Scopri il mondo Touring

Ad Amsterdam passaggi gratis in bicicletta

di 
Tino Mantarro
6 Ottobre 2015
Le nonne, almeno una volta, dicevano sempre di non accettare caramelle dagli sconosciuti. Chissà che cosa direbbero oggi se sapessero che ad Amsterdam propongono di istituzionalizzare addirittura i passaggi in bicicletta dagli sconosciuti. Del resto si sa, gli Amsterdammer - gli abitanti di Amsterdam - sono persone alquanto fuori dagli schemi.
 

YELLOW BACKIE
Da quest’estate infatti è stato inaugurato un modo piuttosto originale e partecipato di accogliere i turisti e fargli conoscere la città. Si chiama Yellow Backie ed è un sistema (ovviamente gratuito) di passaggi in bicicletta. Proprio così: si gira la città sul sellino posteriore delle bici di chi ha deciso di aderire all’iniziativa. Le due ruote che fanno parte del progetto hanno un portapacchi gialli, quando le avvistate tra strade e canali basta gridare “Backie!”. E poi affidarsi al conducente per girare il centro della città e non solo quello. Un modo diverso di conoscere gli abitanti di una metropoli come Amsterdam e di esplorare da una prospettiva alquanto diversa la città. La cosa migliore è che non serve neanche un app per organizzarsi, basta davvero fermare chiunque abbia un sellino giallo della Yellow Backie.
 
La sicurezza? Amsterdam è da decenni in testa a tutte le classifiche internazionali di ciclabilità. In città circolano circa 400mila bici per 700mila abitanti, e ci sono oltre 20mila chilometri di ciclabili segnalate. E visto come parlano bene inglese gli olandesi neanche la lingua sarà un probema. Per cui non resta che fermare un Amsterdammer e chiedergli un passaggio, con buona pace dei consigli delle nonne.