Scopri il mondo Touring

Si intitola “Caravaggio – l’Anima e il Sangue” e sarà nelle sale italiane il 19, 20 e 21 febbraio

Arriva al cinema un nuovo spettacolare film su Caravaggio

12 Gennaio 2018
 
L’anno scorso il protagonista era stato “Raffaello – il Principe delle Arti". Quest’anno il nuovo film prodotto da Sky e Magnitudo Film è dedicato a un altro grandissimo della storia dell’arte italiana: Michelangelo Merisi, ovvero il Caravaggio. Si chiama “Caravaggio – l’Anima e il Sangue” e sarà nei cinema di tutta Italia, prima di approdare in tv su Sky, il 19, 20 e 21 febbraio. Iniziate a segnarlo in agenda. 
 
Come per Raffaello e per il precedente film su Firenze e gli Uffizi, anche la nuova creazione di Sky e Magnitudo Film eccelle sia per tecnica sia per ricerca documentale e interventi degli esperti. Non sono ancora molte le produzioni italiane realizzate in 8K, un formato che permette di percepire ogni singola pennellata delle tele e afferrare dettagli delle opere non visibili ad occhio nudo; ed eccezionale è anche la resa del formato Cinemascope 2:40, che consente una visione più “allungata” delle immagini, simile appunto ad una tela. 
 
 
IL FILM, LE OPERE, GLI ESPERTI
Ma com’è composto il film, realizzato con una modalità di racconto “investigativa”? La tormentata vita dell'artista geniale e contraddittorio è raccontata tramite una approfondita ricerca documentale negli archivi di Milano, Roma e Napoli: libri e verbali ricostruiscono i passaggi salienti dell’esistenza di Merisi, facendoci viaggiare attraverso i luoghi in cui l’artista ha vissuto e quelli che oggi custodiscono alcune tra le sue opere più note - Milano, Firenze, Roma, Napoli e Malta. A proposito di opere, sono ben 40 quelle citate nella produzione, capolavori che, grazie all’impiego di evolute elaborazioni grafiche, di macro estremizzate e di lavorazioni di luce ed ombra (tecnica CGI), prendono quasi vita e corpo, si confondono con la realtà dando una percezione quasi tattile. 
 
 
Di grande impatto emotivo le "scene fotografiche”, simboliche, ambientate in un contesto contemporaneo ed essenziale, che mettono in scena gli stati d’animo di Caravaggio senza filtri. Quello che emerge nella sua complessità d’animo è il ritratto di un uomo contemporaneo, in tutte le sue emozioni e sfaccettature: temi come la ricerca della libertà, il dolore, l'ossessione sono di Merisi come anche dell'uomo di oggi.
 
E poi, non potevano mancare gli interventi degli espertiClaudio Strinati, storico dell’arte esperto del Caravaggio, che nel film racconta la figura dell’artista in stretta correlazione con le sue opere; Mina Gregori, Presidente della Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi, che fornisce alcune letture personali delle opere dell’artista; Rossella Vodret, anche curatrice della mostra “Dentro Caravaggio”, a Palazzo Reale a Milano fino al 28 gennaio 2018, che illustra i risultati dei più recenti studi sulla tecnica pittorica dell’artista.
 
 
LA VOCE DI MANUEL AGNELLI
C’è un personaggio di spicco anche a dare voce al grande artista. La voce dell'io interiore di Caravaggio, infatti, è quella di Manuel Agnelli, il musicista frontman degli Afterhours e giudice di X Factor, che traduce il moto continuo degli stati d’animo dell'artista, riproducendo le sfumature del suo carattere e raccontando le sue emozioni, anche violente, che lo contraddistinguono. 
Responsabile e direttore artistico del progetto per Sky è Cosetta Lagani. Produttore esecutivo per Magnitudo Film è Francesco Invernizzi. La sceneggiatura è di Laura Allievi e la regia è affidata a Jesus Garces Lambert, che ha firmato documentari per Sky e per importanti network televisivi internazionali, tra i quali National Geographic, BBC, ZDF, CBS, Arte.
 
 
INFORMAZIONI
" Caravaggio – l’Anima e il Sangue" esordirà nei cinema italiani il 19-20-21 febbraio per poi approdare in tv su Sky ed essere distribuito nei cinema del mondo da Nexo Digital. Informazioni sul sito http://www.nexodigital.it/caravaggio-lanima-e-il-sangue

Il film ha ottenuto il Riconoscimento del MIBACT – Direzione Generale Cinema, il Patrocinio del Comune di Milano ed è stato realizzato in collaborazione con Palazzo Reale e con Vatican Media e con il supporto di Malta.