino ai luoghi della diaspora in Occidente, un viaggio colto e documentato come solo gli intellettuali viaggiatori inglesi sanno fare, per scoprire come stanno le religioni ancestrali sopravvissute a secoli di colonizzazioni, scontri e persecuzioni. 
Adelphi • pag. 385 • 25 €
 
PORTAMI OLTRE IL BUIO di Giorgio Boatti
Curioso di tutto ed esperto di nulla, Giorgio Boatti torna a viaggiare per l’Italia per il suo terzo reportage. Dopo aver viaggiato per monasteri e aver battuto le strade della nuova agricoltura ecco che questa volta nel clima di depressione generale Boatti parte alla ricerca di storie positive. Storie di un Paese che si è messo alla prova per andare oltre il buio della crisi. Dalla fabbrica modello in cui si gioca all’hotel in cui il personale è down, un ritratto partecipato di un’Italia diversa, di certo minoritaria, ma sicuramente bella da leggere. 
Laterza • pag. 242 • 18 €
 
INDONESIA ECC. di Elizabeth Pisani
Oggettivamente, che cosa sappiamo noi dell’Indonesia? Bali e Lombok a parte, conosciamo davvero poco, forse nulla se non che è un immenso arcipelago (17.504 isole, ma nemmeno il governo sa quante siano) abitato in maggioranza da musulmani e uno di loro è presidente dell’Inter. La giornalista ed epidemiologa inglese Elizabeth Pisani viaggia per 20mila chilometri tra isole mai sentite nominare, sultani che risiedono in nobili palazzi e famiglie nomadi che dormono sotto un albero, tutto in un Paese di 240 milioni di abitanti che probabilmente è il più invisibile a livello mediatico di tutti i Paesi del mondo. Probabilmente il miglior libro di viaggio dell’anno.
Add editore • pag. 463 • 18 €
 
FEBBRE BIANCA di Jacek Hugo-Bader
Un viaggio da Mosca a Vladivostok per scoprire il cuore ghiacciato della Russia e la sua gente. Perché quel che più attrae di “Febbre Bianca” il bel reportage del giornalista polacco Jacek Hugo-Bader, oltre alle peripezie stradali con la sua vecchia automobile di fabbricazione sovietica con cui ha deciso di seguire, in inverno, il percorso della Transiberiana, sono le persone. Sciamani che si credono la reincarnazione di Cristo, ex hippy ubriaconi, generali ancora orgogliosamente sovietici e poi minoranze siberiane, popolazioni destinate a sparire che racchiudono nelle loro parole l’essenza della Siberia. Esce ora con una nuova edizione, più bella e agile, di quelle da conservare in tasca.
Keller editore • pag. 352 • 16,50 €
 
UN'IDEA DI MONDO di Norman Lewis
Il viaggio per Norman Lewis è venuto prima della scrittura. Militare, intellettuale, giornalista, dagli anni Trenta agli anni Settanta ha attraversato tutto il mondo dalla Spagna franchista al Brasile degli indios mosso dalla curiosità e della voglia di essere uno spettatore di mutevoli scenari. A un certo punto per cercare di catturare l’essenza di quelle esperienze che svanivano ha preso a scrivere. Questi 20 reportage sono la summa di uno dei migliori scrittori di viaggio del Novecento. Da non perdere il reportage sugli indios delle foreste dell’Amazzonica che per primo sollevò il problema degli indigeni scacciati dalle multinazionali agricole. 
Edt • pag. 352 • 24 €

 
LIBRI BELLI DA RICEVERE
 
KIRIBATI di Alice Piciocchi e Andrea Angeli
Un’isola e 32 atolli (di cui 12 inabitati), sperduti nell’oceano Pacifico, compongono lo Stato di Kiribati. Uno Stato che, secondo esperti climatologi, è destinato a scomparire entro cent’anni. Gli autori decidono di raccontare come vive la popolazione in attesa della fine scoprendo in poco tempo che non sta aspettando proprio nulla. La vita quotidiana è descritta con disegni e storie fuori dal mondo. 
24Ore Cultura • pag. 144 • 16,90 €
 
ATLANTE DEI PAESI SOGNATI di Dominique Lanni
Ci sono nazioni che non hanno confini, anche perché non esistono se non nella fantasia. Altrove mitici che hanno una ragion d’essere sulle mappe o nei libri, luoghi che hanno affascinato poeti e viaggiatori ma che sono reali come un miraggio a mezzogiorno nel deserto. Sono il Catai e il Cipango, il paese dei Cimmeri e il regno del prete Gianni, il Paese della Amazzoni e la Terra del Fuoco: realtà geografiche che alle volte esistono davvero, ma che l’immaginazione ha trasformato in qualcosa di altro. Un invito a viaggiare in luoghi sognati e perfettamente irreali. 
Bompiani • pag. 144 • 21,50 €
 
LA NUOVA CUCINA DEL NORD
Che la Scandinavia sia alla moda in fatto di cucina è storia vecchia. Ma non sono solo i grandi chef a far tendenza: esiste tutto un movimento di riscoperta (tardiva) di una tradizione culinaria antica che ibridandosi con le tecniche moderna diventa un mondo da assaggiare. Elegante come un catalogo Ikea, ma molto più di qualità un libro per scoprire quelli che in tanti già sanno: ovvero che nel Nord Europa si mangia molto, molto bene. 
Guido Tommasi editore • pag. 262 • 35 €
 
