Scopri il mondo Touring

Sono 11 le città del Vecchio Continente dove poter utilizzare le auto condivise di Car2go

Car sharing. Zero a Londra, ma nel resto d'Europa...

di 
Renato Scialpi
30 Luglio 2015
Brutta notizia
per chi si reca a Londra: Car2go ha chiuso l'attività di car sharing nella capitale britannica. E, per il momento, l'innovativo sistema proposto da GoDrive con percorsi prestabiliti e destinazioni strategiche a parcheggio garantito, tipo le stazioni Victoria e Waterloo, resta riservato solo ai residenti in Gran Bretagna. Quanto al popolare car sharing Zipcar, non prevede l'utilizzo free flow, ma impone la presa in alcuni parcheggi (peraltro numerosi) predeterminati e la riconsegna della vettura al punto di partenza.
Chi ha bisogno di spostarsi in auto one-way a Londra, quindi, rischia di dover ricorrere agli autonoleggi tradizionali. Un'alternativa ecologica può essere rappresentata dai mini-cab di Green Tomato, servizio con autista celebre per l'utilizzo esclusivo di auto ibride o minibus e limousine a biodiesel.
 
CAR2GO IN 11 CITTÀ EUROPEE
La buona notizia, invece, è per gli utenti italiani di Car2go, ormai presente a Milano, Roma, Firenze e Torino. Non molti lo sanno, ma gli abbonati con pochi passaggi possono infatti upgradare il proprio account Car2go trasformandolo in quello di moovel GmbH, capofila tedesca del servizio di car sharing italiano.

Il risultato dell'upgrade è poter usare, senza ulteriori formalità, le Smart bianco-azzurre di Car2go anche in altre 11 grandi città europee di Germania, Austria, Olanda e Svezia.

E precisamente ad
Amburgo,
Amsterdam,
Berlino,
Colonia,
Copenaghen (nella foto),
Düsseldorf.
Francoforte,
Monaco di Baviera,
Stoccarda,
Stoccolma,
Vienna.

OCCHIO ALLE REGOLE
Come ovvio, ogni città ha la sua area urbana, la sua tariffazione e le sue norme di sosta. Quindi è sempre bene consultare prima il sito di car2go per evitare passi falsi. Ma poter prendere al volo una Smart per raggiungere l'hotel dal centro o per fare una gita fuori porta improvvisata è una prospettiva da non scartare...