Scopri il mondo Touring

La festa degli innamorati è la scusa perfetta per organizzare una fuga

Che cosa fare a San Valentino: dieci idee in Italia ed Europa

di 
Barbara Gallucci
30 Gennaio 2017

San Valentino è l'occasione per decidere di organizzare una fuga romantica a due. Da Tallinn a Fez, da Courmayeur a Vico Equense, ecco dieci idee per partire e festeggiare la festa degli innamorati in modo originale.
 
1. COURMAYEUR: PER GLI APPASSIONATI DI VETTE
La perla delle Alpi valdostane è perfetta per innamorati sciatori e chic. Anche perché San Valentino, pochi lo sanno, è il patrono del paese... Si festeggia con una passeggiata romantica in Val Ferret, fino al paese di Lavachey, oppure con una sciata nel comprensorio accessibile dal paese, da Dolonne o dalla funivia della val Veny. Poi, in centro, atmosfera assicurata con vetrine realizzate per l'occasione, gruppi tradizionali e cene gourmet. 
Scopri i nostri consigli su dove dormire a Courmayeur!

Info: courmayeurmontblanc.it.
 
 
2. FEZ, MAROCCO: PER ASPIRANTI CHEF
Famosa per la sua medina che conserva architetture straordinarie del passato e il celebre cimitero ebraico, Fez è meno caotica e presa d'assalto di Marrakesh e con un'attenzione particolare per i suoi ospiti. Lo dimostrano i bellissimi ed eleganti riad che la caratterizzano. In questa stagione ha anche il vantaggio di essere climaticamente accogliente che non è cosa da poco. Un altro punto di forza della città è la gastronomia tanto che alcuni riad, gli alberghi tradizionali, propongono ai propri ospiti, oltre a ottimi ristoranti, anche corsi di cucina per imparare i segreti della cucina locale tradizionale o meno.

Da provare il riad Dar Roumana: darroumana.com. Info: visitmorocco.com.
 
 
3. BASILICATA: PER VOLARE IN DUE
Castelmezzano e Pietrapertosa sono due piccoli comuni delle Dolomiti lucane. Sono separati da una profonda vallata che da aggirare è lunga e faticosa. Un'alternativa? Il volo dell'angelo. Un cavo d'acciaio è sospeso tra le vette dei due paesi e, grazie a una resistente imbragatura, ci si può attaccare anche in due per arrivare dall'altra parte. Si tratta di 1415 metri mozzafiato con una velocità tra i 110 e i 120 chilometri all'ora. Un'esperienza memorabile per suggellare un amore. È infatti possibile lanciarsi in due e, fianco a fianco, scambiarsi un bacio adrenalinico. Il volo è fattibile da maggio a novembre: quindi a San Valentino si può regalare un voucher... così c'è tempo per prendere coraggio.
Scopri i nostri consigli su dove dormire a Castelmezzano!

Info: volodellangelo.com.
 
 
4. PARIGI: A CACCIA DI STELLE
La Ville Lumière è e rimane la capitale del romanticismo. A San Valentino poi... Il bello di Parigi si respira camminando lungo la Senna, scoprendo i suoi arrondissement, visitando i suoi musei e mangiando nei suoi ristoranti e bistrot. Con 84 ristoranti con almeno una stella Michelin è difficile persino scegliere. “La gastronomia è Parigi”, sostiene Anne Hidalgo, il sindaco di Parigi e non è possibile darle torto. E quest'anno ha appena aperto il Grand Musée du Parfum... perfetto anche per un regalino romantico.

Info: nostra notizia dedicata
 
 
5. TERNI: ALLA RICERCA DEL PATRONO DELL'AMORE
È l'appuntamento più dolce e romantico della città umbra dove il santo patrono è proprio San Valentino. Dal 10 al 14 febbraio tutta Terni si ricopre di bontà grazie all'inziativa Cioccolentino, un festival che coinvolge innamorati e golosi. Tema di quest'anno è #Amoriincorso. Tour in giro per cioccolaterie, stand dove acquistare e assaggiare le varie specialità al cioccolato e opportunità per soggiornare in hotel a quattro stelle con offerte speciali per il weekend.
Scopri i nostri consigli su dove dormire a Terni!

Info: cioccolentino.com.
 