ISTANBUL di Rebecca Seal
Ci sono luoghi dove il cibo oltre che essere buono è bello. Bello non solo esteticamente, ma anche come esperienza. Mangiare a Istanbul è una scoperta continua, la sua gastronomia è varia quanto le sue influenze: oltre ai turchi, ovvio, è stata ed è la città di greci, armeni, curdi, uzbeki, levantini, comunità cattoliche, ortodosse ed ebraiche. Tutti hanno contribuito all’esplosione di sapori e colori della cucina di questa città immensa e stupenda. Visto che però i negozi di kebab in Italia difficilmente rendono giustizia a tanta varietà ecco un libro di ricette per provare a farle a casa propria.
Guido Tommasi Editore • pag. 254 • 30 €
 
PUNTO D’OMBRA di Teju Cole
Il dettaglio di un angolo in una città qualsiasi, l’interno di un albergo, un passante. I soggetti delle immagini realizzate da Cole in giro per il mondo non sono certo né particolarmente belli né sconvolgenti, eppure nella loro straordinaria normalità non sono mai banali. Come le sue parole che accompagnano le foto di questo originale volume che parla di memoria e dell’importanza di guardare.
Contrasto • pag. 107 • 22 €

 
SAGGI, PIÙ O MENO
 
IL RE DELL’UVETTA di Fredrik Sjöberg
Bisogna essere particolarmente bravi per rendere una lettura così piacevole il racconto biografico della vita di uno zoologo svedese, l’inafferrabile Gustaf Eisen. Tra argute divagazioni filosiche e leggeri racconti personali, viaggi intorno al mondo e testimonianze sulla vita di questo eccentrico scienziato vissuto a cavallo tra Ottocente e Novecento, Sjöberg imbastisce un altro libro affascinante e pieno di sorprese, ricco di umorismo ma anche di rigore scientifico. 
Iperborea • pag. 212 • 16 €
 
LA MAPPA DELLA CINA DEL SIGNOR SELDEN di Timothy Brook
Che porzione di mondo conoscevano i cinesi sette secoli fa? Dove si spingevano i confini dei mari che frequentavano, e come li rappresentavano? Partendo dal ritrovamento di una mappa del Seicento conservata a Oxfort, lo storico Timothy Brook inizia un personale viaggio dal deserto del Gobi alle Filippine, da Giava al Giappone per trovare le risposte ai suoi dubbi. Interessante come un giallo, dotto come un libro di storia, scritto bene come solo gli storici inglesi sanno fare, ricco di storie di ambasciatori, esploratori e corsari, ecco un volume che racconta di un argomento a prima vista noioso (i rapporti tra la Cina e il resto del mondo dal Cinquecento) riuscendo a essere una magnifica lettura. 
Einaudi • pag. 240 • 26 €

 
PER CHI CAMMINA
 
I CAMMINI DI SANTIAGO di Fabrizio Ardito
Viaggio iniziatico per giovani che si affacciano alla vita adulta; percorso rigenerante per credenti penitenti; passeggiata sportiva per atleti resistenti; moda a basso costo in tempo di crisi, il Cammino di Santiago oggi è tutto questo e molto di più. Le vie per arrivare in quell’angolino della Galizia sono molteplici. Fabrizio Ardito, autore e camminatore che per il Touring Club Italiano ha curato anche la Guida verde al Cammino di Santiago (nonché ha raccontato su questo sito, in diretta, la via de la Plata), ha scelto i quattro itinerari più battuti e li ha percorsi: oltre 2.300 chilometri raccontati nel libro fotografico I Cammini di Santiago. 
Nella nostra news maggiori informazioni.
Touring Club Italiano • pag. 240 • 34,90 €. Compralo scontato sul nostro store: 15% per tutti, 30% per i soci!
 
IL SENTIERO LUMINOSO di Wu Ming 2
Uscire a piedi dalla propria città, lungo strade non battute, studiate certosinamente per costruire un itinerario rivoluzionario da Milano a Bologna lungo tutta la pianura padana. Un’avventura italiana realizzata in otto giorni, scampando agli autotreni, attraversando proprietà private, guardando da vicino un territorio per nulla tutelato, spesso violentato. Un’esortazione per aspiranti sentieristi a mettersi in cammino.
Ediciclo • pag. 286 • 18,50 €
 
UNA PASSEGGIATA NEI BOSCHI di Bill Bryson
In un’epoca non sospetta in cui camminare non era una moda, Bill Bryson si mise in cammino con un amico per percorrere l’interno Appalachian Trail: 3.400 chilometri dalla Georgia al Maine che attraversano 14 Stati della costa orientale americana. Senza allenamento e senza aver una benché minima cognizione di come si possa vivere e sopravvivere nella natura selvaggia Bryson parte all’avventura e ne torna con un libro di viaggio piacevole e umoristico che toglie un poco di retorica all’attività più antica (e oggi di moda) del mondo: camminare.
Guanda • pag. 310 • 12,50 €