Scopri il mondo Touring

A Verbania appuntamento con la lettera...ltura

di 
Piero Carlesi
17 Giugno 2010

Riparte fra pochi giorni (esattamente il 23 giugno) la quarta edizione di Letteraltura, il Festival di letteratura di montagna, viaggio e avventura che ha per palcoscenico Varbania, la costa piemontese del lago Maggiore e le valli dell'Ossola.

La manifestazione, sempre più affermata e conosciuta, non solo in Italia, rientra nel progetto comunitario Lit.Alps Interreg Italia Svizzera, che gli garantisce quelle risorse finanziarie senza le quali non si potrebbe fare. Gli eventi anche quest'anno sono tanti: sempre con il comune denominatore di presentare una montagna che non è assassina, ma anzi luogo di svago, di vacanza, ma anche luogo in cui vivere in una dimensione ben diversa da quella della città, a maggior contatto con la natura e con gli uomini, per essere custodi di un territorio che va spopolandosi sempre di più.

Ma che cosa succede a un festival come Letteraltura? Gli eventi sono i più vari: ci sono gli incontri con l'autore e confronti a più voci, la colazione con gli autori, cine-incontri e proiezioni multimediali, esperienze con bambini e ragazzi, escursioni e visite guidate. Momenti particolari saranno poi dedicati a Massimo Mila, musicologo, scrittore, alpinista (autore di una famosa storia dell'alpinismo) di cui ricorre quest'anno il centenario della nascita. Tra i primi appuntamenti (impossibile elencarli qui tutti), l'incontro con Cesare Maestri, il ragno delle Dolomiti, giovedì 24 giugno alle 16 nel chiostro dell'hotel Il chiostro di Verbania. E ancora alle 17.30 nel parco di Villa Pariani lo scrittore Duccio Demetrio dialogherà con il giornalista e poeta Ennio Cavalli sul camminare come filosofia di vita: il piacere del camminare meditabondo, senza preoccupazione per un itinerario prestabilito, un modo e una scusa per ripensare alla propria esistenza. Per venerdì 25 giugno sono in programma ben 25 eventi diversi! Tra questi segnaliamo alle ore 15 l'incontro del giornalista Roberto Mantovani con Hanspeter Eisendle, l'alpinista altoatesino compagno di Messner, protagonista della cronaca alpinistica degli ultimi vent'anni. Numerosissimi anche gli eventi per sabato 26 e domenica 27 giugno. Il Festival in luglio si sposta a Stresa e sul Mottarone il 3 e 4 luglio, a Cannobio e in Valle Cannobina il 10 e 11 luglio e a Varzo e all'Alpe Veglia il 17 e 18 luglio, sempre con incontri, proiezioni, rappresentazioni teatrali, escursioni e dibattiti. Un prologo di Letteraltura, ma comunque inserito del programma ufficiale ci sarà però già questo finesettimana dal venerdì 18 a domenica 20 giugno a Macugnaga, ai piedi del Monte Rosa, per l'assemblea degli scrittori di montagna, riuniti nel Gism, che dedicheranno una tavola rotonda sabato 18 alla Kongresshaus a Emilio Comici, uno dei grandi alpinisti dell'anteguerra, a settanta anni dalla morte.