Scopri il mondo Touring

Più 80 per cento nei primi quattro mesi del 2017 per l’uso “trasversale” delle auto condivise

Come utilizzare il car sharing quando si viaggia in Europa

di 
Renato Scialpi
30 Maggio 2017
Usare il car sharing in viaggio, che si tratti di una trasferta di lavoro o di un weekend di vacanza. È l’opportunità sempre più spesso colta dai clienti europei delle auto condivise.
 
Un risvolto inatteso del fatto che il leader di mercato, Car2Go, sia attivo in 26 diverse città e aree metropolitane nel mondo con 2,4 milioni di utenti registrati, 350mila dei quali italiani.
 
FACILE COME IL ROAMING TELEFONICO
Numeri elevati che, pur riportati su base europea, sono comunque importanti: sono 14 le città in cui un milione e 300 mila utenti europei possono fare uso del car sharing di Car2Go, da Berlino a Madrid, da Roma ad Amsterdam, da Firenze a Vienna. Ed è proprio nel Vecchio Continente, dove gli abbonati possono, con pochissime formalità, accedere al car sharing anche quando non sono nella propria città che si è registrata un’impennata del roaming, termine mutuato dalla telefonia. La crescita è verticale, nei primi quattro mesi del 2017, per l’uso di auto condivise da parte di abbonati che abitano in una città diversa, dello stesso Paese o prevenienti dall’estero.
 
 
SUCCEDE IN GERMANIA MA NON SOLO
Ai clienti “forestieri” di Car2Go basta infatti cliccare sulla schermata che accetta le condizioni d’uso locali per prenotare e utilizzare il car sharing come a casa propria. Il risultato, segnala Car2Go, è che in Germania tra gennaio e aprile si sono registrati poco meno di 20mila utilizzi da parte di non residenti, facendo segnare un più 79 per cento rispetto al 2016. E nel resto d’Europa ci sono stati altri 13.500 utilizzi, pari all’80 per cento in più.
 
ATTENZIONE ALLE TARIFFE
L’unica avvertenza, per gli utenti, è di studiare prima le tariffe di noleggio: se a Milano il costo della Smart a due posti è di 24 centesimi al minuto o 59 euro al giorno, a Vienna la stessa auto costa 31 centesimi al minuto (ma 19 centesimi se inoperosa in attesa) e a Madrid si scende a 21 centesimi. In Germania, inoltre, sono disponibili con Car2go anche auto più grandi, ma la Mercedes GLA, per esempio, a Francoforte costa 38 centesimi al minuto.



C'È PURE IL NOLEGGIO A ORE
Stessa avvertenza per le tariffe oraria e giornaliera di Car2Go, molto apprezzate dal turista che, magari, non ha voglia di affrontare la trafila della prenotazione presso una società di noleggio convenzionale, con i tempi morti di presa e consegna che comporta. Se in Italia la Smart a due posti costa 59 euro al giorno, la già citata Mercedes GLA a Vienna come a Francoforte costa 109 euro. E ad Amsterdam la stessa Smart (ma anche elettrica) costa 69 euro al giorno. Senza dimenticare, sebbene provveda città per città la app ad informare il cliente, che in ciascuna località Car2Go il car sharing è attivo solo entro un determinato perimetro. Ma chi lo usa a casa propria sa già come gestire la questione.
 
LE CITTÀ DEL ROAMING
A oggi le città europee in cui gli abbonati Car2Go possono accedere al roaming sono: Roma, Milano, Firenze e Torino (foto in basso) in Italia, Amsterdam in Olanda, Vienna in Austria, Madrid in Spagna, Monaco, Berlino, Francoforte, Amburgo, Stoccarda e il distretto del Reno (Colonia e Duesseldorf) in Germania.