Scopri il mondo Touring

Dal 14 febbraio al 5 aprile con i protagonisti

Cinema in verticale nel Torinese

di 
Piero Carlesi
13 Febbraio 2014

Si tiene dal 14 febbraio al 5 aprile 2014 la XVI edizione di Cinema in Verticale, rassegna sul cinema e la cultura di montagna organizzata dall’associazione Gruppo 33 di Condove come anteprima del Valsusa Filmfest, festival sul recupero della memoria storica e sulla difesa dell'ambiente. Evento la cui XVIII edizione si svolgerà nel mese di aprile e il cui bando di concorso cinematografico scade il 10 marzo con tutte le informazioni in www.valsusafilmfest.it.
La rassegna Cinema in Verticale affronta varie tematiche legate alla montagna come l’alpinismo e altri sport legati alla verticalità, l’esplorazione, la salvaguardia dell’ambiente e delle specie animali, la cultura, la vita e le abitudini di piccole e grandi comunità montane. In ogni appuntamento, oltre alla proiezione di filmati e diapositive, sono presenti diversi ospiti scelti tra gli autori e i protagonisti delle immagini, alpinisti, guide alpine, scrittori ed esperti per dibattere e attualizzare i temi. L'evento è stato ideato come anteprima del Valsusa Filmfest nel 1999 per riservare attenzioni e riflessioni specifiche alla montagna che per gli abitanti della Valle di Susa riveste significati importanti quali memoria, lavoro, identità, amicizia, fatica, futuro e libertà.
I 12 appuntamenti della XVI edizione di Cinema in Verticale, come sempre ad ingresso gratuito, si svolgeranno nei Comuni di Almese, Bussoleno, Caprie, Giaveno, Orbassano e Villar Dora, tutti nel territorio della Valle di Susa a eccezione di Orbassano e Giaveno (To).

L’inaugurazione della rassegna è in programma il 14 febbraio presso ‘La Sosta Climb Cafè’ di Almese con Nico Valsesia, mitico esponente del trail running che presenta Up to summit 2013, immagini della sua ultima impresa, ovvero l’ascesa al Monte Bianco partendo da Genova e battendo il record mondiale dopo 300 km in bicicletta, 16 km a piedi e 4800 metri di dislivello nell’incredibile tempo di 16 ore e 35 minuti.
Il secondo appuntamento del 20 febbraio è invece con Fabio “Beo” Beozzi che presenta la sua impresa del 2011, con salita al Cho Oyu (Tibet) di 8201m e prima discesa con gli sci.
Il 13 marzo è in programma una serata ad Almese in compagnia dello storico alpinista Pierluigi Airoldi che, insieme a Roberto Mantovani, Andrea Mellano e Pierino Protti, presenta “Zingarando”, libro e immagini sulla sua spedizione in Antartide del 1971.
Il 24 marzo è in programma ad Orbassano l’evento Monte Bianco cattedrale di luce con l’alpinista e filosofo francese Patrick Gabarrou, uno tra i più grandi alpinisti europei con oltre 40 anni di attività e oltre 300 nuove vie, tra le quali decine di prime salite compiute nel suo regno, il Monte Bianco, il massiccio, alpinisticamente, più importante delle Alpi, del quale Gabarrou si può considerare l’indiscusso maggior conoscitore.
La storica collaborazione con il Trento Film Festival porterà, il 1° aprile a Bussoleno, la proiezione dei seguenti filmati presentati nel corso dell’ultima edizione, la 61a, del rinomato festival: The Hunter di Marieka Walsh (Australia), La dura dura di Josh Lowell (USA), Il rifugio di Vincenzo Mancuso e La tela del ragno - Cesare Maestri di Leandro Sabin Paz.

Tra gli altri eventi ci saranno tre appuntamenti dedicati alla fotografia con Gian Luca Boetti e Dante Alpe, due serate con gli splendidi documentari di Marzia Pellegrino e Sandro Gastinelli su vere storie di vita montana e poi ancora incontri con Elio Bonfanti, Enzo Cardonatti e Linda Cottino.

Il programma completo è consultabile su www.valsusafilmfest.it