Scopri il mondo Touring

A Basilea si va sul sicuro con l'arte

Cinque milioni di benvenuti alla Fondazione Beyeler

di 
Barbara Gallucci
25 Marzo 2013

È senza ombra di dubbio uno dei musei più belli della Svizzera, ma se la gioca alla pari anche con la maggior parte delle istituzioni europee. La Fondazione Beyeler di Basilea è bella dentro e fuori grazie all'eleganza dell'edificio progettato da Renzo Piano e grazie a una straordinaria collezione, alla quale si affiancano mostre temporanee di grande valore. Lo scorso ottobre ha festeggiato i 12 anni di apertura e ora si appresta a celebrare il cinquemilionesimo biglietto staccato. Un traguardo non da poco che conferma la sua importanza nella scena artistica contemporanea. E il fortunato visitatore, e i successivi cinque in coda dopo di lui, saranno premiati con un regalo speciale: soggiorni in hotel cinque stelle nelle più belle località svizzere, una gita sulla ferrovia della Jungfrau e persino un volo in elicottero sulle Alpi. Un modo per vedere da vicino i paesaggi tanto amati e dipinti da Ferdinand Hodler, l'artista svizzero al quale è dedicata una mostra allestita proprio in questi giorni alla Fondazione.


Verrebbe da dire: affrettatevi e correte a Basilea! Ma se proprio non potete andarci in questi giorni rimane l'invito a scoprire la Beyeler, magari in una bella giornata di primavera quando il giardino esterno sembra dialogare con gli interni. Tra le mostre attualmente in corso, oltre a quella dedicata a Holler, una galleria è allestita interamente con le opere di Calder, un'occasione per vedere da vicino le geniali composizioni artistiche dello scultore americano. Da non perdere anche l'esposizione delle opere della collezione Renard recentemente acquisite grazie alla donazione proprio della coppia francese. Dal 26 maggio all'8 settembre, sarà invece la volta di una grande mostra dedicata a Max Ernst con più di 180 tra dipinti, collage, disegni, sculture e libri illustrati esposti. Una retrospettiva unica. Poco dopo, l'8 giugno, Maurizio Cattelan, l'estroso artista italiano, sarà protagonista di un'esposizione molto attesa in Svizzera.


È evidente che la Fondazione Beyeler sta già puntando al prossimo traguardo milionario.