Scopri il mondo Touring

Il festival culturale di fine giugno diventa più grande e ospita anche Tci e Slow Food

Ancora più gusto nella Caffeina di Viterbo

di 
Luca Bonora
27 Giugno 2013

Sono diciassette, quest’anno, i palchi di Caffeina: da piazza delle Erbe fino a porta San Pietro, passando per piazza del Plebiscito, via San Lorenzo, i quartieri San Pellegrino e Pianoscarano. Così Viterbo si trasforma in una grande isola pedonale pronta a ospitare 4.500 sedie, 60 microfoni, centinaia di autori. Tra gli ospiti di questa edizione spiccano i nomi di Concita De Gregorio, Pietrangelo Buttafuoco, Cristina Comencini, Massimo Gramellini, Paola Mastrocola. Nomi di primo piano della letteratura italiana contemporanea, cui aggiungiamo Carlo Petrini e Silvestro Serra.


Il fondatore di Slow Food interverrà venerdì 5 luglio, mentre il direttore di Touring sarà intervistato da Vincenzo Ceniti nel cortile di Palazzo dei Priori sabato 29 giugno alle ore 21. Si parlerà non solo della rivista di turismo, la più diffusa in Italia, ma anche delle numerose iniziative Tci sul territorio: Aperti per voi, Bandiere Arancioni, Festival del turismo scolastico, Penisola del Tesoro… e delle riedizioni delle Guide Rosse che hanno fatto la storia del turismo in Italia. Fra gli argomenti di attualità c’è in primis quello del turismo sostenibile che il Touring cerca di promuovere fin dalla sua fondazione.


La più importante noività di questa edizione è la presenza di Slow Food per tutta la durata della manifestazione, con oltre cinquanta appuntamenti divisi su cinque spazi. Particolarmente interessanti sono i Laboratori del gusto, degustazioni guidare di prodotti regionali, in piazza della Morte; Dulcis in fundo, che chiuderà le giornate in piazza don Mario Gargiuli con show cooking in diretta dei migliori ristoratori locali; e il Mercato della Terra, sempre in piazza della Morte, uno spazio di vendita di prodotti agroalimentari e artigianali. Per info su queste e altre iniziative Slowfood, www.slowfoodlazio.it.


Ci saranno ancora Senza caffeina, l'area dedicata ai bambini, che si trasferisce nel cortile di Palazzi dell'Abate, e la rassegna musicale Jazz Up in piazza del Gesù. Piazza San Carluccio, infine, ospita ogni sera i più noti giallisti del panorama internazionale, per parlare di letteratura ma anche di attualità. Per scaricare il programma completo della manifestazione, cliccate qui, mentre le indicazioni su dove dormire a Viterbo e dintorni sono qui. Buon festival.