Scopri il mondo Touring

Carvico (Bg) e la pista ciclabile incompiuta

di 
Piero Carlesi
21 Settembre 2009

 


Carvico è un piccolo Comune di poco più di 4 mila abitanti della provincia di Bergamo. E' posto ai piedi del Monte Canto (710 m), ma per capire bene la sua ubicazione basta dire che dista un paio di chilometri da Sotto il Monte Giovanni XXIII, il paese natale di papa Roncalli.


L'occasione per parlare di Carvico ce la offre la socia Lidia Perego di Treviglio che ha osservato come spesso il denaro pubblico – ed è l'ennesimo caso - sia speso in modo disordinato e scoordinato.


La pietra dello scandalo è una nuova pista ciclabile che la nostra socia ha ritrovato nella zona industriale sud del Comune. Una pista talmente bella che è definita addirittura “elegante”. Il problema è che la pista dopo alcune centinaia di metri finisce nel nulla. In un prato, per l'esattezza, come si può vedere dalla foto. In realtà, secondo logica, dovrebbe confluire in un'altra pista ciclabile che è diretta al centro del paese.


In realtà Carvico, storico luogo di filande e paese natale di Roberto Locatelli, campione del mondo di motociclismo nel 2000 nella classe 125, vanta alcuni pregevoli luoghi d'interesse storico-artistico, come il palazzo Medolago-Albani, oggi sede municipale, la chiesa parrocchiale dedicata a S. Martino che conserva opera del Pomarancio e del Borgognone, e la villa Bisutti, residenza nobiliare settecentesca oggi utilizzata per ricevimenti e banchetti.