Scopri il mondo Touring

Da Edimburgo alle Highlands, tra castelli, laghi, scogliere e arte inaspettata. Un viaggio straordinario, da fare insieme al Touring

Dieci cose da fare in Scozia

di 
Stefano Brambilla
10 Maggio 2017
 
Le lande ricoperte di erica, i misteriosi castelli, le scogliere e i romantici laghi... senza contare le vivaci città, ricche di fascino e tesori d'arte. Tutto questo è la Scozia: una terra di leggende, un interessante mix di natura selvaggia e storia ricca e interessante, dove in poco tempo si può passare dalla visita di un museo a una passeggiata solitaria nella brughiera fino all'incontro con l'atmosfera gioviale dei pub. Vi consigliamo dieci esperienze da non perdere, tra le tante che si possono fare in un viaggio tra Edimburgo e le Highlands.

1. SCOPRIRE L'ISOLA DI SKYE
Tra le tante isole che circondano la Scozia, Skye è tra le più facilmente raggiungibili. Lunga circa 80 chilometri e mai larga più di 8, conserva montaagne impervie, tradizioni celtiche e una costa frastagliata: da non perdere la penisola di Trotternish, nella parte nord dell'isola, soprattutto per la Kilt Rock, una formazione di scoscese rocce a picco sul mare che ricordano le piaghe di un kilt, il gonnellino scozzese.


2. ESPLORARE IL CUORE DI EDIMBURGO
I musei gratuiti, il cuore medievale, le architetture così diverse e così ben amalgamate... sono molti i motivi per amare Edimburgo, la capitale scozzese dal XV secolo. Ce n'è per tutti i gusti: chi preferisce seguire le avventure di Maria Stuarda immaginando le scene tragico-romantiche nel palazzo di Holyrood; e chi ama sbirciare la città attraverso il periscopio della camera obscura, una delle più antiche e impressionanti attrazioni della città. E poi, c'è la famosa Rosslyn Chapel!


3. CERCARE LE DIFFERENZE TRA I LAGHI
Il più famoso è quello di Loch Ness, inutile dirlo: benché turistico, l'ambiente è grandioso e anche se non vedrete Nessie le acque nere e profonde del lago vi conquisteranno. Ma la Scozia è ricchissima di acque dolci: a noi piace moltissimo, per esempio, il Loch Lomond, il più grande bacino d'acqua dolce della Gran Bretagna, percorribile lungo la sponta orientale dalla West Highland Way.


4. FARE LA COLLEZIONE DI CASTELLI
Quale castello scegliere, durante una vacanza in Scozia? Difficile dire: ognuno conserva un'atmosfera così particolare e autentica... Il bianco immacolato del Blair Castle, reso sublime dalla natura che lo circonda; il fiabesco aspetto del Dunrobin Castle, lungo la costa che conduce a capo Duncansby, il più a nord della Scozia; la posizione spettacolare dell'Eilean Donan Castle, sulla sponda del loch Duich, in uno scenario da film.


5. MERAVIGLIARSI DI FRONTE ALLE NOVITÀ DI GLASGOW
Spesso in secondo piano rispetto a Edimburgo, Glasgow merita la visita per più di un motivo: anche perché ha saputo conquistarsi un ruolo di primo piano grazie a nuovi musei, una straordinaria riqualificazione cittadina e una vita culturale davvero intensa. Da non perdere per esempio l'avveniristico Glasgow Science Centre, sul lungofiume, perfetto per tutta la famiglia.


6. IMMERGERSI NELLA NATURA SELVAGGIA
Quando ci si trova in Scozia pare sempre incredibile che la natura sia così selvaggia, a poca distanza dalla "civiltà" e dai luoghi abitati: basta un attimo e ci si ritrova lungo scogliere battute dal vento, in brughiere fantastiche, in foreste secolari. Le Highlands, soprattutto, sono un paradiso per chi cerca il contatto con la wilderness. Foche in mare e pulcinelle di mare (i coloratissimi puffin) in aria... uno spettacolo senza pari.


7. TORNARE INDIETRO NEL TEMPO ALLE ORCADI E ALLE EBRIDI
Tra i tanti segreti scozzesi, i siti archeologici sono forse tra i meno conosciuti: eppure, soprattutto sulle isole esterne (Ebridi esterne, Orcadi, Shetland) sono molti i luoghi dove si ammirano monumenenti preistorici, immersi in bellissimi contesti ambientali. Le Calanais Standing Stones, sull'isola di Lewis, sono un circolo di 48 megaliti imponenti, eretti nel 3500 a.C.; il Ring of Brodgar e Skara Brae, su Mainland, la più grande delle Orcadi, sono eccezionali ritrovamenti del Neolitico. Da non perdere!


8. PASSEGGIARE NELLA CATTEDRALE DI ST. ANDREWS
Le maestose e suggestive rovine di quello che fu il principale centro religioso della Scozia si elevano in un prato verdissimo, non lontano dal mare, lasciando soltanto immaginare quanto incredibile e straordinario dovesse essere il colpo d'occhio per i pellegrini che arrivavano a St. Andrews. Una visione che non dimenticherete e un simbolo di tutta la Scozia - e poco lontano, i campi da golf che arrivano fino alla spiaggia.


9. ASSAPORARE L'ATMOSFERA DEI PUB
In Scozia ci si lascia sedurre dalla convivialità e dal calore umano che regnano nei pub. A suon di birre di whisky. le lingue si sciolgono... e iniziano i balli, anche a suon di cornamusa. Niente di meglio (e di più facile) per socializzare e capire qualcosa di più di un popolo da sempre fiero dalla sua cultura, della sua storia e delle sue peculiarità.


10. SPERIMENTARE TUTTO QUESTO DI PERSONA, CON IL TOURING
I Viaggi del Club sono viaggi esclusivi, curati nel minimo dettaglio, realizzati dal Quality Group per Touring Club Italiano. Il Viaggio del Club in Scozia -  in programma dal 18 giugno (9 giorni e 8 notti) - comprende moltissime delle località citate.
Volete partecipare? Volete scoprire tutti I Viaggi del Club in programma?
Visitate il sito www.viaggidelclub.it e partite con noi alla scoperta del mondo!

Ricordiamo che tutti i viaggi sono prenotabili presso Punti Touringagenzie di viaggio succursali e l'intera rete agenziale italiana.