 
6. LONDRA: PER GLI ORIGINALI
Non c'è che dire, nella capitale inglese la capacità di sfruttare ogni festa importante per organizzare eventi originali è un classico. Dai pic nic per due pensati da Cahoots a Soho (cahoots-london.com), alle proiezioni di film romantici come Breve incontro del 1945 con le musiche di Rachmaninov eseguite da un'orchestra alla Cadogan Hall (cadoganhall.com). I più originali possono optare per il Royal Observatory di Greenwich dove guardare le stelle mano nella mano (rmg.co.uk/royal-observatory) o scegliere le serre dei Kew Gardens per una serata a tema brasiliano tra orchidee e piante tropicali (kew.org). Un must recente è invece salire sul grattacielo Shard per un brindisi a quota 244 metri di altezza (theviewfromtheshard.com).

Info: visitlondon.com.
 
 
7. TORINO: PER CHI VUOLE STARE IN MOSTRA
Gli appassionati di mostre troveranno pane per i loro... occhi a Torino. Alla Gam è in mostra fino al 27 febbraio Protoballa, che racconta il legame del giovane Giacomo Balla con Torino. Ci sono poi le poetiche "impressioni fotografiche" del pittorialismo al Museo nazionale del cinema, un luogo romantico per definizione. Non manca anche un'esposizione originale a Camera, lo spazio dedicato alla fotografia che propone la mostra: Around Ai Weiwei. Photographs 1983-2016. E poi ancora i segreti della porcellana a palazzo Madama, straordinari burattini e marionette al Mao, una collezione fantastica di Toulouse-Lautrec a palazzo Chiablese... 
Scopri i nostri consigli su dove dormire a Torino!

Info: turismotorino.org.
 
8. ZELL AM SEE (AUSTRIA): PER SCIATORI TERMALI
Se qui in Italia di neve ce n'è davvero poca, nel Salisburghese non manca proprio. E non mancano nemmeno ottimi impianti di risalita e piste per appassionati di ogni livello. Ma siccome dopo una giornata sugli sci la stanchezza e il freddo possono essere pesanti da superare, l'ideale è immergersi in acqua calda o fare una sauna. Da pochi anni uno dei centri più moderni e spettacolari è quello delle Tauern Spa Kaprun nei pressi di Zell am See. Albergo e spa super attrezzati con vasche panoramiche interne ed esterne (davvero top quella al terzo piano dell'hotel dalla quale si gode una visione sulle montagne indimenticabile), nonché aree relax, benessere e massaggi. L'unico problema diventa poi ritornare sulle piste invece di stare a mollo.

Info: tauernspakaprun.com/it.
 
 
9. VICO EQUENSE: LA COSTIERA DEL BUON GUSTO
Una cittadina piccola, ma che della gastronomia ha fatto il suo fiore all'occhiello. Vico Equense, sulla costiera amalfitana, si è fatta un nome proprio perché ospita quattro ristoranti stellati Michelin più molti altri ancora che meriterebbero forse altrettanti riconoscimenti. La Torre del Saracino (due stelle), l'Antica Osteria Nonna Rosa (una stella), L'Accanto (una) e Maxi (una), sono ottimi indirizzi per godere di un San Valentino all'insegna della gastronomia di altissima qualità. E per smaltire cotanta bontà non resta poi che andare alla scoperta delle meraviglie culturali e naturali che caratterizzano il territorio della città campana: dalla chiesa della Santissima Annunziata, con la vista più panoramica possibile, fino al castello di Giusso.
Scopri i nostri consigli su dove dormire a Vico Equense!

Info: vicoturismo.it.
 
 
10. TALLINN: PER CHI CERCA L'INVERNO
Quando ci si immagina una città fiabesca probabilmente non si pensa a Tallinn. Semplicemente perché non sono ancora tanti quelli che sono andati nella capitale estone. Eppure il centro storico di Tallinn è quanto di più fiabesco e romantico si possa trovare nel Nord Europa, soprattutto d’inverno coperto di neve. Compatto e d’aspetto medievale il centro di Tallinn è ricco di alberghi dove concedersi un finesettimana quieto e romantico, come il Three Sisters (threesistershotel.com) che occupa tre case di un’antica famiglia mercantile e poi addentrarsi tra le mura della città. Oppure cenando nella taverna medioevale Olde Hansa (oldehansa.ee) dove si mangia come se si fosse un banchetto medievale rischiarato solo dalla luce della candele.
Info: visittallinn.ee.